Vodafone tornerà presto alla fatturazione a 30 giorni


Il prossimo arrivo in Italia di Ho. Mobile del gruppo Iliad e l’ormai certo intervento del Governo sulla fatturazione a 28 giorni, sembra stia dando i primi effetti positivi nel settore della telefonia mobile.

In una intervista rilasciata ieri al Corriere della Sera e dedicata principalmente alla nuova rete 5G, l’AD di Vodafone Italia – Aldo Bisio – ha anche avuto modo di parlare della tariffazione a 28 giorni, che ha portato maggiori introiti agli operatori e ovviamente è stata mal digerita da tanti consumatori.

Queste le parole dell’AD di Vodafone Italia:

“Nell’aprile del 2016 abbiamo ridotto il ciclo di fatturazione e nei fatti aumentato i prezzi. Era un’operazione legittima in un sistema di mercato liberalizzato, dove i prezzi sono tra i più competitivi d’Europa.

Alla luce dell’attenzione posta dal Governo e dalle Autorità, ci siamo resi conto che abbiamo sottovalutato un elemento importante che ci lega ai clienti, la trasparenza. Abbiamo dunque deciso che ritorneremo al ciclo di fatturazione precedente. Sono investimenti ingenti, abbiamo avviato i lavori e lo faremo rapidamente”.

Una scelta che dalle parole di Bisio appare dettata dagli interventi che il Governo dovrebbe attuare a breve su questo tema, ma sembra altrettanto evidente che vuole essere anche una mossa per togliere al nuovo competitor (Iliad) una leva marketing non di poco conto.

Ma basterà questo (e magari il lancio del proprio MVNO “low cost”) a contrastare l’arrivo di Ho. Mobile e soprattutto a far dimenticare ai tanti consumatori italiani l’odiosa tariffazione a 28 giorni, insieme a svariate rimodulazioni che si sono susseguite negli ultimi anni? Dovremo attendere ancora qualche mese per scoprirlo.


Per ricevere le ultime news, le anticipazioni esclusive e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+