Prefisso Iliad, assegnati tre nuovi blocchi: 3515, 3516 e 3517 (anteprima esclusiva)


Anteprima esclusiva | A quasi un anno dalla scoperta del prefisso assegnato dal Ministero dello Sviluppo Economico ad Iliad Italia per il nuovo operatore mobile ormai prossimo al lancio (parliamo del 351.8 e 351.9), oggi siamo in grado di anticiparvi quelli che saranno i tre nuovi blocchi che andranno ad unirsi ai già segnalati.

Si tratta sempre del prefisso 351, a cui si aggiungono i blocchi 5, 6 e 7.

Nuovi prefissi Iliad

Con questa nuova assegnazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, di cui vi stiamo scrivendo in assoluta anteprima (non troverete ancora online queste informazioni) Iliad potrà contare su ben 5 blocchi da 1 milione ciascuno, quindi fino a 5 milioni di linee mobili per le SIM che verranno commercializzate dal lancio ai prossimi mesi:

  • 351.5xxxxxx (blocco da 1 milione di linee)
  • 351.6xxxxxx (blocco da 1 milione di linee)
  • 351.7xxxxxx (blocco da 1 milione di linee)
  • 351.8xxxxxx (blocco da 1 milione di linee)
  • 351.9xxxxxx (blocco da 1 milione di linee)

Come abbiamo avuto modo di sottolineare anche lo scorso anno, il prefisso 351 ad oggi è già utilizzato anche da un altro operatore mobile (o meglio da un operatore mobile virtuale) – Lycamobile – a cui sono assegnati ormai da tempo i blocchi 351.0, 351.1 e 351.2.

Bizzarro il fatto di non vedere assegnato ad un nuovo operatore mobile di rete un prefisso interamente dedicato, come accaduto per Wind Tre, TIM e Vodafone.

Questi i prefissi attualmente assegnati agli altri gestori di rete mobile e utilizzati per la numerazione del cliente.

Prefissi Wind Tre

  • 320 – 324 – 327 – 328 – 329
  • 380 – 388 – 389
  • 391 – 392 – 393

Prefissi TIM

  • 330 – 331 – 333 – 334 – 335 – 336 -337 – 338 – 339
  • 360 – 366 – 368
  • 385

Prefissi Vodafone

  • 340 – 342 – 344 – 345 – 346 – 347 – 348 – 349

Per quanto riguarda invece il Routing Number (in pratica, la numerazione interna di rete, che serve per l’interconnessione con le reti degli altri gestori, per individuare la terminazione della chiamata) è sempre il 747.

Come per TIM, Vodafone e Wind Tre, anche Iliad ha un suo MNC (Mobile Network Code) assegnato, che è il 50 e abbiamo imparato a conoscere un po’ tutti, perché è anche lo stesso codice che compare nella ricerca di rete degli smartphone (il famoso segnale “222 50“, in molti casi già rinominato in ILIAD).

Una volta che saranno commercializzate, lo stesso codice lo ritroveremo nell’ICCID delle SIM di Iliad, che inizierà per 893950xxxxxxxxxxxxx (dove 89 è il codice  standard che identifica schede con scopi di comunicazione; 39 è il codice che identifica l’Italia, normalmente corrisponde al prefisso telefonico e 50 il Mobile Network Code, che identifica la rete dell’operatore).


Se vuoi rimanere informato su Iliad con notizie e anteprime esclusive come questa (che nessun altro fornisce), unisciti alle oltre 1.200 persone che hanno scelto il nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Advertisements

10 Risposte

  1. Sandro ha detto:

    Volevo sapere la sim come si aquista

  2. Giorgio ha detto:

    Ce lo fate il regalo di Pasqua? Non fateci aspettare fino alla prossima estate please!!

  3. Piero ha detto:

    Voi che siete un po’ più al dentro della situazione, ma una data certa è nota oppure si naviga ancora a vista?

  4. Edoardo M. ha detto:

    Articolo molto interessante, anche per la spiegazione finale oltre che per la notizia in anteprima! Grazie! 🙂

  5. Stefano ha detto:

    Strano che ancora non vi hanno copiato la notizia quelli di fake4fan spacciandola per una loro esclusiva!? ahahahaha 😛 Grazie ragazzi per queste anteprime che ci aiutano a far passare un po’ l’attesa!

  6. Fabio ha detto:

    Fa strano vedere un prefisso condiviso con un altro operatore (virtuale poi). Ma l’importante che partano presto e ci offrano buone tariffe ed un buon servizio. Forza che voglio lasciare quanto prima quella ladra di Vodafone!

    • Marco Generosi ha detto:

      Se Vodafone costa di più, è anche perché ha intenzione di investire in reti e infrastrutture. Negli ultimi 3 anni, solo per la rete mobile 4G, ha tirato fuori:

      – 20 milioni di euro per Padova
      – 50 milioni di euro per Bologna
      – 135 milioni di euro per Napoli
      – 150 milioni di euro per Torino
      – 255 milioni di euro per Roma

      ——–> 610 milioni per 3 anni solo per il potenziamento della mobile in 5 comuni

      ——————–

      Il programma di investimento di Iliad, prevede invece:

      Anno 2017
      – 358 milioni di euro (di cui 270 milioni a WindTre per frequenze, antenne e altro)

      Anno 2018
      210 milioni di euro su rete propria

      Anno 2019
      180 milioni di euro su rete propria

      ——–> 748 milioni per 3 anni per TUTTA ITALIA (senza contare che Iliad ha ancora 1/3 delle antenne sparse sul territorio e non una rete completa e già operativa.

      ——————–

      Per quello Iliad si può permettere di fare prezzi bassi: grazie a scarsi investimenti e roaming perenne con WindTre. Poi è anche costretta (visto che è l’unica soluzione per acquisire clienti).

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: