Copertura rete Iliad: salgono a 127 gli impianti autorizzati a Milano, oltre 300 in tutta la Lombardia


Nel novembre del 2016 il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), nel convalidare il trasferimento dei diritti di utilizzo di un portafoglio di frequenze da 35 MHz a iliad Italia, aveva anche specificato quelli che sono gli obblighi di copertura.

Tra questi, quello di coprire con la banda 2600 MHz il 20% della popolazione entro fine giugno 2019 (e il 40% entro fine giugno 2021). Non è un caso che dal rapporto semestrale pubblicato lo scorso settembre, erano emersi alcuni dati interessanti:

  •  il lancio della rete proprietaria si concentrerà sulle aree più densamente popolate, così da massimizzare la percentuale di copertura (puntando quindi a rispettare gli obblighi imposti);
  • il fatto che a fine giugno 2018 iliad si era già assicurata 1.100 siti che sono stati trasferiti (da Wind Tre) o in fase di integrazione.

E per avere un po’ il polso della situazione sull’importante lavoro di implementazione che iliad sta facendo in tutta Italia, siamo andati a verificare la situazione in Lombardia, dove grazie ai dati forniti dall’ARPA è possibile avere dati aggiornati sul numero di impianti autorizzati città per città.

Rispetto alla nostra ultima rilevazione, pubblicata circa sei mesi fa, nella sola città di Milano il numero di impianti autorizzati è passato da 69 a 127, che diventano 228 se si conta tutta la provincia.

A livello regionale, sempre nello stesso periodo, si è passati da 159 impianti iliad autorizzati ad oltre 300 (praticamente quasi il doppio). Questa la situazione ad oggi:

  • Impianti autorizzati in tutta la città metropolitana di Milano: 228 (erano 138 sei mesi fa)
  • Impianti autorizzati in tutta la provincia di Monza Brianza: 55 (erano 18 sei mesi fa)
  • Impianti autorizzati nella provincia di Varese: 15 (era solo 1 sei mesi fa)
  • Impianti autorizzati nella provincia di Pavia: 7
  • Impianti autorizzati nella provincia di Como:
  • Impianti autorizzati nella provincia di Bergamo:
  • Impianti autorizzati nella provincia di Brescia: 1
  • Impianti autorizzati nella provincia di Cremona: 1

Nessun impianto al momento nella provincia di Lodi, Sondrio, Lecco e Mantova. Bastano già questi primi dati locali per capire come si stia puntando sulle città più popolose per raggiungere gli obiettivi di copertura sulla popolazione previsti per quest’anno.

E non mancano le segnalazioni di nuove autorizzazioni anche in altre città da Nord a Sud del Paese, segno che le implementazioni stanno procedendo a pieno ritmo, pur se l’azienda non rilascia per il momento dichiarazioni in merito.


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

6 Risposte

  1. Domenico ha detto:

    Per le antenne di Iliad in Emilia Romagna non si sa nulla?

    • Redazione ha detto:

      Da quello che ci risulta, seppur nessuno comunica niente (tantomeno ARPA Emilia Romagna) la lista delle richieste di autorizzazioni è lunga, soprattutto su Bologna. Noi ci limitiamo a pubblicare solo i dati dove abbiamo riscontro tangibile, ma tutti gli uffici locali di iliad sono operativi e da tempo lavorano per le autorizzazioni con gli enti locali coinvolti.

      • Pignolo ha detto:

        Nel mio piccolo confermo lo stato riguardo Bologna. L’ARPA Emilia Romagna attiverà la mappa delle torri con segnale iliad proprietario solo quando cominceranno a irradiare la portante. Al momento sono quasi certo di avere una stazione base a 200m da casa (ex Wind3) ma ancora non irradia e quindi ricevo ancora il segnale 22250.

  2. Pietro ha detto:

    Beh a livello si curiosità questo dato ha un senso a livello pratico nessuno perchè una cosa è ottenere l’autorizzazione una cosa è costruire/migrare/attivare un sito. Bisognerebbe avere le info sul (sempre che ce ne siano) numero di siti attivi cioè che irradiano segnale Iliad.

  3. Edoardo ha detto:

    COMUNE DI GROTTAFERRATA
    (Città Metropolitana di Roma Capitale)
    Elenco Autorizzazioni Paesaggistiche
    ai sensi art. 146 comma 13 D.Lgs. n. 42 del 22.01.2004 e s.m. e i.

    (è tutto oscurato ma facendo la ricerca su google “Installlazione iliad Grottaferrata”, il mio comune ad esempio, voi potete sostituirlo col vostro), ho trovato:
    I° Trimestre 2018 : richiedente ILIAD ITALIA S.P.A. – GALATA S.P.A
    istanza del 29/11/2017 Installazione di nuova stazione radio base su s.r.b. RM327, Semplificata, Verbale Commissione del 18/01/2017 con Autorizzazione Paesaggistica del 07/03/2018

    Richiedente, non so chi perché è oscurato istanza del 14/11/2017 Adeguamento tecnologico stazione radio base esistente (Villa Senni), verbale commissione del 08/02/2018 Autorizzazione Paesaggistica 14/03/2018

    II° Trimestre 2018 richiedente ILIAD ITALIA S.P.A. – GALATA S.P.A
    iatanza del 18/04/2018:
    Installazione di antenne e parabole su s.r.b. esistente Semplificata, Verbale Commissione del 20/04/2018
    (RM510). istanza del 18/04/2018 Autorizzazione Paesaggistica del 05/06/2018

    II° Trimestre 2018 non risulta nulla. Sono in attesa delle prossime pubblicazioni.

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: