Swisscom pronta a vendere la controllata Fastweb?


Fastweb pronta a trasformarsi da “predatore a preda”? Se lo scorso luglio ha portato in casa l’acquisizione del ramo d’azienda Fixed-Wireless (FWA) e la piena proprietà dello spettro in banda 3,5 GHz di Tiscali, in un futuro non troppo lontano potrebbe addirittura finire per essere messa in vendita dalla società madre, la controllante (svizzera) Swisscom.

Le ultime indiscrezioni rilanciate ieri sera da Bloomberg vedrebbero Swisscom pronta a valutare diverse opzioni strategiche relativamente alla sua controllata italiana, dalla possibile vendita a una partnership o collaborazione con un competitor.

SwisscomBloomberg cita fonti vicine al dossier e spiega come negli ultimi due mesi ci sarebbero state discussioni con quello che è l’attuale primo operatore mobile italiano – Wind Tre (di recente passato sotto il totale controllo dei cinesi di  CK Hutchison) – su una possibile fusione, ma senza puntare ad un accordo concreto.

Indiscrezioni che, naturalmente, i diretti interessati non hanno voluto commentare, ma di cui ha beneficiato il titolo Swisscom, che ieri ha chiuso con un +1,6% (da 430,20 a 437,50 Franchi), seppur da inizio anno il valore è sceso di oltre il 16%.

Fastweb contribuisce attualmente per circa il 20% all’EBITDA di Swisscom e, secondo Panagiotis Spiliopoulos (analista azionario presso Vontobel Research), il suo valore si attesta tra i 4,5 e i 4,8 miliardi di Franchi.

Panagiotis Spiliopoulos prevede per Fastweb un fatturato 2018 di 2 miliardi di euro (2,35 miliardi di Franchi) e un EBITDA di 685 milioni di euro (788 milioni di CHF).

Sempre secondo l’analista, seppur attualmente ben guidata, Fastweb in futuro potrebbe avere difficoltà nel creare valore, poiché il mercato si sta preparando all’introduzione dei servizi 5G e per la concorrenza del nuovo competitor iliad, che è entrato nel mercato italiano con una politica dei prezzi molto aggressiva e ha già conquistato oltre 2 milioni di clienti.

Una potenziale fusione o una joint venture con un altro operatore rafforzerebbe la sua posizione competitiva, ribadisce ancora l’analista.

Se realmente Swisscom sta valutando di vendere Fastweb o puntare su una collaborazione o fusione con un altro operatore, sicuramente nei prossimi mesi dalle indiscrezioni (e dalle prime discussioni) si potrebbe passare a qualcosa di più concreto.

via mnvonews.com


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Commenta...