TIM Base e Chat: per TIM una nuova tariffa base con costi fissi che favorirà Iliad


In attesa del lancio di Iliad in Italia, i principali operatori telefonici italiani continuano a regalare mille e una motivazione per essere abbandonati dai propri clienti in favore del nuovo arrivato.

L’operatore autolesionista del momento è sicuramente TIM che proprio ieri ha lanciato una nuova tariffa base, prevista di default in tutte le nuove attivazioni di SIM ricaricabili, dal costo fisso mensile di 2 euro.

Si tratta della TIM Base e Chat e prevede: chiamate a consumo verso tutte le numerazioni nazionali tariffate 19 centesimi al minuto, con tanto di super scatto alla risposta da ben 20 centesimi e tariffazione a scatti anticipati di 60 secondi (in pratica basta una chiamata di pochi secondi per spendere subito 39 centesimi di euro).

Gli SMS sono tariffati  29 centesimi per singolo invio. L’unico vantaggio segnalato per questo piano, è la possibilità – solamente se sulla linea si ha attiva una offerta dati a pacchetto – di non pagare il traffico dati generato utilizzando diverse applicazioni di messaggistica, come Whatsapp, Snapchat, Telegram, iMessage, Imo, Skype Viber, WeChat.

Attenzione però, la navigazione chat senza consumare GB è valida solo in Italia e non in Roaming ed è possibile solo in presenza di un’offerta dati attiva e non include il traffico generato visualizzando link esterni alla singola piattaforma di messaggistica.

Il paragone non può non andare con quanto Iliad offre in Francia (con il brand Free Mobile) allo stesso prezzo: ovvero un pacchetto che comprende 2 ore di chiamate nazionali  e verso oltre 100 direttrici internazionali, SMS e MMS illimitati verso numerazioni nazionali, 50 MB di traffico internet (su rete 3G/4G) ogni mese.

Forfait Free Mobile 2 euro

Già se solo venisse riproposta questa offerta anche in Italia, il confronto sarebbe tutto a favore di Iliad, che allo stesso prezzo del piano base di TIM include anche chiamate e SMS. Inoltre ci si aspetta una offerta ancora più vantaggiosa di quanto proposto in Francia, dove le tariffe sono mediamente più alte di quelle italiane.

In pratica TIM ha perso un’altra occasione per far bene, imponendo a tutti i nuovi clienti che non attivano una opzione a pacchetto, dei costi fissi sproporzionati rispetto a quanto offerto e senza nessuna agevolazione tariffaria per chiamate e SMS che, al contrario, risultano tra le più alte sul mercato.

via telefonia.today


Se vuoi rimanere informato su Iliad con notizie e anteprime esclusive unisciti alle oltre 1.570 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale con il nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Advertisements

9 Risposte

  1. Valter ha detto:

    Oddio, non commento la tariffa TIM, fa tutto da sola… però, premesso che NON sono un dipendente 3 e che ognuno ha esigenze diverse riguardo a telefoni e contratti, vorrei sommessamente far notare che con 50MB/mese di traffico dati della proposta FREE da 2€ o hai un feature phone dove hai solo fonia e SMS, oppure al primo aggiornamento delle Apps standard di Android hai già esaurito il plafon e cominci a pagare 5cent/MB, quintuplicato rispetto a quello della 3 (20cent/20MB). Con i semplici aggiornamenti settimanali di Android (c.a. 300MB) avrei un sovraprezzo di 12,5€ settimanali… c.a. 50€/mese.
    Ho avuto la fortuna (?) di accorgermi dell’opzione Play al costo di 0,75€/settimana (ora raddoppiata sia come costi sia come plafon) che tra c.a. 20gg mi farà pagare 3.3€/mese con 330minuti/mese di fonia, senza SMS e MMS, ma con 3.3GB di traffico dati.

    Al contrario l’altra tariffa di FREE da c.a. 20€/mese con plafon dati di 100GB mi permetterebbe di abbandonare l’attuale SIM dati 3 da 30GB (ad un costo di 15€/mese) con un costo finale leggermente superiore alla somma delle due SIM ma con plafon dati più che triplicato.

