Iliad: lanceremo in Italia i nostri servizi con un modello tanto aggressivo quanto quello francese


Durante la conferenza stampa di presentazione dei risultati operativi e finanziari di Iliad (società che controlla Free e Free Mobile), l’amministratore delegato del gruppo Maxime Lombardini ha riferito che sono in procinto di lanciarsi in Italia, confermando che la Commissione Europea dovrebbe pronunciarsi positivamente sulla fusione Wind-3 in questi giorni (le indiscrezioni parlano di domani primo settembre).

Iliad

Maxime Lombardini ha spiegto che il gruppo è fiducioso nella sua capacità di avere successo nel mercato italiano e il lancio sarà finanziato esclusivamente dai flussi di cassa e dal debito (gli fa eco lo Chief Financial Officer Thomas Reynaud).

Sempre Lombardini ha riferito che l’operatore, una volta approvata dall’UE la fusione Wind-3, potrà iniziare quasi immediatamente, con un modello tanto aggressivo quanto quello utilizzato in Francia.

Ha inoltre aggiunto: “Abbiamo la possibilità di essere operativi molto rapidamente con molte risorse per diventare il numero quattro nel paese e per proporre un accordo di roaming 10 volte più conveniente di quello che abbiamo in Francia”.

Manca quindi ormai pochissimo per scoprire se Iliad sarà o meno il futuro quarto operatore mobile italiano (per noi è già scontato che sarà così, ma forse già domani avremo la risposta ufficiale).

Advertisements

Potrebbero interessarti anche...