Wind Tre: nei primi 6 mesi del 2018 persi 900.000 clienti


Con i dati relativi al primo semestre 2018 di Wind Tre, pubblicati ieri dal gestore telefonico da poco diventato 100% di proprietà cinese (CK Hutchison), emerge quanto già segnalato dall’ultimo report AGCOM, ovvero un continuo calo della base clienti nel reparto mobile.

Wind Tre

Nello specifico, Wind Tre ha visto una perdita di quasi un milione di clienti in soli sei mesi (-900.000) tra gennaio e giugno 2018, con un netto peggioramento nel secondo trimestre di quest’anno, dove i clienti persi sono stati ben 600.000.

Numeri non di certo incoraggianti e che nel report pubblicato dal gruppo, hanno un “nemico” dichiarato: la concorrenza.

Se nei primi tre mesi del 2018 veniva relegata la responsabilità del calo nella customer base alla forte competitività del mercato, caratterizzata da offerte dedicate e una crescente pressione da parte dei MVNO (compreso Kena Mobile, l’operatore mobile virtuale low cost di TIM), negli ultimi mesi la responsabilità è in buona parte dovuta all’offerta di lancio di Iliad.

Nella presentazione dei dati, viene evidenziato che il calo del numero di clienti nel mobile è dovuto ad un mercato altamente competitivo caratterizzato da “offerte dedicate” e da un complessivo aumento delle portabilità in uscita causato dell’ingresso nel mercato di un “nuovo e aggressivo competitor”.

Il riferimento è naturalmente ad Iliad, che ha debuttato in Italia lo scorso 29 maggio. Ecco come è calata la base clienti Wind Tre negli ultimi mesi:

  • al 30 giugno 2018: 28.6 milioni di clienti
  • al 31 marzo 2018: 29.2 milioni di clienti
  • al 31 dicembre 2017: 29.5 milioni di clienti

Un calo di oltre il 3% tra gennaio e giugno 2018 (del 5,3% su base annua), su cui sicuramente nell’ultimo mese esaminato, avrà avuto un ruolo impattante l’offerta lanciata da Iliad. Di quel milione e 300mila clienti conquistati ad oggi dal nuovo entrante, buona parte potrebbero arrivare proprio da Wind Tre.

LEGGI ANCHEMoody’s, con Iliad perdite fino al 9% per Wind Tre

L’ARPU mobile è sceso del 4,1% a 10,6 euro/mese (era di 11,1 euro/mese nello stesso periodo del 2017),  con la componente dati mobile stabile a 5,7 euro/mese. Gli utenti internet mobile raggiungono quota 19,3 milioni, rappresentando il 67% del totale della customer base.

Tra le note positive segnalate, da luglio, a seguito della revoca del ban nei confronti di ZTE da parte del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti, prosegue la partnership tra Wind Tre e il gruppo cinese che sarà affiancato da Ericsson nel progetto di potenziamento della rete (ad oggi al 35% del totale), di cui beneficerà anche la stessa Iliad.


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle oltre 6.900 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

10 Risposte

  1. Thomas ha detto:

    I problemi non sono dovuti alla concorrenza ma alla pessima gestione del reparto marketing, alla disastrosa gestione della fatturazione e metodi di pagamento con continui errori e recuperi crediti mandati a caso, copertura con continui problemi (luglio ben 2 down)

  2. Ciccio 77 ha detto:

    Dove abito io con il 4g+ faccio speed test da 3 mega.La rete non regge la competezione.

  3. Pier ha detto:

    Ciao, forse sarò l’unico ma da Iliad sono ritornato in 3…purtroppo il segnale nella mia città era al quanto scarso voce andava e ritornava in modo metallico, dopo il primo mese sono rientrato al mio vecchio operatore almeno il segnale è stato sempre ottimo…( chi lascia la vecchia strada per la nuova, sa cosa perde non sa cosa trova!!! )

  4. bifax ha detto:

    Ma vaaaaa? Bello sapere di essere uno dei 900.000, per ora. Chiamano e chiedono il rientro in wind a 6€ illimitate e 30 gb. Quando gli dico che accetto se mi riaccreditano gli altri 6€ (in forma di credito) che mi hanno rubato per 5 anni… Cade la linea!. Hanno sguazzato fin’ora? La nuova proprietá Cinese ci mette un nanosecondo a svendere baracca e burattini rimettendoci pure. Mr. Li insegna

  5. Vincenzo ha detto:

    Da Fastweb sono passato a tre Ma tre è inutilizzabile perché perde clienti non esiste proprio come connessione dati

  6. Antonio carriero ha detto:

    Ormai di italiano non ce rimasto niente che brutta fine abbiamo fatto

  7. Walter Pisoni ha detto:

    Non credo sia colpa della concorrenza. Ho acquistato un web poket x solo traffico dati di 10 G. In un giorno venivano consumati quasi 5 G con il web poket spento. Questo è accaduto per due mesi. Subito ho chiesto la chiusura di questo schifo.

  8. Giacomo Giuseppone ha detto:

    Mah! Io ho abbandonato Wind per la scarsa potenza del segnale dove vivo. Adesso ho Fastweb spendo gli stessi soldi ma il segnale è ottimo. Il servizio è fondamentale non solo la tariffa.

  9. Luigino ha detto:

    Buon Giorno!
    Il calo delle vendite e degli spostamenti degli utenti da…. a ILIAD :
    Non sono dovuti alla concorrenza! ma a ben altri motivi di non poca rilevanza.
    Un vetusto proverbio dice: chi è colpa del suo male, pianga se stesso! e un altro recita: chi va per fregare, rimane fregato. Comunque tanti, tanti auguri anche alle compagnie cinesi.

  10. Luigino ha detto:

    Queste cose non avvengono a caso!
    C’è da sperare che servano a capire meglio i vari modi di comportamento; comunque tanti auguri ai Cinesi.

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: