Benedetto Levi (Iliad): il nostro successo, la mancanza di trasparenza degli altri


Torna a parlare Benedetto Levi, il giovane AD di Iliad Italia, e lo fa sulle colonne del quotidiano la Stampa in edicola oggi, dove spiega il successo del nuovo operatore mobile lanciato lo scorso 29 maggio e che conta già oltre 2 milioni di utenti.

Benedetto Levi

Per Levi, uno dei fattori chiave di questo successo non è stato soltanto il rapporto qualità-prezzo delle tariffe proposte, ma quello che ha spinto tanti italiani a cambiare operatore è stata la mancanza di trasparenza. “Come i costi nascosti, la segreteria telefonica, l’sms “Ti ho cercato”, il canone settimanale e altro. Per non dire delle fatturazioni a 28 giorni”.

Tutti servizi che Iliad offre gratuitamente, come conferma lo stesso AD:

Con noi questi servizi sono inclusi, non nascondiamo nessun costo, non ci sono trappole. Ma la trasparenza è anche nel modo in cui si comunica con gli utenti: ad esempio, all’inizio c’è stato qualche ritardo nella spedizione delle  schede SIM perché la richiesta è stata enorme: ci siamo scusati, abbiamo fatto meglio.

Ricordando inoltre che uno dei fattori di successo è anche il passaparola tra amici e parenti, che incoraggiano a passare ad Iliad, un passaparola che “ci sta aiutando molto”, spiega.

Il giornalista de la Stampa prova poi a toccare il tema (sempre delicato) della politica, che per fortuna Benedetto Levi riesce a dribblare più che bene:

Siete arrivati appena dopo le elezioni, che hanno segnato – almeno nelle promesse – un momento di rottura col passato e di trasparenza. Ed è quello che anche voi promettete: trova un parallelismo? «Per me sono cose distinte, la politica è un mondo che riguarda tutti in quanto cittadini, noi forniamo un servizio importante ma limitato. Inoltre la strategia per l’ingresso in Italia era stata decisa molto prima: il mercato delle telecomunicazioni era in stallo da anni, e noi siamo arrivati con l’intenzione di cambiarlo».

Proprio come i Cinque Stelle. «Chi si fa portatore di una novità cerca sempre di agire in modo diverso rispetto al passato».

E alla domanda, “cosa l’ha portata da Iliad?”, Levi risponde:

Credo il fatto di avere uno sguardo vergine e guardare il mercato delle telecomunicazioni in modo totalmente nuovo, senza il peso di decenni di pratiche sempre uguali.

Infine ricorda che Iliad è composta da persone di grande competenza in ambiti specifici del settore telecomunicazioni, con – ad oggi – oltre 200 dipendenti e che continuano le assunzioni un tutta Italia in ruoli diversi. Tratto comune per tutti: l’entusiasmo.

L’intervista integrale, sull’edizione del sabato de la Stampa, che trovate in edicola.


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle oltre 7.850 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

63 Risposte

  1. Christian ha detto:

    Segnale perfetto ILIAD, zona Gubbio a 6.99 mensili, le altre un suicidio economico

  2. Pepe' ha detto:

    Iliad si trova nella stessa situazione di 3 quando e arrivata 15 anni fa. A tutt’ oggi la 3 non ha un segnale adeguato e fa pagare il 4g. Wind e’ costretta ad affittare le torri a iliad, morale della favola: tanto vale passare a wind se si vuole risparmiare qualche euro. Ho Vodafone con minuti illimitati e 30 giga a 10 euro.spendere soldi con la portabilità’ a fondo perduto e’ inutile.quando navighi e comunichi vuoi il segnale forte per non rimanere piantato in asso.della societa’ giovane e con AD.brillante non so che farmene se poi il segnale no c’è. Meditate!!

    • dobale ha detto:

      È già da 3 mesi che “medito”….
      Segnale pieno anche in casa…
      Spero di “meditare” a lungo… 😁

    • Pietro ha detto:

      Mi spiace ma hai scritto tutte inesattezze. Iliad usa ad oggi Wind come rete e la rete unificata WindTre ove disponibile. Non è in roaming ma una cosa diversa quindi come operatore reale 222-50 ha la stessa priorità di Wind e Tre. Non puoi dire che se Iliad non te gusta passi a Wind visto che Iliad ad oggi è Wind a livello di copertura. Iliad non è affatto nella stessa situazione di 3…che non si appoggiava a nessuno ed ancora dopo 20 anni funziona da schifo. Iliad si aggancia agli altri due in questo modo è riuscita a lanciare il servizio in tempi brevi. A differenza dei vari virtuali essendo “reale” è situazione momentanea sta installando BTS proprie ed ha pronosticato un miliardo di euro di investimenti…un miliardo di euro…non 4 noccioline. Diamole il tempo ….è come se da un bimbo di 6 anni si pretendesse che fosse già Einstein. Unica considerazione (ma non ho dati) si forse Vodafone funziona meglio? Ma anche li dipende da zona a zona. Su una cosa ti do ragione ognuno si trova il gestore che meglio funziona. Non è obbligatorio essere su Iliad…se non ti convince hai fatto bene a tornare in Vodafone, alla fine hai speso meno di 20 euro, hai provato, amen. Non mene frega nulla di difendere Iliad ne ci lavoro ne mi paga ma ricordo fino a qualche mese fa contratti da 50 euro al mese con le “big” per servizio penoso. Ora sono pragmatico se pago 50 al mese e non mi funziona tutto mi girano…se ne pago 6 dico “ci puo’ stare specie all’inizio” poi liberissimi di scegliere qualsiasi gestore per questo si chiama libero mercato ma io tecnicamente , ma contestualizzato alla mia zona, ti posso dire che Iliad funziona meglio di tre, di wind e di TIM. Ma ripeto ognuno ha la sua esperienza. Il libero mercato permette , appunto, di scegliere chi si vuole.

      • Pepe' ha detto:

        Ero tentato, qualche tempo fa, di passare a iliad a 5.99, poi ho trascurato. Oggi ho scoperto che e’ arrivata a 7.99. Per 2 euro di differenza preferisco restare in Vodafone, tanto dei 50 giga non so che farmene, ne consumo circa 15 con 400 minuti al mese. Detto questo, e tanto per dialogare un po’, leggo che iliad trasmette tramite wind, che ha acquistato torri dismesse( che significa? Che sono obsolete?) che sta trattando per l’ affitto di torri di proprieta’ Telecom,che ha installato qualche ripetitore in zona milano( ma milano vuol dire tutta Italia?) che ha preventivato un miliardo di investimenti. Tra preventivare e installare passeranno almeno due anni! E nel frattempo? Se io ho il segnale a casa, e decido di fare un viaggio con l’ auto e mi trovo in panne( incidente guasto ecc.) devo poter contare su un segnale efficiente ovunque mi trovi.come seconda sim va bene al limite si lascia in un cassetto buttando dalla finestra qualche carta da 10 euro.l’ unica azienda che gioisce e’ quella che stampa le SIM perche’ ne deve sfornare a palate.Aspettiamo che iliad cresca ma senza cadere nella tentazione della rimodulazione! Un cordiale saluto.

        • dobale ha detto:

          Bravo, bravo, stattene in Vodafone…..
          sei in una ” botte di ferro”, al sicuro da tutte le “nefandezze” che leggiamo in giro sui blog….eheheh 🤔😀😂🤣

        • Pietro ha detto:

          Bel commento, sincero, pacato. Su molte cose non posso che acconsentire. Solo qualche riflessione. Provo a riflettere per quanto ne so (mi posso anche sbagliare ci mancherebbe). Le torri dismesse non è che lo sono perchè son roba vecchia o non propio. Cosa è successo? Che Wind e Tre si sono unificate….che poi questo unire la rete stia durando anni ti do ragione, ma andiamo al punto: unificandosi si crea (provo ad essere semplice) ridondanza di celle. Esempio se la via X era coperta da 1 cella Tre ed 1 Wind fino a quando erano gestori separati aveva senso, ora da unificati una delle 2 non ha senso anzi farebbe solo casino lato frequenze quindi viene venduta a Iliad per questa ragione non perchè sia obsoleta o da buttare. Ovvio potrebbe essere non super performante? Forse si dipende da uno dei 2 gestori che l’aveva ma una volta che esiste fisicamente i costi per aggiornarla sono relativamente contenuti quindi starà ad Iliad pensarci.
          Ci sono tante altre cose che la gente non sa. Molti “pali” ospitano le BTS di diversi operatori e sono spesso in centrali TIM. Si risparmia sull’infrastruttura e si ha la centrale iperconnessa in fibra ottica verso le dorsali internet principali.
          Per il resto costruire una nuova infrastruttura prende tempo. Ci sono tante variabili, trovare i “siti”, ottenere le autorizzazioni all’ ARPA ed al condominio, costruire, connettere, etc. etc. non si fanno a livello nazionale il tutto in 6 mesi. Impossibile nel frattempo Iliad “noleggia” quanto ha wind e tre già fatto. Premessa che andava fatta prima…io sono un normalissimo consumatore non faccio il tifo per uno o l’altro gestore ma cerco un compromesso fra prestazioni e prezzi. La copertura? Tutti i gestori hanno limiti da sempre. Se si parla di fonia ormai tutti i gestori coprono il 97/99% della popolazione. In due parole che sia Vodafone o chiunque altro “parli” in tutta Italia. Le zone d’ombra le hanno tutti perchè i gestori “lucrano” e quindi di coprire una località con 100 persone residenti per loro è antieconomico ma da sempre….ancora peggio lato dati. Lato dati ancora peggio. Se sei in una località sperduta non è tanto aggiungere il pannello 4G alla BTS il problema è avere una connessione in fibra performante se no il tutto è inutile. Nella grande Milano (periferia) i 100 mega (parlo di linea fissa) esistono da un paio di anni per la massa di utenti. Una BTS 4G+ per fornire i 100/200/300mbps deve essere iperconnessa con più di una fibra da 1Gbps se non 10Gbps il che ovviamente ad oggi non è disponibile ovunque.
          Fine della parte pseudo tecnica. Per il resto ognuno ha necessità diverse. A me interessa relativamente farmi da Milano a Lampedusa navigando a 100mbps mi basta poter telefonare come dici tu in caso di emergenza …e malgrado non sia un’amante di wind e tre…unificandosi hanno celle in numero superiore della stessa Vodafone e TIM. In due parole una copertura del 100% del territorio (non della popolazione) non la ha nessun gestore. Se si è abituè di posti impervi si usano i satellitari o le buone e vecchie radio. Cordialità, Pietro

          • Pepe' ha detto:

            Grazie Pietro per i chiarimenti di carattere tecnico. Sarebbe utile poter dialogare con Levi ( A.D.) per proporgli magari la ripresa dell’ offerta iniziale, che unita al segnale soddisfacente porterebbe un mare di utenti verso iliad.Tanti non sanno che farsene di 40/50 giga.Saluti.

  3. Pietro ha detto:

    La dico tutta..ho ricevuto 10 messaggi in 2 ore quasi tutti eguali. Io parlo della mia esperienza con Iliad da 3 mesi . Se a Castromontesarca del Cul del mund non prende e c’è qualcuno che vuole 100 Gb a gratis ma chi se ne frega? Sfortunati …egoista io? Chi non lo è a me vai dai 40 ai 100Mbos per 6 euro se ad altri non funzione cosa mi importa a me ..vadano d TIm , Voda o quel che funzina meglio.

    • bifax ha detto:

      E con ció? Per fortuna, per ora, abbiamo la libertá di parola ed espressione in Italia. Se a te Pietro, non importa, come dici tu, di come vadano le cose le 7.850 persone registrate qui, forse non ti trovi nel sito giusto. Universo Free da voce e non censura nessuno a quanto vedo, dando spazio anche a chi commenta negativamente le prestazioni di Iliad (i troll tanto sono sempre strariconoscibili). Se ti da fastidio ricevere 10 comunicazioni in 2 ore, quasi tutte uguali, sai bene che puoi disattivare la segnalazione. Ma la cosa piú corretta rimane quella di lasciare libertá di comunicazione a tutti/e. Il “cosa importa a me” evito di commentarlo, solo per educazione. Visto che ti piace chiarire le cose Pietro seguita tranquillamente, le tue opinioni tecniche sono sempre molto aprezzabili, ma vedo che su quelle personali hai fatto un bel scivolone 🙂 Sono nessuno per giudicare ma so leggere, e come ricorda Gino, hai le tue opinioni ma rispettare le opinioni altrui senza prevaricare é sinonimo di civiltá.

      • dobale ha detto:

        bifax scusami, ma ti “scaldi” per il “nulla”… un po’ d’ironia e tanta “santa pazienza”….parere mio…
        Pensa che “bastardo” ed egoista sono io: non ho mai consigliato iliade a nessuno dei miei parenti, amici, vicini o conoscenti, che vivono nella mia zona, anzi ho sempre detto che è ‘na schifezza ed è meglio rimanere con chi “prende” Vodafone e Tim anche a 12, 15, 18€… eheheh….perché? Sono “geloso” della mia “cella”, che mi garantisce i 40-45 dl e 15-20 ul costanti (anche in casa), tutto funziona alla meraviglia per le mie esigenze ……la tasca loro non è la mia….con me, il passaparola di Iliade non funziona… eheheh… sono moralmente da condannare?…e vabbè… 🙂🙂🙂

      • Pietro ha detto:

        Sono stato frainteso o meglio più probabilmente da buon “sanguigno” parto in quarta quando non dovrei.Io non mi lamento del numero di messaggi ed anzi apprezzo questo forum che lascia trasmettere a tutti il loro pensiero, Ovvio non sempre e non tutti possiamo pensarla nello stesso modo e non tutti riusciamo ad esprimerci per come vorremo. Il mio “sbocco” chiamiamolo simpaticamente così è perchè non mi sembra carino che la gente spari a zero sul nuovo gestore. Tecnicamente ho spiegato che al momento e’ Wind/Tre e gli stessi che (come me ammetto) per anni si presi fregature sia economiche che a livello di qualità adesso vengono a criticare Iliad. Si sono sanguigno le cose le dico a volte con poca diplomazia ma questo non deve essere inteso come arroganza o mancanza di rispetto del prossimo ma come semplici riflessioni. Edulcorare non e’ da me perchè anche se suona male e’ meglio dire le cose direttamente che girarci in torno. Ora è saputo e risaputo che ne lavoro per Iliad ne al momento per altri gestori, i miei commenti sono sempre da utente che paga oggi Iliad e fino a ieri tariffe astronomiche per i big. Ho scritto decine di post per cercar di farmi capire ma vedo che non ci son riuscito. Iliad come tutti i gestori avrà pregi e difetti ma questa campagna diffamatoria che leggo qui e su altri forum non mi piace. Alla fine e’ una ricaricabile, si spendono 16/17 euro, si prova se non si è soddisfatti perchè per dove la si usa le performance non corrispondono alle aspettative amen, la si mette nel cassetto e si torna al gestore che meglio funziona in zona. 17 Euro è meno di quanto spendono la gente che esce di Sabato sera eppure na birra e na pizza a 17 euro in un posto dove ti trattano quasi male a livello di servizio, dove devi urlare per farti sentire dai commensali sono ok, se invece la stessa cifra la si spende per provare un gestore allora apriti cielo come se quei 17 euro ti cambino la vita. Poi a volte certi commenti sono perchè sinceramente non ci credo a certi post. Non vivo in piazza duomo, a Cesano è arrivata la fibra (o meglio VDSL) un’anno fa …la ftth non esiste …a Palermo a mio padre in periferia gli hanno portato da 3 mesi la vera fibra e da 3 hanni aveva la vdsl che io a 10 km dal duomo mi sognavo….Italia a 2 velocità e non sempre, in questi casi, fra nord e sud. Ok nella vita forse si deve parlare di fortuna? Non saprei ognuno parla per esperienza propia. Da me funziona bene Iliad al momento non faccio il commesso viaggiatore e quindi non so se sono interessato a sapere se nel posto X non funziona. L’ho provata tanto che la portabilità l’ho fatto dopo ben 2 mesi. Se non funzionava “amen” non sarei stato a piagnucolare come fanno in molti che vogliono spendere quasi zero ma avere performance da paura, me ne tornavo in TIM e stop. Ho ammesso e spiegato che in zona ed anche dentro casa vado dai 15 ai 120 se non di più. Amen non piango se nella via X faccio lo speedtest e raggiungo velocità ridicole. Io considero le cose a 360 gradi e guardo il rapporto prestazioni/prezzo. Per 6 euro al mese so che telefono sempre e comunque, che anche dove arrivo a 10mbps mi bastano dallo smartphone e stop. Non giudico ma mi sembra che in troppi per 6 euro vorrebbero ottimo sostituto di fonia,sms,adsl,fibra e quanto altro. Cattivo? Forse…gli stessi che piangono spesso son quelli che pagavano 30 euro al mese di ADSL che manco arrivava a 4mbps e 10/15 euro di telefonia mobile ma non si lamentavano. Oggi a piangere perchè con 6 euro vorrebbero andare sulla luna. Ripeto sono diretto non mi nascondo dietro un dito e dico la mia. Paradossalmente se Iliad per gli ex wind e tre costavo 30 euro era una figata ne costa 6 psicologicamente perchè economica non vale nulla. Io non la penso cosi’ e ripeto, non è un mutuo, se non gli piace o non funziona tornino al vecchio gestore. Libero mercato, concorrenza ed ognuno i soldi li spende come vuole.

        • gino ha detto:

          Dal tuo commento traspare, sicuramente, una genuina analisi e che indubbiamente indicarti come sobillatore non sarebbe onesto, però, ed e’ stato questo il motivo che mi ha spinto a interloquire è stato il fatto che la tua è una visione del problema, ammetterai, personalistica: ad esempio, io l’adsl manco so cos’è, nel senso che non ho l’adsl per cui avere più giga è sopperire a non averla: come vedi l’ esigenze sono molteplici, volevo sottolineare questo; se ho dato l’impressione di bacchettarti sono stato frainteso e in questo caso chiedo scusa.

  4. Pietro ha detto:

    Risposta per tutti e giusto per chiarire le cose. Esiste il libero mercato. Scegliete TIM, Vodafone, Kena, Ho, Wind tre Poste..e chissà quante altre. a me ne entrano ne escono soldi. Se per alcuni Iliad non funziana lato voce, dati ed altro a me sinceramente non importa.

  5. Feiore ha detto:

    Si ma l’intervista completa ?

  6. Annibale ha detto:

    Trovo deludente che non consentano ai vecchi clienti di passare alle nuove offerte con più giga. Per me sarebbe trasparenza anche questa, considerando oltretutto che sul sito le nuove offerte le pubblicizzano “per tutti”.

    • Pietro ha detto:

      Ormai sembra il tema ricorrente. Lo faranno dategli il tempo. E poi ad alcuni non li capisco. Non è che anche la “semplice” offerta base dia 50mb ma ben 30Gb. Abituati a pagare da sempre anche il giga in più 4/5/10 euro con i big adesso ci lamentiamo che non si puo’ cambiare la tariffa…ripeto succederà diamogli il tempo che si assestino i sistemi, sono solo da 4 mesi sul mercato. Fino all’anno scorso tutti con Tim pagando 10 euro erano “re” perchè avevano 10Gb…e non si lamentavano…ora 30Gb (lasciamo stare il resto dei servizi) a 6 euro e ci si lamenta. Se non ti bastano (dico a te ma dico a tutti) 30Gb non te ne basteranno 40/50/100…. tranquilli che iliad , come tutti, ha lei in primis interesse a far pagare in più il cliente.

      • gino ha detto:

        La difesa d’ufficio è emblema di schierarsi perché merita o d’interesse di altra natura? Nessuno farebbe seguire l’abbandono di iliad perché la promessa di passaggio a tariffa più recente tarda a concretizzarsi ma sottolinea semplicemente che ancora non si è palesata: tutto qui. Accetta un suggerimento, se vuoi, rispetta i commenti altrui come gli altrui rispettano i tuoi.

        • Pietro ha detto:

          Condivido infatti la mia era un’opinione ed un semplice commento.

        • dobale ha detto:

          “Santa pazienza”…difesa d’ufficio? Come in Tribunale?… vabbè…
          Facciamo il processo …. Pubblica accusa e avvocati della difesa….
          Per alcuni può essere interessante, per altri proprio no!….. 🙂

          • Paolo ha detto:

            Io sono molto scocciato per questa cosa. Se annunci una nuova tariffa e scrivi che é da subito anche per i vecchi clienti, poi lo devi fare. Qualche giorno di ritardo ci sta, ma non 50 giorni !!! Non cambierò operatore per questo però per Iliad e’ una bella nota di demerito

          • dobale ha detto:

            @ Paolo
            E vabbè…. convinto tu…
            Chiama il 177 e rompigli le nacchere…. forse qualcosa risolvi… eheheh 🙂

  7. Davide ha detto:

    iliad il mio operatore dal primo giorno in italia. …e mai me ne stancherò grazie al risparmio ….e nella mia zona sempre in 4g+…grazie….iliad .. .da un ex cliente VODAFONE rapinato per anni

  8. Alessandro Sanna ha detto:

    Cara Redazione, adoro Iliad ma per carità, non fate parallelismi con i 5 stelle perché è la volta che sradico la sim dal telefono e la incenerisco. È molto meglio che Iliad non abbia alcuna connessione con quei cialtroni.

    • Redazione ha detto:

      Sono domande del giornalista, noi le abbiamo solo riportate. E Levi, come scritto, è stato bravo ad evitare di rispondere su questioni politiche.

      • Pietro ha detto:

        Infatti paragonare il business plan di un gestore telefonico con la politica non ha alcun senso. Levi è stato molto corretto a prendere giustamente le distanze. Il giornalista meno perchè il paragone non ha senso. E vabbè.

    • Paolo ha detto:

      Io eviterei di parlare di politica qui. Bisognerebbe rispondere e non è il luogo per farlo. Cialtroni non so, visto che un italiano su tre li vota e visto quello che i predecessori hanno combinato.

