TIGO: l’acquisizione da parte del consorzio guidato da Niel sembra ormai certa


Nuovo viaggio per Xavier Niel in Senegal, dove sembra ormai quasi certa la chiusura delle trattative per l’acquisizione del secondo operatore mobile del Paese, TIGO (che aveva visto qualche “intoppo”).

Secondo quanto riporta infatti la stampa locale, il fondatore di Iliad si sarebbe recato in Senegal proprio ieri per incontrare il Presidente senegalese Macky Sall, insieme a Yérim Sow (presidente della società d’investimento Teyliom Group).

Come spiegato nel nostro articolo dello scorso 31 luglio, l’offerta per acquisire TIGO è arrivata da un consorzio costituito da NJJ Holding (fondo controllato da Xavier Niel), Sofima e Teyliom Group. Da allora, non tutto è filato propriamente liscio.

La banca senegalese Wari, inizialmente in trattative per l’acquisizione dell’operatore mobile, si è vista sfuggire l’accordo in favore del consorzio guidato da Niel. L’acquisizione poteva procedere normalmente e senza intoppi, se non fosse intervenuto a gamba tesa il Presidente della Repubblica del Senegal Macky Sall (dato come “vicino” alla stessa banca).

Macky Sall nei mesi scorsi aveva infatti dichiarato che sarebbe intervenuto con un decreto per trasferire la licenza da Tigo a Wari, in barba alla decisione presa dal gruppo Millicom di vendere l’operatore mobile al consorzio costituito da NJJ Holding, Sofima e Teyliom Group.

Successivamente ha detto la sua anche l’Authority locale delle telecomunicazioni (ARTP), un po’ la nostra AGCOM, che in una nota ha spiegato come lo Stato “non può costringere nessuno a vendere nulla, per non parlare poi del vendere a qualcuno di specifico … la licenza appartiene a Millicom e il gruppo può decidere di vendere a chiunque voglia”.

Oltre all’incontro con il Presidente del Senegal, Xavier Niel e Yérim Sow ieri – secondo quanto riporta dakaractu.com – si sono recati a Dakar per finalizzare, con il gruppo Millicom, l’operazione relativa alla vendita di TIGO. L’acquisizione sembrerebbe quindi ormai cosa certa, in attesa di un comunicato ufficiale da parte dei diretti interessati.

TIGO è stato lanciato nel 2006 e al 31 giugno 2017 (secondo gli ultimi dati dell’Autorità delle telecomunicazioni) si conferma secondo operatore mobile del Senegal, con una quota di mercato del 24.03% (con 3.708.705 linee), dietro Orange (53.19% e 8.247.002 linee). Il terzo operatore del Paese Expresso, ha una quota di mercato del 22.55% (3.481.102 linee).

TIGO Quota mercato Giugno 2017Una volta confermata anche questa acquisizione, l’espansione nel settore delle tlc da parte di Xavier Niel si allargherà dunque anche al Senegal, dopo Francia (con Free e Free Mobile), il Principato di Monaco (con Monaco Telecom), Svizzera (con Salt Mobile) e tra pochi mesi l’Italia.


Per ricevere le ultime news, le anticipazioni esclusive e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+