    Insomma… non è tutto oro quello che luccica… 😉

    • Redazione ha detto:

      Quella Valter è l’offerta in Francia, in Italia sarà indubbiamente migliorativa, visto che qui i prezzi nella telefonia mobile sono decisamente più bassi. Era un esempio per far capire a chi ci legge la differenza tra spendere 2 euro con TIM per non avere altro che una tariffa base costosa (19 centesimi le chiamate, con scatto e tariffazione a scatti anticipati + SMS a 29 centesimi + tutti i vari servizi a pagamento) e Free Mobile che con quella cifra comprende almeno 2 ore di chiamate nazionali e internazionali e SMS illimitati, che già bastano per “vincere” a mani basse sulla proposta di TIM.

      • Valter ha detto:

        Cara Redazione, scusami se insisto, ma se fai un confronto mela(TIM totalmente a consumo) e pera(ILIAD a pacchetto) devi anche permettere a chi legge-scrive di fare diverso confronto con un tipo di pera(3 a pacchetto) che (a catalogo e non per richiamare un cliente perso con +o- allettanti offerte) ha tariffe più vicine a ILIAD degli altri competitors, dando modo a noi possibili futuri clienti ILIAD di fare un ipotetico confronto (con ciò che è dato supporre al momento) tra le varie offerte tariffarie.

        Le offerte ILIAD in Italia saranno migliorative? Bene, ma per ora sia noi che Voi conosciamo solo quelle francesi e confrontandole in diversa tipologia e nell’uso ormai non standard (SENZA connessione dati) risulta sicuramente interessante il “francese”, ma detto questo, dubito fortemente che chi ha un contratto a pacchetto di uno dei gestori attualmente presenti sul mercato con un minimo di 2-3GB mese si adatti a un tetto di traffico di 50MB con le problematiche di costo già descritte, considerando che non “ci stai dentro” anche solo con la semplice lettura della posta di un mese.

        Poi ovvio… chi usa il telefono solo per telefonare sarà entusiasta già così, ma dubito che oggi le persone usino il terminale solo per telefonare… quindi occhio lettori, prendete una calcolatrice (o usate quella dello smartphone ;-)) e fatevi i conti prima di sottoscrivere un contratto…

        • Valter ha detto:

          Colgo l’occasione di farVi una domanda: mi risulta che la TCG in Italia sia 5,16€ per i soggetti privati, quindi con un abbonamento di 2€/mese andrebbero in perdita di 3€ a contratto, mente vendendo ricaricabili la TCG non si applica.

          Avete notizie al riguardo?

          • Redazione ha detto:

            Ma i forfait francesi sono paragonabili ai nostri pacchetti tutto incluso di minuti sms e traffico dati dei principali gestori, nessuno ha mai detto o scritto che Iliad in Italia lancerà degli abbonamenti con tassa di concessione governativa.

        • Redazione ha detto:

          Ne riparleremo tra qualche settimana… 😉

  2. Ciaocirociaociao ha detto:

    Sono tutti giochetti temporanei per fottere soldi, ormai la Tim è agli sgoccioli .. Per me dovrebbe fallire, l azienda più rispettosa delle regole e diventata la più farab… di tutte…. Cmq ormai la Tim è diventata cos vecchia , si mantiene per rendita, ma non durerà molto… A meno che anche illiad fara’ cartello anche lei, il che in Italia tutto è possibile….

  3. Michele ha detto:

    Dopo notizie come questa di TIM sono passato dal “se Iliad farà offerte migliori passo di corsa” a “passo con Iliad a prescindere”.Ma visto che nutro una fiducia sconfinata negli attuali operatori non escludo che a breve il mio stato passerà a “passo con Iliad anche se costa di più”!

  4. Luca82 ha detto:

    I nostri cari operatori sono anni che si stanno scavando la fossa con le loro mani… forza iliad ti stiamo aspettando. Secondo me manderà in tilt la portabilità in uscita di tutti gli operatori

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: