TIM: l’effetto iliad si fa sentire ancora, in calo l’ARPU, rallenta anche la crescita di Kena


Con i dati presentati ieri e relativi al primo trimestre 2019, nel corso della conference call del Gruppo Telecom Italia è emerso quanto l’effetto iliad in Italia c’è stato e influenza ancora oggi i conti – e i numeri – dei principali concorrenti (nonostante nei mesi scorsi abbiamo assistito a tante dichiarazioni che tendevano a minimizzare il tutto).

A livello di gruppo, i ricavi nel primo trimestre sono scesi del 2,9% su base annua, mentre i ricavi da servizi nel segmento mobile sono scesi dell’11,4%, “in linea con il nostro principale concorrente” – Vodafone – a detta dell’AD Luigi Gubitosi, che ammette che le cose nel 2018 non sono andate benissimo, con 5,7 milioni di MNP in uscita nel solo terzo trimestre 2018, mentre ora il dato comincia a stabilizzarsi (2,9 milioni nel primo trimestre di quest’anno).

Andamento prezzi TIM e Kena

Per migliorare i ricavi nel segmento mobile, l’operatore ha deciso di aumentare i prezzi delle proprie offerte, che nei primi mesi di questo 2019 si sono attestate tra i 15 e i 20 euro (grafico “Mobile Prices – Main Brands”), scelta che è stata subito seguita dai principali competitor.

L’aumento dei prezzi ha colpito di riflesso anche quello che è l’operatore mobile virtuale “no frills” di TIM (Kena Mobile), nato per contrastare l’offerta “low cost” di iliad, ma che ora vede offerte quasi raddoppiate nei costi mensili rispetto allo scorso anno, portando anche ad un calo delle acquisizioni nette.

Come spiegato dallo stesso Gubitosi in conference call, Kena “è stata utilizzata meno e i prezzi adesso sono più elevati”, questo per evitare “la cannibalizzazione dei nostri stessi clienti”. E il grafico che segue mostra chiaramente l’effetto dell’aumento dei prezzi sulla crescita di questo MVNO.

Situazione praticamente similare a quella di ho. (l’operatore mobile virtuale di Vodafone), che a sua volta ha rallentato la crescita nel primo trimestre 2019 (anche qui, dopo l’aumento dei prezzi delle proprie offerte).

Evoluzione crescita Kena Mobile

Sempre nel segmento mobile è in continuo calo anche l’ARPU (i ricavi medi per unità), che nel primo trimestre è sceso a 12,4 euro (era 13,6 euro nello stesso periodo dell’anno precedente), ma l’AD del gruppo è fiducioso e prevede una stabilizzazione che comincerà nel secondo trimestre 2019 e un miglioramento nei prossimi trimestri (grazie agli aumenti applicati negli ultimi mesi).

Dunque, le offerte standard TIM (escluse le promozioni dedicate ad alcune tipologie di clienti) si attestano ora su un range di prezzo tra i 15 e i 20 euro al mese, mentre Kena Mobile si è stabilizzata a 12,99 euro/mese (così come ho.) per l’offerta aperta a tutti.

Non poca differenza rispetto all’offerta attualmente proposta da iliad, che con 50 Giga, minuti e SMS illimitati (più altri servizi inclusi e le chiamate internazionali), propone un prezzo decisamente più competitivo, 7,99 euro al mese (6,99 euro per l’offerta con 40 Giga).

via mvnonews.com


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook e Twitter

13 Risposte

  1. gian ha detto:

    Ognuno è libero di fare quello che vuole, anche in base alle sue esigenze. Io sono tra quelli che, rispetto a prima ,risparmio anche più di 6 euro al mese e per l’uso che faccio io del telefono a me la vita è cambiata eccome, senza rimetterci nulla in qualità. Non tutti hanno necessità di doversi connettere, cosa che peraltro i due gestori che avevo prima non mi permettevano, se non pagando molto di più. Capisco che a qualcuno i 6 euro non cambiano la vita, ma la matematica non è un’opinione ,rispetto a quanto pagavo prima ora ogni 12 mesi ho risparmiato a sufficienza per pagarmi i successivi 12 e senza tutte le limitazioni che avevo prima. Ma è un discorso che va bene per me e non và generalizzato, perchè è ovvio che risparmiare 6 euro al mese e poi non riuscire a telefonare o navigare non è un risparmio ma una spesa inutile, ma per chi, come me riesce ad abbattere la spesa del 50% senza aver perso nulla in termini di copertura e qualità del servizio, ma avendoci guadagnato in quantità…vedete voi !!!

  2. Max ha detto:

    La qualità si paga!! Cosa significa??? Tu pensi che iliade non sia di qualità?? Be ti sbagli di grosso!! Nell’ giro di un anno non ho mai visto nessuno crescere come sta facendo iliad.
    Allora con lo Speed test alla mano sono partito fin da subito e i primi risultati in 3g perché all momento sono fuori città stavo sui 3/4 mb poi ogni mese circa migliorava e adesso caro mio in 3g fa 20 mb e upload 4/5
    Invece in 4g sta tra 20 / 30 mb sia in download che upload e che ne dici?? A scusa poi adesso e quasi sempre in 4g+ e non ti dico la media di 70 / 80 mb chiaramente quando prende bene e il mio record e di 150 mb
    Questa mi sembra qualità caro mio cmq iliad non ha ancora finito lo sviluppo delle reti quindi ti immagini se arrivasse a superare Vodafone???
    Hmmmm e poi non sono per qualche euro in più ma e a chi li dai e quanto sfrutti il contratto e sinceramente non c’è confronto

    • Gabriele ha detto:

      Tipica risposta Max, di utente “sponsorizzato”. Comprensibile capire perché qui moltissimi utenti non ci sono piu. L’obbiettivitá é una qualitá il tuo é solo fanatismo sponsorizzato che non comunica nulla a chi legge, ma proprio nulla. Provare a motivare ció che si dice, no? Scrivi di Speed test alla mano senza provare a chi legge nulla, non dici in che citta, con quale modello di telefono, a che ora del giorno, con quale cella. Tutto questo per te é un post di qualitá oppure un chiaro esempio di sponsorizzazione di bassa qualitá?

      • Diego ha detto:

        Bravo finalmente qualcuno che capisce qualcosa!!!

      • Feiore ha detto:

        Ridicole affermazioni di chi parla male di iliad dopo nemmeno un anno di operatività. Se ce l’hanno fatta gestori come wind e come h3g, entrambi uno peggio dell’altro, entrambi uno più fallito dell’altro, non vedo come possa fare peggio iliad o qualsiasi altro gestore che da qui in avanti possa arrivare in Italia.
        Wind con una copertura penosa la peggiore in Italia. Piena di debiti. Scorrettezze e rimodulazioni verso i propri clienti, qualcosa di aberrante. Ha dovuto dare il 100% delle proprie azioni ai cinesi di h3g per non fallire. H3g la stessa cosa. Altra azienda con stessi problemi. Due falliti che si son dovuti mettere assieme per non fare brutta fine. Ora stanno consolidando la propria rete creando molteplici disservizi nelle aree interessate dai lavori. Lavori che dureranno ancora per anni… anche se si divertono a dire che per fine 2019 si concluderànno…
        Quindi per piacere almeno non andate criticando nuovi arrivati quando in casa propria abbiamo situazioni che definire scandalose è dir poco…

      • Gino Chienna ha detto:

        Gabriele … chissa perche parlare bene di un operatore è SPONSORIZZAZIONE DI BASSA QUALITA…. ma scusa non la leggi l’invidia e la faziosita nelle tue frasi… io uso iliad a pesaro rimini e province e milano citta ovunque i test di velocita sono piu che raddoppiati dal 3G al 4G in un anno di utilizzo… tanto che ho chiuso due inutili adsl flat

  3. Giovanni ha detto:

    ma qualità di cosa? Io non noto una differenza di qualità tale da far preferire i big (ma vivo in zone a rete unica) rispetto a Iliad. Anzi, Iliad per me è di ottima qualità proprio perchè offre molti più servizi (ad esempio le chiamate internazionali illimitate). Chi offre chiamate illimitate verso USA e Canada? Io le sfrutto spesso e con Iliad mi trovo veramente bene.

