Xavier Niel interessato ad acquisire l’operatore irlandese Eir?


L’espansione di Xavier Niel nel settore delle telecomunicazioni sembra non limitarsi alla sola Free / Free Mobile in terra francese. Il miliardario e padre fondatore del gruppo Iliad, possiede infatti anche il controllo del terzo operatore mobile svizzero Salt (ex Orange Suisse), a cui si aggiunge Monaco Telecom e la recente acquisizione di un altro operatore mobile, TIGO, in Senegal.

Non solo, c’è naturalmente poi lo sbarco in Italia entro la fine di quest’anno con un nuovo operatore mobile (che, salvo sorprese, si chiamerà ho. mobile) e ora un interessamento anche per il principale operatore tlc dell’Irlanda (Eir).

Eircom Eir

Secondo indiscrezioni di stampa infatti, Niel sarebbe in trattativa per l’acquisizione di una quota maggioritaria in Eircom Limited, meglio nota con il brand Eir, operatore di telefonia fissa, mobile e broadband (nonché ex monopolista), tramite la sua società NJJ Capital.

Eir è stato valutato circa 3,5 miliardi di euro lo scorso anno e ora, secondo The Irish Times, i proprietari dell’operatore, capitanati dall’hedge fund newyorkese Anchorage Capital (che detiene il 42% della società), starebbero valutando una vendita del gruppo anziché una quotazione sul mercato azionario.

Non è mancata la smentita categorica da parte di un portavoce di Iliad: “non è in discussione nessuna acquisizione”. Va però detto che in una comunicazione agli investitori fatta lo scorso giovedì, i “principali azionisti” avrebbero dichiarato di essere stati avvicinati da un potenziale investitore interessato a fare un “investimento significativo” a fianco a loro.

Se queste indiscrezioni si confermeranno vere o meno, sicuramente ne sentiremo ancora parlare nei prossimi mesi.


Per non perdere nemmeno un aggiornamento, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Advertisements

Dì la tua o Rispondi ad un commento...