Kena Mobile (l’anti-Iliad di TIM) rinnova la sua offerta tariffaria


Un nuovo pacchetto tariffario e il miglioramento di parte di quelli già disponibili, queste le novità lanciate oggi da Kena Mobile, l’operatore mobile virtuale “no frills” di TIM nato con l’obiettivo di contrastare le future offerte di Iliad.

La novità riguarda innanzitutto il nuovo pacchetto Kena Smart, che prevede 800 minuti di chiamate verso tutte le numerazioni nazionali e 8 Giga di internet su rete 3G di TIM a 8 euro ogni 30 giorni (solo 2.5 GB sono però quelli che possono essere realmente utilizzati nel Roaming in UE, una limitazione non da poco).

L’offerta è attivabile da tutti i nuovi clienti e clienti in portabilità e ha un costo di attivazione di 5 euro. Poi ci sono i due pacchetti che sono stati “ritoccati” per renderli un pochino più interessanti, ovvero Kena Digital e Kena Comoda.

Kena Comoda prevede 400 minuti di chiamate verso tutte le numerazioni nazionali (erano 300 nella precedente versione) e 4 Giga (invece di 3 della vecchia versione) di traffico internet su rete 3G di TIM a 6 euro ogni 30 giorni. Anche in questo caso, dei 4 GB solo una parte (esattamente la metà) possono essere utilizzati nel Roaming in UE.

Kena Digital è il pacchetto più ricco offerto attualmente da Kena Mobile e prevede 1.500 minuti di chiamate verso tutte le numerazioni nazionali, 100 SMS e 12 Giga di traffico internet sempre su rete 3G di TIM a 10 euro ogni 30 giorni.

Anche in questo caso è applicata una limitazione per quanto riguarda l’utilizzo nel Roaming in UE. Nei paesi aderenti alla nuova normativa possono essere usati non più di 3 Giga rispetto ai 12 disponibili su territorio nazionale.

La domanda che in molti si pongono è se il “virtuale” di TIM può avere una qualche speranza di contrastare il debutto e la crescita del nuovo operatore mobile di Iliad.

Sicuramente i tanti disservizi lamentati dai clienti negli ultimi mesi non stanno aiutando il secondo brand di TIM e per ora anche il numero dei clienti è un mistero, un possibile segnale che forse oltre le 70.000 linee dichiarate a giugno 2017 si è fatto poco.

Come abbiamo avuto modo di scrivere nel febbraio dello scorso anno, in un nostro speciale approfondimento (che trovate a questo link), in Francia tutti quei MVNO nati come secondo brand dei principali gestori, non sono serviti a contenere la perdita di clienti causata dall’arrivo di Free Mobile (Iliad).

Nonostante l’esperienza fallimentare francese, nel nostro paese sia TIM che Vodafone (con il lancio, a breve, del suo operatore mobile virtuale) hanno voluto ugualmente seguire la strada e gli insuccessi di Orange, SFR e Bouygues Telecom, lanciando un secondo brand “low cost” (o meglio “no frills”) per contrastare Iliad.

Per quello di Vodafone bisognerà ancora attendere diverse settimane, sia per conoscerne il nome che le tariffe, per quanto riguarda invece Kena Mobile, l’attuale offerta limitata alla rete 3G (probabilmente l’apertura alla rete 4G avverrà in prossimità del lancio di Iliad) e i tanti disservizi degli ultimi mesi, fanno sorgere qualche serio dubbio sul suo futuro ma soprattutto sull’efficacia nel contrastare il nuovo operatore mobile del gruppo controllato da Xavier Niel (che tra l’altro non manca di risorse e liquidità).


Per le anticipazioni esclusive e i nostri aggiornamenti con le ultime notizie disponibili, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Advertisements

4 Risposte

  1. Stefano ha detto:

    Cara free, mi pare che i minuti che le telefoniche vendono siano ormai minuti VOiP, quelli di Skype e WhatsApp per intenderci, costo quasi nullo e il giga vi costa meno di mezzo centesimo per cui 100 gigas a voi costano meno di 1 dollaro. Spazio per buone offerte ne avete ma quelli che vivono in zone poco servite, dove il 3G di Wind non carica le pagine del giornale, cosa se ne faranno di tanti giga se non potranno usufruirne dato che vi servirete proprio del roaming con 3 Wind?

  2. Luca82 ha detto:

    Ancora senza il 4g. Una scelta che non concepisco, come possono anche solo minimamente pensare di competere con iliad senza il 4g. E le offerte costano almeno un euro di troppo per quello che offrono soprattutto perché sono in 3g

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: