Iliad: ecco gli obblighi sulla copertura di rete in Italia da qui al 2025


Oltre ai dati comunicati questa mattina sugli ottimi risultati ottenuti in Francia da Free (telefonia fissa) e Free Mobile nel quarto trimestre 2017, il gruppo Iliad ha confermato che per il lancio in Italia è ormai tutto pronto, dall’infrastruttura all’offerta commerciale (qui il nostro articolo dedicato).

Tra le informazioni diffuse oggi, non mancano anche preziosi dettagli su quello che riguarda gli investimenti nell’infrastruttura di rete e le frequenze acquisite da Wind Tre, come quanto riportato in questa nota ufficiale:

Nel periodo transitorio che termina non oltre la fine del 2019, parte di questo portafoglio di frequenze (35 MHz di cui 5 MHz in banda 900, 10 MHz in banda 1800, 10 MHz in banda 2100 e 10 MHz in banda 2600) sarà utilizzato da WIND / H3G

Il 4 novembre del 2016 il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha convalidato il trasferimento dei diritti di utilizzo di un portafoglio di frequenze da 35 MHz a Iliad Italia, specificando gli obblighi di copertura relativi a questi diritti d’uso. In base a questi obblighi, Iliad dovrà:

  1. lanciare commercialmente i servizi di telefonia mobile su banda 1800 MHz entro gennaio 2020;
  2. coprire con la banda 2100 MHz (o 900 MHz) i capoluoghi di regione entro il 1° luglio 2022 e i capoluoghi di provincia entro il 1° gennaio 2025;
  3. coprire con la banda 2600 MHz il 20% della popolazione 24 mesi dopo che sarà messa a disposizione (o a fine giugno 2019) e 40% della popolazione 48 mesi dopo la messa a disposizione dei 2600 MHz (o fine giugno 2021)

Altre risorse utili:


Se vuoi rimanere informato su Iliad con notizie e anteprime esclusive unisciti alle oltre 1.640 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale con il nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Advertisements

2 Risposte

  1. Ilario ha detto:

    Qualcosa mi dice che questi faranno seriamente, non come la 3 che in 10 anni e più aveva ancora buchi enormi sulla copertura

  2. Vince ha detto:

    Direi che sono facilmente raggiungibili visti gli investimenti programmati dal gruppo francese

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: