Lancio Free Mobile in Francia: ecco cosa è successo ai concorrenti nei primi due mesi


Che effetto ha avuto l’arrivo di Free Mobile nel gennaio 2012 in Francia, in particolare sui suoi competitors? Quello più prevedibile: centinaia di migliaia di linee e clienti persi in meno di due mesi.

Free Mobile

Il quarto operatore mobile francese in poche settimane ha portato via 201.000 clienti netti ad Orange, 200.000 clienti a SFR e 159.000 a Bouygues Telecom.

L’arrivo di Free Mobile ha stravolto il mercato della telefonia mobile francese, ma soprattutto ha compromesso definitivamente la crescita dei tre principali operatori mobili del Paese.

A fine febbraio 2012 (dal 10 gennaio, giorno di lancio di Free Mobile) il 40% delle cessazioni totali di Orange sono state a favore del nuovo arrivato, portandogli via l’1.5% della sua base clienti. Numeri simili anche per gli altri due operatori storici: -1% della base clienti di SFR e -1.2% per quella di Bouygues Telecom.

A fine 2012 Free Mobile aveva conquistato 5.205.000 clienti (pari a quasi l’8% di quota di mercato) e, secondo quanto riportato dall’Authority delle telecomunicazioni francese, ha prodotto un calo dei prezzi nel settore mobile di ben il 13%.

Per quanto riguarda i concorrenti, Orange dopo le perdite iniziali, ha chiuso il 2012 con soli 100.000 clienti in più rispetto all’anno precedente (un calo clamoroso paragonato agli esercizi precedenti), grazie soprattutto ai “forfait”, mentre aveva perso il 2% dei clienti prepagati.

SFR è l’operatore che ha chiuso il 2012 con il maggior numero di perdite: ben 773.000 clienti in meno. Non è andata troppo meglio a Bouygues Telecom, che a fine anno contava 57.000 clienti in meno.

Free Mobile ha inflitto un duro colpo ai concorrenti, non solo in termini di linee e clienti, ma soprattutto di fatturato. Basti pensare ai tanti clienti persi e al sostanzioso abbassamento delle tariffe che tutti e tre i gestori concorrenti hanno dovuto applicare dopo il lancio di Free Mobile.

La concorrenza non avrà fatto bene ai conti dei tre principali operatori mobili francesi, ma di sicuro ha permesso a tanti consumatori di risparmiare su chiamate, SMS e traffico internet. Nei prossimi mesi sarà la volta dell’Italia.


Rimani aggiornato con il nostro canale Telegram, oppure seguici sui principali social: Facebook | Twitter | Google+.

Advertisements

Potrebbero interessarti anche...

Dì la tua o Rispondi ad un commento...