      • Redazione ha detto:

        Ricordiamo che non sono consentiti commenti legati alla politica. Ulteriori risposte non in tema verranno rimosse senza pensarci un secondo. ;). Si parla di telefonia e di Iliad, non di politica.

  9. Mercedes ha detto:

    Grazie a ILIAD, ho potuto eliminare il telefono di rete fissa di casa.
    Per collegare in Internet il PC e gli altri dispositivi faccio uso de’ Hotpost. Questo mi consente di navigare molto meglio della vecchia ADSL, di telefonare a chiunque e senza problemi e, dulcis in fundo, azzerando il costo esorbitante delle bollette da pagare ogni mese. Aggiungo solo: Grazie! ILIAD! Grazie di ❤

  10. Tonino ha detto:

    Sono passato ad Iliad con 2 sim con portabilità devo dire che la differenza è minima leggermente internet meno veloce ma la differenza è minima aspetto fiducioso grazie iliad

  11. gino ha detto:

    Che iliad meriti non è partigianeria ma pura realtà: lo so che sono ripetitivo, ma bisogna, però, tenere fede ad impegni presi, certo ritornare nelle fauci di chi ti ha letteralmente mangiato il credito è, personalmente, da deficienti (e ci hanno trattato così le telco nostrane e vecchie) per cui il discorso che fa il manager non fa una grinza. Se alla pietanza buona si aggiungesse l’ingrediente a te preferito, la pietanza sarebbe eccelsa: tranquilla iliad che la delusione per il protrarsi del passaggio di tariffa non fa cambiare idea ma farebbe gioire un utente già felice.

    • Eddie Alderuccio ha detto:

      Ciao Gino, condivido pienamente il tuo pensiero. Anch’io contento di ILIAD e lo sarei ancora di piu’ con il passaggio di tariffa (poi se aggiungessero come fanno alcuni “Internet flat dalle 00,00 alle 06,00” …sarebbe il MASSIMO ( x me ! ). Grazie Iliad !

  12. Giorgio Carlo Briata ha detto:

    Attenzione se viaggiate in paesi extraeuropei: non è detto che abbiate la linea dai provider locali!! Sono stato 20 giorni in Brasile e non ho avuto quasi mai la connessione voce, solo, pessima, dati.

    • bifax ha detto:

      Confermo Giorgio, ma per un’altra meta civile a13.000 km da noi, nella sua capitale 0 assoluto con sim Iliad. Roaming funzionante con altro nostro gestore. Sicuramente negli anni a venire Iliad rafforzerá gli accordi con i gestori extracomunitari

    • Pietro ha detto:

      Ragazzi non dico che non credo ma diciamo le cose per come stanno. All’estero non esiste Iliad esistono solo accordi di roaming con operatori locali. Gli stessi probabilmente sono “negoziati” dal nostro gestore e potrebbero avere QOS (qualità di servizio) migliore o peggiore. Tuttavia, sopratutto in paese remoti, quindi non UE dove il tutto si paga e caro, il gestore “ospitante” addirittura preferisce lo straniero perchè spende di più. Ora non posso andare nei dettagli avendo firmato patti di riservatezza con un paio di società…..ma fidativi che il “roamers” è addirittura preferito all’utente locale. Quindi se in Brasile non funziona bene Iliad non c’entra nulla ma il tutto va imputato ai gestori locali. La rete X brasiliana ti ospita e riversa i costi sul tuo gestore null’altro quindi tecnicamente non c’è nulla riconducibile al tuo gestore. Per molti sembrerà nulla di nuovi ma io lo dico per altri. Se vai in Francia e sei sotto SFR o in Spagna su Vodafone ES usi in toto la loro rete sia come bts che come core network e quindi dati. Non fanno altro che tariffare diversamente e mandare il “conto” al tuo operatore Italiano. Quindi se la rete del paese X è scarsa Iliad non c’entra. In ogni caso, delucidazioni date a parte, se vado en cul del mund per un mese…mi faccio una ricaricabile locale perchè il roaming costa troppo fouri EU. Dove e’ il problema? Ho vissuto mesi ed anni all’estero e facevo sempre numero locale….sinceramente se dall’Italia si dovevano pagare la chiamata internazionale per contattarmi non era problema mio. L’importante è essere reperibile, se poi chi chiama chiama a gratis o spende 10 euro al minuto fatti suoi.

      • dobale ha detto:

        Per chi viaggia molto, in Paesi extra UE..sim”free” internazionale da usare in tot. Paesi “en cul de mund” per messaggiare con WhatsApp, ecc. collegandosi alla rete locale, ove non presente un WiFi?……soluzione economica, mi sembra…. 🙂

        • bifax ha detto:

          Infatti whatsapp é comodissimo per chiamate o videochiamate di qualitá, senza ritardo satellitare da paesi extracomunitari, ma sotto wifi. Quando non c’é un wifi gratis in giro, di solito faccio cosí: sim locale da 2-3€ in genere tutte con una decina di gb. A quel punto, telefonate o video telefonate sempre via whatsapp, E comunque hotspot per utilizzare magari anche un Ipad o altro supporto informatico. MAI con sim nostrana se non per il gusto di vedere se c’é un segnale reperito da una nostra sim
          Tornando al tema, pensare alla trasparenza degli altri gestori vien da ridere. Anche l’offerta di ieri di Tim e quella odierna di Wind, oltre a quella di Ho mobile, andando a guardarci dentro…. Abbagliano solo quelli che si fermano alla cifra 5€, non di certo chi sa interpretare ció che legge.

          • dobale ha detto:

            Si, la tua è una soluzione… però esiste anche una sim “unica” internazionale costo 10 o 20€ anno, se ben ricordo, da usare in circa 200 Paesi nel mondo, solo uso WhatsApp o similari, si collega alla rete locale di ogni Paese, se non trovi un punto WiFi libero. Molto comoda per chi si sposta da un Paese all’altro, tipo in Africa, SudAmerica, CentroAsia, senza ogni volta cercare la sim locale…for globetrotter… 🙂

  13. Sandro ha detto:

    Il giovane AD dice il giusto…non ne potevo più dei trucchi ai quali i vecchi operatori ci avevano abituati!
    Nonostante anch’io, come altri, abbia accertato (e subíto) gli “errori di gioventù” di Iliad (il più preoccupante dei quali è – ancora – la scarsa qualità e stabilità della rete dati), ho deciso di “tenere duro”, auspicando gli attesi miglioramenti…
    Se posso approfittare dell’occasione, suggerirei a Benedetto Levi di istituire un canale mail tramite il quale poter comunicare con Iliad con modalità certa ed affidabile.
    Grazie per l’ospitalità!

  14. Roby ha detto:

    Sono un tifoso di Iliad, ho fatto passare tutta la famiglia in iliad e sono contento. La concorrenza sta proponendo offerte “interessanti ” che personalmente non mi ingolosiscono, ma non tutti la pensano come me e se iliad non si sbriga a migliorare la propria rete presumo che i due milioni di utenti sia destinato a diminuire.

    • bifax ha detto:

      Concordo pienamente Roby

    • Paolo ha detto:

      Io a giugno mi sono fatto ingolosire da Vodafone. Ottima offerta e buona rete. Peccato dopo due mesi è stato annunciato un bel +20%. Quindi sono tornato ad Iliad. Terrò duro per gli eventuali disservizi, ma Vodafone e la sua figliastra HO mai, mai, mai più !!!!

  15. Daniele ha detto:

    Molto bene Iliad!! Ti tengo stretta. Trasparenza, CORDIALITÀ dei callcenter e una marea di giga ad un prezzo irrisorio…sei fantastica! Copertura per quanto mi riguarda e ottima in liguLig, anzi dove mia moglie non arriva con vodaVoda o Tre, io vado che è una meraviglia. Infatti sarà unaltrun vostra prossima cluencl. Siete davvero ottimi MA SOPRATTUTTO NON SIETE LADRI, CONSIDERATO IL PAESE IN CUI VIVIAMO FATTO DI CORRUZIONE POLITICA E NON, DI PERBENISMO INTERESSATO, MAFIA E GOVERNO OLTREMODO OLTRAGGIOSO. Continuate così!!

  16. Anna ha detto:

    Lo dici tu che non servono a niente, io che a casa non ho ADSL uso lo smartphone come modem e mi collego al PC! E chi i GB li usa su smartphone, beh video e musica puoi ascoltare e vedere tranquillamente, aspetto solo che migliori la rete in zone poco coperte, e in ogni caso TIM, VODAFONE, WIND, TRE hanno cambiato il pelo ma non il vizio di truffare i suoi clienti, queste sarebbero aziende serie?

  17. Antonio Mastropasqua ha detto:

    Non ci sono parole più vere!!!

  18. Paolo ha detto:

    Benissimo Iliad. Me la tengo ben stretta e sono strafelice che sia arrivata. Indietro non torno proprio per la chiarezza e semplicità delle sue offerte. Premesso questo però qualche episodio di scarsa tradoarenza lo hanno avuto e hanno tuttora anche loro e per mia personale esperienza. 1) Alla partenza dal 30/5 continuavano a dirmi, in negozio e al telefono, che la portabilità dal sito sarebbe arrivata a giorni. Falso xche’ è arrivata solo il 19/6!! 2) Le nuove offerte su documenti legali vengono dichiarate sottoscrivibili anche per i vecchi clienti. Questo dal 26/7. Falso. La funzione non esiste ancora. Questa disinvoltura nell’ignorare le regole non è una bella cosa.

    • dobale ha detto:

      “Disinvoltura” che bel termine…quali sono le “regole” ignorate? Le tue? bah…..🙂

      • Paolo ha detto:

        Se scrivi in un documento legale, quello della trasparenza tariffaria, che quella tariffa è per nuovi e vecchi clienti e che parte dal 26/7/2018 e invece non è vero non è forse violare una regola che tu stesso ti sei dato ?

        • dobale ha detto:

          Punto 1) hai detto una “castroneria”
          Punto 2) ti ha già risposto la Redazione
          🙂

          • Paolo ha detto:

            Opinioni. Ma, a mio modesto parere, se un dipendente di Iliad e tre diversi operatori Iliad ti dicono una cosa non vera violano una regola. Quella cioè di non dire falsità ad un cliente. Un dipendente Iliad parla a nome della società credo, no ? Quindi non vedo la castroneria dove sia. E sulla seconda, che prima o poi arrivi la funzione non ne dubito ma che siano in grave torto è palese. L’offerta parte dal 26/7 ed è dichiarata anche per i vecchi clienti dal 26/7. Al momento non è così. Comunque inutile continuare. Abbiamo pareri diversi. Lasciamo agli altri utenti decidere chi di noi due ha più ragione.

          • dobale ha detto:

            @Paolo
            La castroneria: dal 29/5 al 19/6 sono passati 21 GIORNI. Quindi: ti hanno risposto che la funzione di portabilità dal sito sarebbe stata possibile a GIORNI…(non mesi, anni, decenni, secoli). Dov’è la FALSITÀ????….scendi dal pero e cenere in testa, grazie… 🙂
            PS: ricordati che il servizio clienti di qualsiasi operatore, (non tutti per fortuna) può anche raccontarti le barzellette, o le favole per bambini…se preferisci… 🙂

          • Paolo ha detto:

            A me non hanno detto ‘a giorni’ in negozio il 30/6. Hanno detto dal 4/6. Una data esatta. Poi al telefono è diventata 6/6. Poi passato il 6/6 è diventata ‘a breve’. Se avessi saputo di non poter fare la portabilità non avrei mai acquistato la sim.

          • dobale ha detto:

            L’italiano è un opinione, si scrive in un modo e si legge in un altro..bah…eeee così.. il mondo gira in un verso…ogni tanto un po’ di “sfiga” capita…pentito?…eheheh 🙂

  19. Giosuè ha detto:

    L’unica cosa che verrà ricordata è il calo di qualità di tutte le reti italiane.. anche perché 30gb sul telefono non servono a niente!

    • Paolo ha detto:

      Ognuno ha le sue esigenze. Io d’estate sono fuori casa tre mesi senza adsl, quindi con l’hotspot mi collego sul PC a internet. E GB ne consumo tantissimi. Basta guardare qualche video ogni giorno. Magari a 30 non arrivo, ma 20 tutti. E per soli 2€ in più farò senz’altro i 50gb appena possibile. A Trento c’è stato l’Incontro Nazionale di Emergency. Mi sono guardato parecchi video di un’ora e più. Oggi magari non mi servono, ma tra un anno chissà. Se penso che un anno fa 10gb mi sembravano un enormità !!

    • Roberto ha detto:

      Sarebbe più logico dire che a te non servono a niente.
      Io, grazie ad Iliad, ho potuto finalmente dire addio all’ADSL di casa.

    • bifax ha detto:

      Complimenti per il tuo commento Giosué, erudito e completo di tutti dettagli a corollario di un intervento insignificante. Che magari tu sia fuori dal coro? Oppure il solito “spara sentenze?”. L’intervento di Anna e Paolo dá un’ottima motivazione per esempio. Molti lasciano l’adsl e usano l’hotspot per esempio. Altri in vacanza fanno lo stesso nella seconda casa
      Io onestamente il calo di qualitá di tutte le reti italiane, non l’ho mai riscontrato. Se invece parli di una sola rete telefonica in calo di qualitá, concordo pienamente

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: