Che fine hanno fatto i MVNO che dovevano contrastare Free Mobile in Francia?

In Italia lo sbarco di Free Mobile è previsto verso la fine di questo 2017 e nei prossimi mesi diversi competitors si muoveranno per contrastare questo lancio molto atteso da tanti italiani. Tra questi TIM è quella che ha già dichiarato le sue intenzioni, con il lancio di un nuovo MVNO low cost (Kena Mobile, che poi tanto nuovo non è…), che nelle intenzioni del gruppo guidato da Flavio Cattaneo sarà “l’arma” anti-Iliad/Free Mobile.

Lo scenario che si sta delineando è di fatto una vera e propria copia di quanto successo già in Francia nel 2012 (anno del lancio Oltralpe di Free Mobile), con Orange, Bouygues Telecom e SFR che hanno lanciato un nuovo operatore mobile virtuale a testa.

Free Mobile Sosh Red B&You

E’ servita questa mossa per contrastare Free Mobile? Che fine hanno fatto gli operatori mobili virtuali (MVNO) nati con lo scopo di contrastare l’ultimo arrivato? Ve lo sveliamo oggi con questo nostro speciale approfondimento.

SOSH.  E’ l’operatore mobile virtuale creato da Orange tre mesi prima (ottobre 2011) che Free Mobile lanciasse i propri servizi in Francia. A fine 2011 raccolse “solo” 28.000 clienti, arrivati a 90.000 nel febbraio 2012  (alla stessa data Free Mobile aveva già superato quota 1.5 milioni di clienti).

Nel primo trimestre 2012 Orange aveva perso 615.000 linee (valore netto tra portabilità in entrata e in uscita), che non è riuscita a recuperare con SOSH. Attualmente l’operatore mobile virtuale conta 3.2 milioni di linee (al 31 dicembre 2016) e la sua crescita rispetto al 2015 risulta molto rallentata, ma con le sue offerte particolarmente vantaggiose (non ai livelli di Free Mobile) rimane uno dei MVNO più convenienti (e di successo) sul mercato francese (ha anche contribuito alla chiusura di diversi concorrenti tra i “virtuali”, che non sono riusciti a replicare ad un così repentino abbassamento delle tariffe).

RED. E’ l’operatore mobile virtuale di SFR creato nell’ottobre 2011 anche questo per contrastare l’arrivo di Free Mobile. Non sono stati resi noti i dati sul numero di clienti nel primo anno di attività, tra i pochi disponibili, ci sono quelli di inizio 2014, a quota 1.8 milioni. Proprio nel 2014 viene acquisita la Omea Telecom (società che gestiva Virgin Mobile e altri MVNO) e nel 2016 l’offerta RED by SFR assorbe tutti gli ex clienti Virgin Mobile (principale operatore mobile virtuale prima dell’arrivo di Free Mobile, Sosh e gli altri competitors, con 1.7 milioni di clienti nel 2012).

B & YOU. Altro MVNO, questo volta legato a Bouygues Telecom, nato nel luglio del 2011 con l’obiettivo di contrastare Free Mobile. A differenza degli altri due di cui abbiamo scritto poche righe sopra, B & YOU cessa di esistere come operatore mobile virtuale nel 2014 e rimane solo come brand per i pacchetti low cost di Bouygues Telecom.  Ad inizio 2014 contava 1.87 milioni di clienti.

Di fatto, a parte la trasformazione di B & YOU da operatore mobile virtuale a semplice brand per le offerte low cost di Bouygues Telecom, i tre MVNO creati dai tre principali operatori mobili di rete, hanno ottenuto un discreto successo in termini di numero clienti, arginando solo in parte la perdita di linee avuta da Orange, SFR e Bouygues Telecom con il lancio di Free Mobile.

In particolare, va considerato il fatto che i clienti persi e in parte recuperati con i virtuali “low cost” hanno portato comunque ad una importante riduzione di fatturato, perché il livello delle tariffe è sceso drasticamente per poter contrastare l’offerta aggressiva lanciata da Free Mobile.

Advertisements

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Lykanos82 ha detto:

    e in Italia TIM/Vodafone vorrebbero tentare la stessa strategia? Visto come è andata in Francia non ritengo sia una scelta “originale” e di successo… stesso dicasi per WindTre nella decisione di mantenere separati i brand “wind” e “3” focalizzando ciascun brand su uno specifico target… se non si adegueranno all’offerta che proporrà FREE prevedo MNP di massa

Dì la tua o Rispondi ad un commento...