Non solo iliad: anche Sky debutterà nella telefonia mobile (e fissa) in Italia


Il mercato italiano della telefonia mobile potrebbe avvalersi presto di un nuovo competitor: dopo il lancio di iliad lo scorso maggio, con l’importante successo ottenuto fino ad ora (oltre 2 milioni di utenti in 100 giorni), grazie ad una offerta conveniente e trasparente, la primavera del 2019 vedrà l’arrivo di Sky come operatore telefonico.

Si tratterà di un lancio, almeno stando alle indiscrezioni pubblicate da Il Fatto Quotidiano, sia nella telefonia mobile (come MVNO su rete TIM o Vodafone, questo punto non è ancora chiaro) che nella banda larga, grazie all’accordo con Open Fiber (che permette di accedere all’infrastruttura in fibra ottica FTTH – Fiber To The Home – nelle principali 271 aree urbane del Paese).

Sky Mobile

Sky è già attiva nella telefonia fissa e mobile nel Regno Unito con un certo successo e, a quanto pare, lo sarà presto anche in Italia, potendo così svincolarsi dagli accordi commerciali attuati fino ad ora con Fastweb e altri gestori, per proporre la propria pay tv e propri servizi di telefonia, in totale autonomia.

Con la recente acquisizione di Sky da parte della media company Comcast, principale operatore via cavo e uno dei principali operatori telefonici degli Stati Uniti (controlla anche la NBC Universal), il tutto assume connotati ancora più chiari e il lancio di servizi telefonici in Italia così come anche in altri paesi europei sembra sempre più scontato.

Lo scorso marzo, Sky aveva annunciato di aver stipulato un accordo con Open Fiber per il lancio di un servizio in fibra ottica (FTTH – Fiber To The Home) a partire dall’estate 2019, queste ulteriori indiscrezioni confermano quindi l’imminente lancio come operatore telefonico a tutto tondo.

In questo modo Sky potrà offrire in un unico pacchetto pay tv, telefonia mobile, telefonia fissa, internet a banda larga e naturalmente IPTV e, magari (chissà), con la possibilità di seguire tutti i canali del bouquet Sky da smartphone senza costi aggiuntivi per quanto riguarda il traffico dati consumato.

Se nella telefonia mobile il mercato offre davvero tanta scelta tra iliad, Wind Tre, TIM, Vodafone e decine di MVNO (operatori mobili virtuali), nella telefonia fissa la scelta è nettamente minore, con poche realtà nazionali e prezzi più o meno stabili da anni.

Un ruolo chiave lo avrà indubbiamente iliad, che prima o poi si lancerà nella telefonia fissa (broadband e IPTV) anche nel nostro paese, con la speranza – soprattutto di molti consumatori italiani – di un debutto a breve termine e con prezzi aggressivi tanto quanto quelli proposti nel mobile.

Nei prossimi mesi l’ex monopolista TIM insieme a Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali si ritroveranno a fronteggiare nella banda ultralarga anche sky e con molta probabilità iliad, con l’unica incognita su chi debutterà per primo…

via mvnonews.com


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

5 Risposte

  1. Claudio Magari ha detto:

    Io sono con tim da 40 anni non posso cambiare perche nella mia zona non arriva nessun operatore per internet pago una bolletta di piu di 40€ e spero che arrivi iliad o sky cosi mando a stendere la tim come o gia fatto con tutte le schede dei cellulari sono dei ladri autorizzati e la cosa ridicola e che nel 2018 ci sono zone dove segnale internet fa schifo e tante volte devo usare i cellulari per navigare tim vergognatevi

    • dobale ha detto:

      La Tim non tiene vergogna….
      Da ex monopolisti hanno la faccia di bronzo…… Chi li conosce, li evita… 😎

  2. bifax ha detto:

    Io avevo disdetto in un nanosecondo da Sky, senza problemi, rientrando poi con le mega offerte di Sky stessa. Oggi Sky abbina (volendo) Fastweb, probabilmente dal prossimo anno gestirá in proprio. Murdoc non lo avrebbe mai voluto ma cromcast vede in grande… Open fiber ha alcuni partner attualmente e fra questi per ovvie ragioni non c’é Tim, ma c’é Vodafone, Wind e Tre, piu gestori minori. Ovvio che con Sky, Open Fiber cercherá di portar via a Tim una bella fetta di rete ftth, é il suo competitor principale in ambito fibra 1Gb. Per cui prevedo le line mobili e fisse Vodafone per Sky e rete internet Open Fiber
    Giá oggi Vodafone su fibra ftth Open fiber é economicamente piu conveniente della ftth di tim.
    Eugenio, dubito che chi non ha linee proprietarie e infrastutture, possa far risparmiare, chi vivrá vedrá

  3. Eugenio ha detto:

    Grazie e…
    Benvenuti a farci risparmiare.
    Eugenio.

  4. Paolo ha detto:

    Mah. Sono perplesso. Sky, riguardo la PayTV, non mi sembra sia un esempio di trasparenza. Ho letto spesso che per disdire un contratto stipulato con loro devi avere un avvocato al minimo come Perry Mason.Non basta una banale raccomandara AR.

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: