Iliad Italia: lancio entro il 21 giugno 2018, rete mobile attiva e pronta


Insieme alla presentazione dei risultati per il primo trimestre del 2018, il gruppo Iliad ha comunicato tutte le novità che riguarderanno sia la Francia che l’Italia, con la prima già annunciata ieri, delle nuove nomine nel gruppo dirigente (qui sotto, un grafico riepilogativo).

Nuovo team management Iliad

Nuovo gruppo dirigente Iliad

Francia

Il nuovo gruppo dirigente lavorerà innanzitutto su una politica promozionale migliore, che punti a fidelizzare il cliente. Ad una maggiore ripartizione dei canali di distribuzione e alla prosecuzione dell’impegno del gruppo nell’accelerazione della banda larga nel fisso e della rete ultraveloce nel mobile.

Il lancio di nuove offerte nelle prossime settimane (sia nella telefonia mobile che nella banda larga) per incrementare il reclutamento di clienti e far progredire l’ARPU, oltre ad un rilancio dell’innovazione.

Italia

Confermato il lancio del servizio di telefonia mobile di Iliad in Italia entro il prossimo 21 giugno 2018. Il gruppo si attende il raggiungimento di un equilibrio in termini di EBIDTA con una quota di mercato inferiore al 10%.

Secondo quanto comunicato oggi dal gruppo, la rete mobile è attiva e pronta all’utilizzo e i KPI (Key Performance Indicators) sono più che buoni.

La rete di distribuzione sta sfruttando le competenze uniche di Iliad nelle vendite online, ma completamente riadattate ai vincoli e specificità del mercato italiano.

Le offerte e il piano di marketing del nuovo operatore mobile sono pronte.

Per Iliad l’Italia sarà la “nuova frontiera per la crescita” e ricorda quanto accaduto in Francia con Free Mobile nel 2012, quando ottenne più del 5% di quota di mercato in meno di dei mesi (LEGGI ANCHE: il successo di Free Mobile in Francia).

Novità IliadL’attesa per il lancio di Iliad sta per terminare, presto conosceremo la data ufficiale del lancio e le offerte dedicate al mercato italiano.

Altre risorse utili


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle oltre 2.910 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

14 Risposte

  1. GIUSEPPE ha detto:

    ciao a tutti ,volevo fare solo una riflessione secondo voi se Iliad non avesse deciso di entrare nel mercato italiano TIM VODAFONE e tutti gli altri avrebbero mai abbassato i prezzi? io non credo

  2. Enrico ha detto:

    Spero solo non ci siano altri slittamenti perché ne ho le palle piene. Devo togliere 12 numeri della mia famiglia e portarla a iliad qualunque costo

  3. Vicious Filthy Globalist ha detto:

    Che seccatura sta storia dell’utente medio.

    Lavoro nel turismo e presto dovrò andare lavorare in un report dove praticamente vivrò, e anche qualora ci fosse il Wi-Fi nelle camere del personale, cosa che non è affatto scontata, non voglio usare il Wi-Fi del mio datore di lavoro, che può sapere quali siti visito. Mai usato il Wi-Fi del lavoro, sempre in 3g o 4g. Il mio datore di lavoro non deve sapere ne quello che penso ne i siti che visito. I giga servono, almeno ogni tanto un video su Youtube in 4g voglio vederlo.

    • carlo ha detto:

      Vpn, queste sconosciute.

      • Vicious Filthy Globalist ha detto:

        Non sono sconosciute, ma si pagano, e di solito si usano per vedere contenuti digitali di altri paesi geobloccati. Chi mi dice che garantiscano che il mio datore di lavoro non possa vedere che siti visito da il mio smartphone collegato al wifi dell’impresa?

        • carlo ha detto:

          Glielo dice la tecnologia delle vpn. Certo che si pagano, per quale motivo dovrebbe essere gratis? I Gb il suo gestore li regala?

  4. Zarathustra ha detto:

    Quindi a breve anche Vodafone giocherà la sua carta….o aspetteranno per capire se ce ne sia davvero bisogno? Per ora abbiamo assistito solo a qualche fanfaronata sui social più che a una vera rivoluzione.

  5. Biagio ha detto:

    1000 minuti e 30 gb con VODAFONE a 10.80€ ciaone iliad 🤗

    • ikirikir ha detto:

      Si e rimani con un gestore che sono dei ladri assurdi che hanno fatto pagare l’hotspot 5€ al giorno per anni, che ti hanno truffato con i 28 giorni… complimenti, italiano medio.

  6. Lorenzo ha detto:

    Ormai gli altri operatori stanno offrendo minuti illimitati e dati in quantità abbondatamente superiori a quelli che un utente medio possa riuscire a sfruttare, quindi non si capisce quale sarà la convenienza, nel risparmiare 1€ rispetto alla concorrenza? Se attiveranno il multinumero sulla stessa SIM, piani telefonici sfruttabili da più SIM ed altri servizi simili che in Italia non sono mai stati offerti, forse possono parlare di “rivoluzione”.

  7. Simone Gliori ha detto:

    Il 24 mi scade il termine per passare da TIM ad altro operatore senza pagare penali/costi aggiuntivi, quindi se attivano il 21 faccio ILIAD, ma se attivano dopo ciao ciao.

  8. Domenico ha detto:

    Ma se è tutto pronto perchè attendere un altro mese? Secondo me non ha senso perchè non è che tra un mese “l’odio” che il consumatore italiano ha verso gli altri operatori possa aumentare! Comunque aspettiamo

    • Lorenzo ha detto:

      Questo “odio” sinceramente non sono mai riuscito a capirlo, da sempre non sono mai mancati i “fissati” con un operatore che “rimproverano” o ritengono stupidi gli altri che usano un altro operatore, tuttavia sembra che quelli di Ilian conoscano bene il fenomeno, visto che fino ad ora il loro marketing si è bastato proprio sullo screditare capacità e correttezza degli altri, senza che abbiamo mostrato nessun prodotto e dimostrato che loro siano diversi e senza dimostrare nulla sostengono di essere stati “ostacolati” e bla bla bla tutto per fomentare i potenziali nuovi clienti.
      Addirittura si è arrivati al punto che gli “scettici” passano per hater e vengono derisi sol perchè non si sono lasciati affascinare da questo marketing ridicolo e non sono attratti da un operatore che commercialmente ancora non esiste.

  9. Luigi ha detto:

    Presto, fate presto… spero non aspettino proprio il 21 giugno!!! In Italia siamo maestri in questo…

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: