Free Mobile rivoluzionerà il mercato italiano (e nessuna offerta a 28 giorni)


Mentre in Francia un libro appena pubblicato svela diversi aneddoti e curiosità su Xavier Niel, fondatore di Free (di cui scriveremo a breve), l’uomo che ha rivoluzionato le tlc in Francia, arrivano diverse indiscrezioni su quello che sarà lo sbarco in Itala.

Free Italia

Secondo quanto riportato dalla stampa francese nei giorni scorsi, Niel sarebbe interessato a rivoluzionare anche il mercato della telefonia italiana, dopo averlo fatto in patria. Ogni qualvolta all’imprenditore si chiedono notizie in merito, le risposte sono quasi sempre “pazienza” e la promessa di “grandi cambiamenti”.

Di certo c’è il lancio di Free Mobile nel corso del 2017, per il resto, tramite fonti vicine all’operatore, si parla di una campagna aggressiva volta a togliere clienti a TIM, Vodafone e a Wind-3 nel più breve tempo possibile, per raggiungere quei 6 milioni di clienti indispensabili al nuovo operatore per poter raggiungere un pareggio di bilancio.

Le tariffe? Tutto segreto, ma sembra che il gruppo francese voglia conquistare gli italiani facendo dimenticare innanzitutto quelle odiose rimodulazioni degli operatori mobili italiani che hanno visto il lancio di offerte con addebiti ogni 28 giorni invece che di un mese “vero” (quindi con 13 addebiti annuali, invece di 12).

Inoltre, come succede in Francia, verranno presentati pochi pacchetti tutto incluso, ma semplici e a prezzi decisamente concorrenziali. Che dal 2017 anche gli altri operatori torneranno ad offrire pacchetti con addebiti a 30 giorni?

Advertisements

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. Romeo ha detto:

    Io ci conto molto. Il mese deve essere il mese! No i 30 o 28 o 31 GG! Fate presto

  2. Erika ha detto:

    Non vedo l’ora! E soprattutto spero in offerte davvero valide e tanti clienti che se ne vanno dalle varie Ladrafone, TIM & Co.

  3. Giorgio ha detto:

    Niel contiamo su di te e su tariffe davvero convenienti e soprattutto che non siano solo abbonamenti!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: