E’ ufficiale: Iliad e Xavier Niel acquisiscono il controllo dell’operatore Eir


Ne avevamo scritto giusto pochi giorni fa, con indiscrezioni che davano come molto intensificate le trattative tra la holding di Xavier Niel (la NJJ Capital) e l’operatore irlandese Eir.

Ora arriva l’ufficializzazione, ma da parte del gruppo Iliad, che ha comunicato questa mattina di aver acquisito una quota del 31.6% dell’operatore irlandese (attivo sia nella telefonia fissa che mobile) per circa 320 milioni di euro.

Non solo però Iliad, anche lo stesso Xavier Niel (padre fondatore del gruppo francese) con la sua holding NJJ Capital è entrato in Eir, ottenendo insieme il controllo dell’operatore irlandese con una quota complessiva del 64.5%! Di fatto dunque, Iliad e Xavier Niel detengono ora la maggioranza di EirIliad NJJ Eir

Con questa partecipazione Iliad entra in una partnership strategica con un operatore leader, fanno sapere da Parigi tramite un apposito comunicato stampa. Inoltre, secondo gli accordi firmati tra le parti, Iliad  se vorrà, potrà esercitare (nel 2024) l’opzione per il controllo totale dell’operatore Eir.

La partecipazione (minoritaria) del 31,6% in Eir detenuta da Iliad  è una strategia ben chiara da parte del gruppo francese (l’altra parte dell’investimento arriva infatti dalla holding NJJ di Xavier Niel), che in questo modo non rischierà nessun impatto negativo sui conti per via del debito cumulato dall’operatore irlandese.

E’ la stessa Iliad a confermarlo stamattina, spiegando che il debito di Eir non è consolidato nei conti di Iliad, che mantiene così una forte capacità di investimento per perseguire il suo piano di crescita in Italia, per continuare la sua politica di investimento redditizia nelle reti fisse di ultima generazione (FTTH) e mobili in Francia“.

Alcuni dati su Eir. Al 30 giugno 2017 contava 1.061.000 clienti nella telefonia mobile, con una quota di mercato del 18% (terzo gestore del Paese, dopo Vodafone e 3). Primo operatore invece nel fisso, dove detiene una quota di mercato del 48% (1.170.000 linee totali). Nella banda larga, sempre al 30 giugno, i clienti erano 896.000 (di questi, il 60% con collegamenti in fibra).

Il fatturato del Gruppo Eir per l’esercizio chiuso al 30 giugno 2017 è stato di 1,3 miliardi di euro e l’EBITDA rettificato è stato di 520 milioni di euro.

Continua dunque l’espansione di Iliad nel mercato della telefonia, che non si ferma solo alla Francia con Free o all’Italia (dai primi mesi del 2018), ma ora aggiunge anche l’Irlanda (senza contare tutte le altre acquisizioni o partecipazioni dirette o indirette, come Salt in Svizzera, Monaco Telecom, Tigo etc etc).


Per ricevere le ultime news, le anticipazioni esclusive e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Advertisements

Commenta questa notizia...