iliad supera i 2.230.000 utenti al 30 settembre 2018


Continua la crescita di iliad, che in soli 4 mesi dal suo debutto (avvenuto a fine maggio) può contare su 2.230.000 utenti (dato aggiornato al 30 settembre 2018).

Iliad la rivoluzione continua

A puro titolo di confronto, Free Mobile aveva raggiunto in Francia 2.6 milioni di abbonati in soli tre mesi, ma con la differenza che si parla del 2012 e Oltralpe prima dell’arrivo di iliad i prezzi erano nettamente più alti e non c’era la concorrenza che iliad Italia ha trovato nel nostro paese.

Numeri più che positivi  che il gruppo ha comunicato questa sera con il rilascio dei dati finanziari relativi ai primi 9 mesi dell’anno.

Rimanendo in Italia, la filiale locale di iliad ha registrato ricavi per 55 milioni di euro da inizio anno, 46 milioni se si conta solo il terzo trimestre 2018 (il 4% del fatturato totale del gruppo).

E’ previsto il raggiungimento del pareggio in termini di Ebitda con una quota di mercato inferiore al 10%.

Sul fronte della notorietà del brand, a fine settembre 4 italiani su 5 dichiaravano di conoscere il marchio iliad, contro 1 su 10 prima del lancio di fine maggio.

Altre risorse utili


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

7 Risposte

  1. Diego ha detto:

    Prevedo nel 2019 un sonoro calo di utenze iliad

  2. doomboy ha detto:

    La mia sim è nel cassetto, a ottobre e novembre non ho ricaricato, e come me ci sono tante persone che dopo mesi di prova hanno deciso di fare altrettanto. Per adesso è così, quando la rete sarà all’altezza delle aspettative, sarà sempre possibile ricaricarla (nei limiti delle tempistiche previste) e ripartire. Magari, a quel punto, facendo portabilità.

    Adesso come adesso, per me come per molti, è un operatore il cui rapporto quantità/prezzo è stato occasione di scossa al mercato, ma che sul rapporto qualità/prezzo non offre abbastanza, a chi abbia la minima esigenza di copertura, reperibilità costante e rete sufficientemente veloce.

    Non so questi dati come verranno valutati in futuro… certo, finché la sim non muore o dovessi fare port-out, vengo considerato come “attivo”, ma la verità è che non ricarico e quindi non incassano.

    • bifax ha detto:

      Redazione: il post di doomboy riprende fedelmente la mia domanda nel post qui sotto. E come lui, temo siano in tanti ad aver fatto la sua scelta.
      Che poi I dati italiani sono comunicati seguendo le indicazioni AGCOM, quindi si parla di linee attive (nette), é come dare per lecito il dato totale di Tim e Kena, con Agicom complice. Entrambe le situazioni lasciano perplessi in quanto artefatte. Chi lascia la sim Iliad in un cassetto per 11 mesi senza generare ricariche, per Agicom é una linea attiva?
      Che pena……. É la vera distorsione dei dati reali. Per fortuna Iliad ha i dati reali aggiornati al secondo. Sá quante portabilitá in uscita ci sono e sa quante sim non stanno generando un profitto, per cui inattive. Almeno loro il dato in tempo reale ce l’hanno, alla faccia di Agicom

  3. Antonio ha detto:

    Iliad? Semplicemente meravigliosi

  4. Tomme ha detto:

    Appena abbandonati, troppi compromessi una rete dati insoddisfacente e ben piú grave in determinati giorni la impossibilità di ricevere o inviare chiamate con il bluff del segnale che c’é sul display e invece non va. Ringraziamo Iliad per aver smosso il mercato, ma basta, passo altrove.

  5. bifax ha detto:

    Domanda senza malizia: ma se Free France segnala, che durante il terzo trimestre si è registrato un miglioramento nelle acquisizioni lorde (ovvero escluse le disattivazioni), Iliad Italia puó contare su 2.230.000 utenti al 30 Settembre, ma lorde escluse le disattivazioni, ovvero portabilitá in uscita? Nel caso comunque complimenti ad Iliad che dal 29 Maggio al 30 Settembre ha venduto tutte quelle sim. Ma sempre senza malizia, tanto per completezza di informazione, sapremo mai realmente quanto sia il numero netto di sim attive di Iliad al 30 Settembre? Visti i dati delle perdite di Tim e Vodafone, sarebbe carino vedere anche chi ha perso di meno utenti tra i 3. Wind/Tre é fuori competizione ormai (in negativo) pur se ha il maggior numero di utenti.

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: