Free Mobile in Italia: tariffe più basse e offerte senza inganni


Dei risultati del gruppo Iliad (riguardanti Free e Free Mobile) abbiamo abbondantemente scritto ieri, così come dello stupore dello stesso Xavier Niel (fondatore del gruppo) su come i consumatori italiani vengano maltrattati dagli operatori di telefonia, facendo un esempio su tutti, quello delle offerte tariffate a 28 giorni (caso tipicamente italiano).

Xavier Niel

L’AD del gruppo, Maxime Lombardini, ieri spiegò che non avrebbe fornito nessun dettaglio sull’offerta commerciale riguardante il nostro Paese, per non “dare indizi ai concorrenti”, poi però ci ha pensato lo stesso Niel a fornire qualche informazione in più.

Xavier Niel ha spiegato come “in termini di valore, il mercato italiano è equivalente a quello francese, ma voi avete sei milioni di abitanti in meno, quindi, pagate almeno il 10% in più”.  Non solo, “riduzioni tariffarie intorno al 10% saranno possibili. E si potrà fare anche meglio”.

“In Italia il consumatore di telefonia mobile è maltrattato. Lo si inganna con tanti piccoli trucchi. Noi, invece, vorremmo dar vita a un operatore che rispetti le persone, che sia amato”.

Possiamo dunque aspettarci un debutto italiano tanto forte e dirompente quanto quello che del lancio nel 2012 sul mercato francese. TIM, Vodafone e Wind Tre possono dormire sonni… poco tranquilli. Non mancheremo di aggiornarvi in tempo reale su tutte le novità che riguarderanno il lancio di Free Mobile.


Rimani aggiornato con il nostro canale Telegram, oppure seguici su: Facebook | Twitter | Google+.

Advertisements

Potrebbero interessarti anche...

Dì la tua o Rispondi ad un commento...