Asta 5G in Svizzera: Salt (Xavier Niel) si aggiudica frequenze per 94,5 milioni di Franchi



Si è conclusa l’asta per le frequenze 5G in Svizzera e Salt, l’operatore mobile di proprietà di Xavier Niel, può ritenersi soddisfatto del risultato, grazie ad un ampio ventaglio di nuove frequenze acquisite che gli permetteranno di migliorare ulteriormente la propria rete mobile.

Asta 5G Svizzera

La Commissione federale delle comunicazioni (ComCom) ha concluso con successo l’attribuzione di nuove frequenze di telefonia mobile tra Salt, Sunrise e Swisscom (è stata ammessa e ha partecipato all’asta anche la società Dense Air Ltd, che alla fine ha deciso di rinunciare).

Il ricavato dell’asta porta alla Confederazione circa 380 milioni di franchi. La procedura di aggiudicazione si è tenuta dal 29 gennaio al 7 febbraio 2019.

Su mandato della ComCom, l’Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM) ha messo con successo all’asta un ampio ventaglio di frequenze di telefonia mobile aggiuntive (700 MHz, 1400 MHz e 3500 MHz).

Cinque blocchi di frequenze da 5 MHz nella banda dei 2600 MHz nonché nella gamma dei 700 e dei 1400 MHz rimangono invenduti.

Nell’ultimo caso si tratta delle cosiddette frequenze di downlink aggiuntive (“supplementary downlink”), che in futuro potranno fornire maggiori capacità per lo scaricamento di dati.

Le frequenze non assegnate rimangono alla Confederazione e saranno rimesse all’asta in un secondo momento.

Questi i costi per l’acquisizione delle frequenze sostenuti dai singoli operatori:

  • Salt: CHF 94’500’625
  • Sunrise: CHF 89’238’101
  • Swisscom: CHF 195’554’002

Le frequenze sono attribuite per 15 anni, consentendo agli operatori di pianificare lo sviluppo delle reti sul lungo termine. Il risultato dell’asta è stato stabilito mediante una decisione impugnabile dinnanzi al Tribunale amministrativo federale.

L’asta, durata complessivamente 8 giorni lavorativi, consisteva in 29 round ed è stata condotta per via elettronica attraverso un sistema elaborato dalla ditta inglese DotEcon Ltd.

Il sistema era già stato utilizzato con successo dalla Commissione federale delle comunicazioni per l’attribuzione di frequenze nel 2012, ed è stato impiegato anche in numerosi altri Paesi. Dotato di parametri di protezione speciali, tale sistema consente di fare offerte via Internet in modo sicuro.

Frequenze assegnate

Il terzo operatore mobile svizzero di proprietà del fondatore di iliad e Free, ha investito oltre 94 milioni di Franchi nell’asta per le frequenze 5G e si è aggiudicato le seguenti frequenze:

  • 2×10 MHz in banda 700 MHz FDD
  • 10 MHz in banda 1400 MHz SDL
  •  80 MHz in banda 3,5 GHz TDD

Salt proseguirà la sua collaborazione con Nokia per la costruzione della rete 5G in Svizzera, che offrirà ai propri clienti velocità mai raggiunte fino ad ora e nuovi servizi.

Swisscom si è aggiudicata il 45% di tutte le frequenze acquistate dai vari operatori sia per la quinta generazione di rete mobile che per le generazioni precedenti. Nello specifico le bande sono le seguenti:

  • 2×15 MHz nella banda 700 MHz FDD
  • 50 MHz nella banda 1400 MHz SDL
  • 120 MHz nella banda 3500 MHz TDD

Sunrise si è aggiudicata le seguenti frequenze:

  • 2×5 MHz nella banda 700 MHz FDD
  • 10 MHz nella banda 700 MHz SDL
  • 15 MHz nella banda 1400 MHz SDL
  • 100 MHz nella banda 3,5 GHz TDD

Xavier Niel continua la sua serie di investimenti nel settore delle telecomunicazioni fuori dai confini francesi, questa volta però non con iliad (il gruppo che ha fondato e con cui controlla la filiale italiana e, di recente, anche l’operatore mobile irlandese Eir), ma con la sua holding personale NJJ (come nel caso di Monaco Telecom).


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici su Facebook e Twitter