Xavier Niel (Free Mobile): staremo attenti a creare in Italia qualcosa di diverso da ciò che già esiste


Xavier Niel, fondatore di Iliad, la società madre di Free e Free Mobile, non si cura dei tanti dubbi sui prezzi in media più bassi nella telefonia mobile italiana rispetto a quella francese per quello che sarà lo sbarco come quarto operatore mobile in Italia nel corso del 2017.

Free

Lo ha riferito lo stesso Niel questo giovedi, durante una conferenza stampa di Morgan Stanley a Barcellona: anche se il ricavo medio per utente è basso in Italia, per il fondatore di Free Mobile vi è ancora spazio di manovra per guadagnare.

I dubbi sullo sbarco nella telefonia mobile italiana sono sempre stati solamente da parte degli analisti, basati proprio sul fatto che i margini di guadagno nel nostro Paese sono nettamente più bassi per via della forte concorrenza nel settore.

Mercoledì, Flavio Cattaneo, amministratore delegato di Telecom Italia, aveva dichiarato: “Abbiamo già un “Free” in Italia, si chiama Hutch”, riferendosi ovviamente all’operatore mobile di Hutchison (Tre).

Xavier Niel, come di consueto, non ha rilasciato alla stampa nessuna anticipazione su quella che sarà la strategia di business in Italia (cosa più che naturale, visto che già solo l’annuncio dell’arrivo ha scatenato le contromosse dei concorrenti), ma le sue poche parole fanno già capire molto: “Saremo molto attenti a creare in Italia qualcosa di diverso da ciò che già esiste”. Stravolgerà il mercato come fatto in Francia? Lo scopriremo tra qualche mese…

Advertisements

Potrebbero interessarti anche...