Benedetto Levi a Forbes: “Il nostro arrivo costituirà davvero una rivoluzione”


Dopo l’intervista di alcune settimane fa al quotidiano La Stampa, Benedetto Levi – il giovane CEO della filiale italiana di Iliad – torna a parlare del prossimo lancio del nuovo operatore mobile e questa volta lo fa in una intervista rilasciata a Forbes Italia.

Beedetto Levi

Beedetto Levi | © Iliad

Lo anticipiamo, come ci ha abituato fino ad ora, non ha detto molto più di quanto non letto nelle ultime interviste rilasciate, di certo c’è che ha promesso che “il nostro arrivo costituirà davvero una rivoluzione”, parola quest’ultima che abbiamo imparato a conoscere grazie ai manifesti affissi in quelli che saranno i futuri negozi Iliad (qui l’elenco delle ultime segnalazioni).

Alla domanda a cui tutti ormai attendiamo risposta da tempo, ovvero a quando il lancio e l’acquisto di una SIM Iliad in Italia, Benedetto Levi risponde:

Lanceremo i nostri servizi entro l’estate. È quasi tutto pronto, lo scoprirete a breve.

E torna a parlare dei concorrenti e di come hanno sostanzialmente messo i bastoni tra le ruote in vario modo…

Poco dopo l’annuncio del nostro lancio, un operatore italiano ha registrato qui in Italia il marchio Free, pensando probabilmente di rubarci il nome. Ci chiamiamo Iliad, quindi non è servito a nulla, ma l’episodio in sé lascia pensare. Sono poi diversi gli episodi che dimostrano come il nostro arrivo faccia paura agli operatori storici e generi continue manovre per ostacolarci. Abbiamo visto numerosi tentativi nel vincolare gli utenti con offerte a 12 o 24 mesi, per impedirgli di cambiare operatore una volta che saremo sul mercato.

Levi torna poi a promettere che “il nostro arrivo costituirà davvero una rivoluzione. Rispettiamo le persone, parliamo loro in modo semplice e chiaro, le ascoltiamo. Prezzi bassi, offerte trasparenti, semplici, senza costi nascosti per gli utenti che vorranno scegliere i nostri servizi”.

Non solo, altro tema molto sentito, quello dell’assistenza ai clienti, gestita dall’Italia, su cui abbiamo già avuto modo di scrivere nei mesi scorsi, anticipando anche informazioni sui primi call center che il gruppo utilizzerà:

Assolutamente, confermo che i nostri call center si trovano in Italia e l’assistenza sarà gestita dall’Italia.

Potete leggere l’intervista integrale a Benedetto Levi su Forbes Italia, a questo link.

Continuate a seguirci, perché ormai l’attesa sta per terminare e continueremo ad informarvi su Iliad e il suo debutto nel mercato della telefonia mobile, con notizie e anticipazioni esclusive, come quelle che vi abbiamo potuto regalare fino ad oggi.


Per rimanere informato con le nostre news e anteprime esclusive unisciti alle oltre 2.600 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

7 Risposte

  1. Pierluigi ha detto:

    Allora quando si comincia?!?…… Stiamo tutti aspettando! Voi di ILIAD non tradite le nostre aspettative!!!!!!
    Prezzi bassi e molti molti GB!!!!!!

  2. Pierluigi ha detto:

    Ma io invece penso che sia tutta una strategia….
    Prezzi pazzeschi, subito dopo (ieri) prezzi assurdi per nulla concorrenziali?!?…. È tutta pubblicità … già solo il fatto che siamo qui a parlarne ne è una dimostrazione…bella e buona!!!!!
    Io credo che la verità starà nel centro. Ho una certa fiducia che i prezzi saranno molto buoni e le offerte in termini di GB saranno eccellenti….
    ….anche perché non parlerebbero di “rivoluzione” dato che poi sono proprio i francesi ad essersi autodefiniti con questa parola molto molto importante per loro…. Quindi io aspetto fiducioso e credo faranno le cose giuste… anche perche altrimenti hanno già fallito in partenza……!!!

  3. Fabio Prandini ha detto:

    I fatti arriveranno al lancio. Che senso ha anticipare ora le possibili tariffe se poi si arriva sul mercato dopo mesi? Ovvio che non ti anticipano nulla, non ha senso come han fatto altri siti anticipare le “possibili” tariffe e su questo ricamarci commenti e speculazioni che non hanno alcun valore se non il dare aria alla bocca. I pacchetti saranno due? Saranno tre? Tempo un mese o due e lanceranno i loro servizi. Se se ne parla da oramai due anni sui vari blog e forum non è per responsabilità di Iliad. Bip è stato un fallimento e tutti lo accostano a Iliad/Free perché a suo tempo si spacciavano per essere la risposta italiana a Free Mobile pur senza averne alcun titolo. Erano virtuali, qui si parla di operatore reale, con partecipazioni in almeno una decina di altri operatori mobili nel mondo. Blu è storia di quasi 20 anni fa.

  4. Sanchez ha detto:

    Ciao a tutti, io sono a Parigi e posso dire che Iliad (free mobile in Francia ) a fatto cadere i prezzi con una oferta molto semplice,. Il primo anno a preso più di 4 milioni di clienti a gli altri operatori. Oggi a ancora la migliore offerta da tutti

  5. Domenico 67 ha detto:

    Effettivamente molto mistero,ci vogliono fatti speriamo che non fanno la fine di Blu che promisero mare e monti e poi hanno chiuso

  6. Giacomo ha detto:

    Ma quante chiacchierare… Sono mesi che la menano, manco fossero leader mondiali. Secondo me faranno la fine di Blu, se va bene…

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: