La Commissione UE approva l’acquisizione dell’operatore Eir da parte di Iliad e Xavier Niel


E’ fatta, dopo l’annuncio dello scorso 20 dicembre (il nostro articolo dedicato), ora c’è l’approvazione anche della Commissione Europea: via libera all’acquisizione dell’operatore irlandese Eir da parte della holding di Xavier Niel (NJJ) e il gruppo Iliad, che insieme ora detengono il controllo, con una quota complessiva del 64,5%.

Iliad NJJ Eir

La Commissione ha approvato ieri (7 febbraio 2018), ai sensi del regolamento UE sulle concentrazioni, l’acquisizione di Eir da parte di Iliad e NJJ, specificando che “non solleverebbe problemi di concorrenza perché il sig. Xavier Niel non ha società attualmente attive nel settore delle telecomunicazioni in Irlanda”.

Toohil Telecom Holding

Lo scorso 27 novembre è stata inoltre creata una nuova società, la “Toohil Telecom Holding” attraverso la quale Niel e Iliad prendono il controllo dell’operatore irlandese.

Gli attuali azionisti di Eir, ovvero Anchorage Capital Group, LLC e Davidson Kempner Capital Management LP, detengono una partecipazione del 35,5%. In futuro la società di Xavier Niel potrà avvalersi della possibilità di acquisire il 100% di Eir attraverso una call option esercitabile nel 2024.

Il valore dell’operatore Eir è stimato in circa 3,5 miliardi di euro e conta circa 2 milioni di abbonati (al 30 giugno 2017 erano 1.061.000 clienti nella telefonia mobile, con una quota di mercato del 18% – terzo gestore del Paese, dopo Vodafone e 3 – e una quota di mercato del 48% nel fisso, con 1.170.000 linee totali.

Dopo la Francia, Monaco e a breve l’Italia, con il lancio del nuovo operatore mobile di Iliad previsto a breve, Xavier Niel continua la sua espansione nel mondo delle tlc.


Per le anticipazioni esclusive e i nostri aggiornamenti con le ultime notizie disponibili, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Advertisements

Commenta...