Mediawan (Xavier Niel) verso l’acquisizione di EuropaCorp di Luc Besson


Mediawan, la piattaforma indipendente di contenuti audiovisivi fondata da Xavier Niel (Iliad) insieme a Pierre-Antoine Capton e Matthieu Pigasse con lo scopo di acquistare imprese nel settore dei media tradizionali, digitali e dell’entertainment su territorio europeo, starebbe per espandersi ulteriormente, con l’acquisizione della società EuropaCorp (di Luc Besson).

Niel Pigasse Capton

Xavier Niel, Matthieu Pigasse e Pierre-Antoine Capton ©Frédéric Stucin

Il tutto sarebbe partito dopo il flop del film Valerian di Luc Besson e della sua EuropaCorp, distribuito in Europa, Stati Uniti e Cina, con un incasso globale inferiore ai costi di produzione (173 milioni di euro vs 177 milioni), decidendo così di concentrarsi sulla produzione di film in Francia a scapito degli Stati Uniti. Inoltre, nell’ultimo anno fiscale (fine marzo 2017), lo studia aveva registrato perdite per oltre 120 milioni di euro.

Secondo Le Figaro se da una parte EuropaCorp può tornare a crescere grazie alle nuove produzioni, come il film Taxi 5 (previsto nel 2018) o serie tv come Taken (prodotta insieme ad Universal Television), dall’altra si starebbe valutando una vendita dell’intera società o di parte di essa.

Tra i potenziali acquirenti ci sono, come detto, il fondo di investimenti Mediawan di Xavier Niel e soci, ma anche la cinese Fundamental, che è già azionista al 27% della società e potrebbe puntare a prenderne il controllo.

EuropaCorp

Si tratta dunque di una nuova e importante sfida per Xavier Niel e soci e, se l’acquisizione da parte di Mediawan dovesse andare in porto, per la società si prospetta una importante crescita nel settore dei media e della produzione di contenuti audiovisivi.

EuropaCorp si andrebbe quindi ad aggiungere a tutte le recenti acquisizioni, da AB Group (compreso il canale tv RTL9) a Clarke Costelle & Co. fino alle indiscrezioni sul possibile ingresso nell’azionariato dell’italiana Cattleya (ne abbiamo scritto lo scorso luglio).

E le intenzioni di crescere e in fretta da parte della società ci sono tutte, come aveva confermato lo scorso gennaio lo stesso Matthieu Pigasse (uno dei soci fondatori):

Confido di arrivare velocemente alla capacità massima di acquisizioni. Vedrete: creeremo un big bang nella produzione in Europa


Per non perdere nemmeno un aggiornamento, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google

Advertisements

Dì la tua o Rispondi ad un commento...