Online (Iliad) punta a diventare leader globale nel cloud e sfidare Amazon


Online, la società che si occupa di fornire servizi di hosting e cloud di proprietà del gruppo Iliad (fondato come è noto da Xavier Niel) progetta di aprire il suo quinto datacenter nella regione di Parigi e punta a conquistare una posizione di leadership globale nel cloud.

Secondo quanto dichiarato dal direttore generale di Online, Arnaud de Bermingham, intervistato da “L’Usine Digitale”, la filiale di Iliad ha deciso di investire pesantemente nel cloud:

Vogliamo svilupparlo con l’ambizione di diventare un leader mondiale. E’ oggi che si decide di quelli che saranno i quattro o cinque leader di domani.

Datacenter Iliad

Il successo di Online è dovuto, in gran parte, alla scelta di fare tutto in casa per offrire così il miglior prezzo sul mercato. La progettazione di tutti i componenti hardware (router esclusi) e i software utilizzati, sono tutti creati dagli ingegneri della società:

Vogliamo controllare l’intera catena di valore, dai componenti fino ai server, attraverso il software affidandosi anche all’open source – dice Arnaud de Bermingham.

Datacenter Online - Paris DC5

Pertanto, il quinto e il più grande datacenter di Online in fase di realizzazione  nei pressi di Parigi (una struttura da ben 16.000 mq) sarà dedicato quasi esclusivamente al cloud e aprirà nel secondo trimestre del 2018.

E’ stata inoltre pianificata l’apertura di altri datacenter internazionali (in Africa e in Asia) con la massima ambizione di competere con Amazon Web Services (AWS), il leader del mercato.

LEGGI ANCHE: Online, l’hosting provideri di Iliad è 100% green

Secondo il CEO di Online, l’attività cloud ha registrato una crescita a tre cifre e nel corso del 2018 sono previste circa 250 nuove assunzioni:

Abbiamo tutto per attirare i migliori: un ambiente di lavoro attrattivo, progetti stimolanti, un’organizzazione a squadre responsabilizzate e retribuzioni coerenti con l’alto livello di competenze richiesto – conclude fiducioso Arnaud de Bermingham.

Che l’anti-Amazon europea parlerà francese in un futuro non troppo lontano? L’ambizione e la volontà a quanto pare c’è tutta.


Per le anticipazioni esclusive e i nostri aggiornamenti con le ultime notizie disponibili, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Advertisements

Commenta...