Xavier Niel: possibile interesse per il gruppo GEDI (Repubblica, L’Espresso, La Stampa…)?


Rilanciata nelle ultime ore dal quotidiano Milano Finanza, l’ipotesi che vedrebbe un interesse di Xavier Niel per il gruppo GEDI, che in Italia controlla i quotidiani La Repubblica, La Stampa e Il Secolo XIX, le radio nazionali Deejay, m20 e Capital, oltre a periodici come L’Espresso, Le Scienze e Limes e diversi quotidiani locali (Il Tirreno, il Messaggero Veneto, la Nuova Sardegna, il Corriere delle Alpi e altri ancora).

Il gruppo GEDI vede come azionisti principali la CIR della famiglia De Benedetti al 45,74% e la EXOR N.V. della famiglia Agnelli (di cui John Elkann è presidente e amministratore delegato) al 6,26%.

Secondo le indiscrezioni riportate dal quotidiano finanziario e da Dagospia, Xavier Niel starebbe lavorando ad un progetto che prevede l’integrazione tra le testate editoriali che controlla (Le Monde e le Nouvel Observateur) con quelle del gruppo GEDI.

Le Monde

Una integrazione che vedrebbe favorevoli i De Benedetti, che potrebbero uscire dal business o rimanere con una quota minima, a favore dell’ingresso di Xavier Niel, con John Elkann (che tramite EXOR è anche azionista de L’Economist) che potrebbe decidere di aumentare la sua quota nel futuro gruppo editoriale internazionale.

Lo stesso John Elkann che Xavier Niel incontrerà il prossimo 7 giugno al “Sei Torino Forum, il convegno organizzato al Tag (Talent Garden) di via Allioni a Torino dalla Fondazione Agnelli (di cui Elkann è vicepresidente).

C’è poi anche un altro collegamento, non citato negli articoli di Dagospia e Milano Finanza: Giacaranda Maria Caracciolo di Melito Falck, azionista al 5.3% di GEDI è, dallo scorso settembre, membro indipendente del comitato di sorveglianza di Mediawan, la società fondata nel 2016 da Xavier Niel insieme a Pierre-Antoine Capton e Matthieu Pigasse con lo scopo di acquistare imprese nel settore dei media tradizionali, digitali e dell’entertainment su territorio europeo.

Società che è pronta ad investire centinaia di milioni di euro nel corso del 2018 sia in Europa che nel nostro paese, come abbiamo riportato nei giorni scorsi (leggi la notizia pubblicata su queste pagine).

Aggiornamento. A poche ore dall’uscita delle indiscrezioni appena riportate, Xavier Niel ha scelto noi di UNIVERSO Free per smentire qualsiasi tipo di discussione tra il gruppo GEDI e società da lui controllate. Tutti i dettagli qui.


Per rimanere informato con le nostre news e anteprime esclusive unisciti alle oltre 2.170 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Commenta...