TIM chiude il 2018 con clienti nel mobile ancora in calo, omessi i dati di Kena Mobile


Si è svolta nel primo pomeriggio di oggi, la conference call sui risultati finanziari del gruppo Telecom Italia al 31 dicembre 2018, con la presentazione ufficiale alla comunità finanziaria dell’amministratore delegato Luigi Gubitosi (al timone della società dallo scorso novembre) e dove sono stati anche comunicati maggiori dettagli sull’andamento di TIM nel segmento mobile.

Nonostante TIM si definisca “best-in-class” nel preservare la propria customer base dal nuovo entrante (iliad) e MVNO (operatori mobili virtuali), continua il calo che ha visto il suo picco nel terzo trimestre del 2018.

A fine 2018 le SIM Human TIM (ovvero tutte le SIM, escluse quelle dati Machine to Machine, comprese quelle Kena Mobile) erano 22.448.000, in calo di 290.000 rispetto al terzo trimestre dello scorso anno.

Un calo che è continuato nonostante i dati includano quelli di Kena Mobile, operatore mobile virtuale nato per fronteggiare iliad sul terreno delle offerte a basso costo. Dai 23.132.000 clienti del secondo trimestre 2018 si è passati ai 22.738.000 del terzo trimestre fino a 22.448.000 dell’ultimo trimestre 2018.

Customer base TIM 4Q 2018Sia nel comunicato stampa, come nei report pubblicati dal gruppo e nella conference call, non c’è stato alcun riferimento al numero clienti raggiunti da Kena Mobile. Nulla su una eventuale crescita o un calo della customer base.

Segno che è arrivato un rallentamento o un blocco della crescita anche per il “no frills” di TIM? Sarà difficile scoprirlo senza comunicazioni ufficiali, visto che il dato è inglobato in quello TIM e non sarà quindi noto nemmeno durante la pubblicazione dei report trimestrali AGCOM.

E sulla tendenza nell’ambito del mobile, l’AD Gubitosi, rispondendo ad una domanda di un’analista durante la conference call di oggi, ha spiegato che si aspettano un 2019 diviso sostanzialmente in due parti, la prima metà dell’anno sarà un pochettino più complessa (rapportata al 2018, quando c’era ancora la fatturazione a 28 giorni e non c’era ancora iliad), mentre successivamente la tendenza dovrebbe migliorare trimestre dopo trimestre.

La guerra dei prezzi che abbiamo visto in estate e autunno adesso sembra essersi un po’ calmata, non siamo ritornati ancora alla normalità, ma le cose stanno in un certo senso migliorando e in questo contesto, ciò che mi incoraggia è che forse non siamo quelli che hanno il numero principale di problematiche …

Dunque la customer base nel mobile potrebbe subire ancora una diminuzione nei prossimi mesi, nel frattempo, come riportato dai documenti ufficiali pubblicati dal gruppo “È stato infine dato avvio al processo di integrazione in TIM della controllata totalitaria Noverca s.r.l., che opera con il nome commerciale KENA, second brand nel mobile del Gruppo TIM”.

Tempo di riduzione dei costi anche per il “no frills” Kena Mobile?


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici su Facebook e Twitter

3 Risposte

  1. dobale ha detto:

    Ai fini pratici, cosa “significa” l’integrazione di kena in Tim…. solo riduzione dei costi? Sparirà Noverca come MVNE e kena si trasforma in “semplice” ESP? Boh…. 🤔😎

    • Redazione ha detto:

      Che non esisteranno più due società separate, Noverca e TIM (seppur una è controllata dall’altra).

      • dobale ha detto:

        Grazie della risposta, sono poco preparato in tante cose; comunque se ben ricordo, NOVERCA è una srl con cap.soc. di 10.000€ , quindi ben poca cosa in confronto all’elefante TIM Telecom Italia….🙂

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: