Con l’arrivo di Iliad, previsto calo profitti dei concorrenti tra il 2 e il 3% nel 2018



Per l’agenzia di rating statunitense Standard & Poor’s il nuovo operatore mobile italiano (Iliad) è destinato a registrare un certo successo, ma non a sbaragliare la concorrenza.

Lancio Iliad

Secondo un report pubblicato ieri, gli analisti prevedono per questo 2018 un calo dei profitti intorno al 2-3% per gli operatori mobili italiani, con un calo tra il 2 e il 4% per Vodafone nel corso del 2019.

Si tratta di stime provvisorie, ma ben più importanti di quelle fatte dalla stessa agenzia di rating lo scorso anno, dove si parlava di un calo dei ricavi per il 2018/2019 tra l’1 e il 2%.

Il tutto, in un mercato già molto concorrenziale, dove le tariffe hanno cominciato ad abbassarsi nell’ultimo anno, proprio grazie all’annunciato debutto di Iliad e delle sue tariffe low cost.

Nei prossimi mesi si avrà sicuramente un’idea più chiara dell’impatto che il nuovo operatore mobile italiano sta avendo sul mercato.


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter. Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

16 Risposte

  1. Nat ha detto:

    Buongiorno a tutti. Io in questo momento mi trovo in Francia e non ho alcun disservizio. Sicuramente non parlerei di #rivoluzioneiliad. Il fatto che finiti i miei giga, l’operatore continui ad erogarmi il servizio a pagamento non mi ha entusiasmato come il fatto di non offrire opzioni per il traffico al di fuori dell’europa.

  2. Pino ha detto:

    Gus mi dici chi ti paga che sono disposto a sparare ad alzo zero anche io in cambio di emolumenti?????

    • Gus ha detto:

      Pinuccio,intanto intanto impara a scrivere in Italiano,poi ne riparliamo con calma ok?

    • War Mikez ha detto:

      Pino lascia perdere. Adesso il Sig. Gus, con il fatto che e’ passato a Iliad e non ha vincoli torna in TIM e Vodafone con le tariffe che HANNO DOVUTO proporre per riprendere il mare di gente che li ha lasciati. Vorrei vedere se tornerebbe in TIM/VODAFONE se dovesse pagare 30/40 euro

  3. Gus ha detto:

    Servizio scadente

    • Maurizio Tosetti ha detto:

      Lo si sapeva, anche in Francia stanno perdendo clientela…

    • Shade Flash ha detto:

      sono all’inzio, ed è normale che chi può offrire di più si faccia anche pagare di più; altrimenti a quest’ora saremmo stati tutti con coop/poste/lyca e quant altro no?

      • Gus ha detto:

        Allora era meglio posticipare il lancio dell’offerta…io trovo inconcepibile pagare per un servizio e trovarmi all’estero e non poter fruire della connessione internet…e questo per ben 20 giorni.Il cliente va fidelizzato fin da subito,non basta fare offerte super aggressive,anche perché gli operatori più blasonati non stanno certo a guardare e stanno rilanciando alla grande e così rischiano di perdere già in partenza una buona fetta di clientela.Comunque per carità,ognuno ha le sue opinioni e le sue esigenze,a me invece queste cose fanno proprio INCAZZARE

        • War Mikez ha detto:

          Solo una domanda Gus, come mai sei passato a Iliad? Immagino per l’aspetto economico. Torna a Tim, Vodafone, Wind ma non usufruendo delle tariffe competitive che hanno sparato adesso. Ti propongo Tim 30 GB a 45 euro al mese

        • Michele ha detto:

          Comunque hai ragione,pensa che questi di Iliad pretendono i 5,99 OGNI MESE!!Io avevo fatto il passaggio con loro perchè credevo che la rivoluzione fosse di pagare UNA volta 5,99 e mai più.
          Non sono tariffe da paese civile!
          Alla prima winback torno con uno dei vecchi ed affidabilissimi operatori.

          • dobale ha detto:

            Io avevo capito che i 5.99€ li dessero ogni mese, ai loro nuovi clienti, per restare con iliad. Vai a capire… 🙂

  4. Gus ha detto:

    Perché non parlate ancora dei disservizi sul roaming estero che,a distanza di una ventina di giorni non sono ancora stati risolti…assenza completa di connessione all’estero,nonostante tutti i settaggi siano corretti,nessuna comunicazione ufficiale in merito,servizio clienti che non sa cosa dire… e intanto io pago….alla faccia della rivoluzione……..

  5. Roberto ha detto:

    Peccato, mi sarebbe piaciuto che la percentuale fosse arrivata da 25 al 30 % già dal primo mese.

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: