Wind, ancora rimodulazioni: è la volta di All Inclusive, Wind Celebration e Noi Tutti


In attesa di conoscere tariffe e offerte che Iliad proporrà per il mercato mobile italiano, gli utenti italiani devono ancora una volta fare i conti con l’ennesima rimodulazione.

Wind Tre

Dopo gli aumenti già segnalati nei giorni scorsi sulle proprie tariffe base, ora Wind punta anche alle opzioni All Inclusive, Wind Celebration e Noi Tutti.

La prima variazione riguarda appunto le All Inclusive e Wind Celebration, che – a partire dal primo rinnovo successivo al 16 luglio 2017 (o dal 18 luglio per quelle che hanno validità di 30 giorni) subiranno un aumento del canone di ben 1.50 Euro!

LEGGI ANCHE: Tutte le ultime rimodulazioni di Wind Tre

Nella sezione “Wind Informa” di wind.it viene specificato che:

a partire dal 17 luglio 2017, il costo periodico di alcune offerte All Inclusive e Wind Celebration aumenterà di 1,50 euro. Di seguito le offerte interessate dalla variazione:

All Inclusive Digital, All Inclusive Double, All Inclusive Big, All Inclusive Super, All Inclusive Special, All Inclusive Wind Unlimited, All Inclusive King, All Inclusive Young Edition, All Inclusive Digital, All Digital, All Inclusive +, All Inclusive Music, All Inclusive Mega, All Inclusive Limited Edition, All Inclusive Senior, All Inclusive 3 GIGA, Wind Celebration, All Inclusive Twin, All Inclusive Gold, All inclusive. La variazione è stata determinata dalla modifica delle condizioni strutturali di mercato.

Non solo, anche alcune opzioni Noi Tutti hanno visto una rimodulazione sostanziosa, con ben 2 euro di aumento del canone ogni 28 giorni! Anche qui è lo stesso operatore a segnalare sul proprio sito i dettagli e le opzioni coinvolte:

Wind ti informa che, dal primo rinnovo successivo al 16 luglio 2017, il costo di alcune offerte Noi Tutti , Noi Tutti Big e Noi Tutti Più, aumenterà di 2 euro ogni 4 settimane. La variazione è stata determinata dalla modifica delle condizioni strutturali di mercato.

I clienti interessati dalla modifica saranno preventivamente informati con una comunicazione personale inviata tramite SMS con un preavviso di almeno 30 giorni, così come prescritto dai termini di legge.

Naturalmente tutti i clienti Wind coinvolti in queste rimodulazioni, potranno tranquillamente recedere dalle offerte attive, come previsto dall’art. 70 comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, e valutare una portabilità verso altri gestori.

Inutile dire che siamo ormai di fronte all’ennesima rimodulazione selvaggia applicata da uno dei nostri 4 gestori di rete (non l’unico, come noto, ad aver deciso di rimodulare le proprie offerte) a discapito dei propri clienti. Un altro regalo al futuro lancio di Iliad in Italia, su cui abbiamo già una certezza: zero rimodulazioni e zero tariffe fatturate a 28 giorni.


Per non perdere nemmeno un aggiornamento, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Advertisements

Potrebbero interessarti anche...

Dì la tua o Rispondi ad un commento...