IN60SECONDI parliamo di: Tigo (Xavier Niel), delle multe a TIM e Wind Tre e della chiusura di due MVNO


IN60SECONDI è la rubrica di UNIVERSO Free in cui selezioniamo e sintetizziamo le principali (e a volte anche curiose) notizie della settimana su iliad, il suo fondatore e il mondo delle telecomunicazioni, tutte da leggere in un minuto (o quasi).

IN60SECONDIMulte AGCOM a TIM e Wind Tre

L’AGCOM ha inflitto lo scorso venerdi sanzioni a TIM e Wind Tre per violazioni riguardanti il passaggio dalla fatturazione a 28 giorni a quella mensile (per la scarsa trasparenza con cui sono state comunicate le modifiche tariffarie). TIM è stata sanzionata in due delibere, una per 464.000 euro e l’altra per 1,044 milioni di euro, mentre a Wind Tre è stata comminata una multa da 870mila euro.

Tigo

L’operatore mobile senegalese Tigo, acquisito dalla Saga Africa Holdings Limited (un consorzio tra società controllate da Yerim Sow, Xavier Niel – tramite la sua NJJ Holding – e la famiglia Hiridjee) lo scorso maggio, ha chiuso il terzo trimestre 2018 in crescita.

Stando infatti all’ultimo report della ARTP (l’Autorité de Régulation des Télécommunications et des Postes), al 30 settembre 2018 Tigo si è confermato secondo operatore mobile del Paese (aumentando il distacco dal terzo, Expresso), con una quota del 24.83%, in crescita rispetto al 24.37% dello stesso periodo del 2017.

Quota mercato Tigo Settembre 2018

Quota mercato Tigo Settembre 2018 | Fonte ARTP

In crescita anche il numero di linee, dove Tigo ha superato per la prima volta i 4 milioni (4.072.573 linee). Al primo posto c’è sempre Orange (con 8.716.719 linee) e al terzo Expresso (con 3.614.100).

Chiudono Erg Mobile e SIMPiù

Si sta per ridurre il numero di operatori mobili virtuali (o MVNO) attivi nel nostro paese. A chiudere infatti sono ben due realtà: ERG Mobile e SIMPiù. Nel primo caso, la chiusura è prevista entro fine marzo 2019, nel secondo invece, per la fine di questo 2018.

Tutti gli attuali clienti potranno evitare di vedersi disattivare la SIM (e perdere numerazione e credito residuo) effettuando il prima possibile una portabilità del numero verso altro gestore (le migliori offerte, ad oggi, rimangono quelle di iliad – tra i gestori di rete – e quelle di alcuni MVNO).


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

3 Risposte

  1. dobale ha detto:

    Più che “opzione contrattuale”, forse è meglio dire “ampliamento dell’offerta a pacchetto”…..
    La Svizzera confina con l’Italia, ma è Paese “extra UE”, quindi é auspicabile che in un futuro breve sia incluso il roaming (come per i clienti francesi di Free Mobile) e nelle chiamate internazionali oltre i “fissi”, anche i “mobili” svizzeri, nelle oltre 60 destinazioni internazionali comprese nel pacchetto iliade….. 🙂

  2. Alessandro Sanna ha detto:

    Se Iliad vuole intercettare i possessori di sim Erg Mobile, deve creare una tariffa a basso costo: pochi Gb, pochi minuti, pochi euro.

  3. Franco Paronesso ha detto:

    Vorrei proporre la realizzazione di un’opzione contrattuale tra i clienti Iliad e i clienti residenti in Svizzera con l operatore Salt. Noi Italiani abbiamo famiglie intere nel paese d’oltralpe. Potrebbe essere un’idea per accaparrarsi altri clienti e fare un regalo a chi lo è già.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: