La rete 4G+ di Salt raggiunge oltre il 50% della popolazione svizzera


Continua l’implementazione della rete 4G+ (che permette di navigare fino a velocità potenziali di 300 Mbps in download) del terzo operatore mobile svizzero Salt, di proprietà della NJJ Holding di Xavier Niel (fondatore del gruppo Iliad, che presto debutterà anche in Italia con Ho. Mobile).

Ad ottobre 2017, secondo quanto comunicato dall’operatore, la tecnologia Salt 4G+, basata sull’aggregazione di almeno due diverse radiofrequenze, ha raggiunto più del 50% della popolazione svizzera.

Nelle città di Lucerna e Winterthur, la copertura 4G+ raggiunge ora l’80% della popolazione, a Berna circa il 73% e a Zurigo e Ginevra più del 60%.

In numerosi centri rurali e suburbani, la tecnologia 4G+ ha una copertura quasi equivalente a quella dei centri urbani. Grazie al 4G+, Salt contribuisce significativamente a colmare il divario digitale, poiché l’aggiornamento di un sito esistente in 4G+ può portare ad un miglioramento significativo della capacità e della copertura per un’intera regione, anche nelle zone più remote.

Fino a quando non sarà introdotta la tecnologia 5G, la copertura 4G+ rimarrà un indicatore chiave della qualità di rete soprattutto per i clienti Salt che, alle tariffe Plus standard, navigano senza limiti di volume o velocità.

Salt ha inoltre aggiornato molte antenne esistenti per estenderne la connessione 4G. A ottobre, sono state aggiornate le antenne di La Chaux-de-Fonds, Bad Zurzach, Stein, Brione, Pratteln e Lucerna a beneficio dell’esperienza tecnologica dei clienti.

fonte: comunicato stampa


Per ricevere le ultime news, le anticipazioni esclusive e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Advertisements