  4. Diego ha detto:

    Quando capirete che la qualità ha un prezzo sarà troppo tardi!! Comunque ognuno é libero di fare ciò che vuole a me 5/6 euro in meno al mese (60/72 euro all’anno) non mi cambiano la vita vedete voi!!

  5. Alessandro D'Arpini ha detto:

    La strategia di aumentare il prezzo per spalmare i minori ricavi sui clienti rimasti, mi fa ricordare la famosa battuta dei TreTre.
    Tariffe e servizi ILIAD in Italia sono imbattibili!
    Resto comunque meravigliato come non siano passati tutti ad ILIAD fin dall’inizio.
    Torpore? Sindrome di Stoccolma? Mah!

    • Gabriele ha detto:

      Alessandro D’Arpini, provo a rispondere al tuo quesito. Tu ti trovi benissimo, ma molti no, con il passaparola negativo, molti utenti si sono fermati e sono rimasti con i loro gestori. Altri hanno fatto delle fantastiche triangolazioni, tornando allo stesso gestore spendendo poi la metá. I 2.000.000 di utenti sono stati acquisiti con l’euforia del momento. L’altro 1.100.000 ci ha messo un pochino di piu. Chi aveva problemi di spesa é giá arrivato a Iliad, ma la massa che ha il fior fior di apparecchi cellulari,vuole mantenere un certo livello qualitativo di banda, per cui dopo aver triangolato rimane con il suo gestore storico spendendo anche li 7€ per 50 gb, ma ottenendo performance ottimali. Ci sono voluti 20 anni per arrivare a certi livelli, mica penserai che l’ultimo gestore arrivato, dopo un anno possa avere il livello qualitativo di chi ci ha messo 2 decenni per arrivare al livello in cui é no? Ecco svelato perché non tutti passano ad Iliad, é questione di tam tam negativo.

      • Manuel ha detto:

        La risposta la dai indirettamente da solo… come si fa a parlar male di un operatore se ha appena un anno di vita e in questo anno ha fatto di più e meglio di tutti i suoi concorrenti, sia sul fronte delle tariffe che nel rispetto dei clienti stessi, senza mai applicare rimodulazioni o altre diavolerie che gli attuali gestori ci rifilano ogni tot mesi. Io questo tam tam negativo non lo vedo, al massimo vedo commenti interessati (son sicuro dietro molti nick si nascondano venditori, social manager etc etc dei competitor) e qualche commento dei soliti 4 gatti che girano per i soliti 4 forum (alla fine sono sempre gli stessi).

        Iliad continua a crescere nonostante la concorrenza spietata che gli han fatto TIM e Vodafone con offerte ad hoc o tramite quei finti operatori (Kena e ho.) che verranno smantellati appena non serviranno più. Bisognerebbe essere un po’ più obiettivi, facile parlar male di un operatore che ha un anno di vita e la strada tutta in salita, con mega investimenti che dovrà fare ancora per anni e anni. Ma scusa poi, la 3 te la ricordi? Prima della fusione con Wind aveva ancora il roaming in GPRS con TIM a pagamento in molte zone che non copriva direttamente… scommettiamo che iliad coprirà molto più territorio italiano con le sue antenne di quanto ha fatto la 3 in più di 10 anni, in metà tempo? 😉

        • Gabriele ha detto:

          ovvio Manuel che iliad coprirà molto più territorio italiano con le sue antenne ecc… rispetto ai tempi della 3. Concordo, è ovvio, stà affittando pali in tutto il pianeta!!! Credimi nel mio precedente post non ho mica parlato male di Iliad, se no sarei stato censurato, sono stato solo obiettivo, parlando del tam tam. 6 mesi fa si parlava solo e unicamente positivamente e a senso unico del nuovo gestore, prova ad ascoltare ora cosa dice in giro chi ha avuto una sua sim. Attenzione non ho scritto “chi ha una sua sim” ho scritto “chi ha avuto una sua sim”. Perchè non se ne parla, ma prova a pensare a quante sim in uscita ci sono su 3.200.000 sim vendute, quante sim sono ferme in un cassetto ecc. Non puoi negarlo, basta tendere l’orecchio in giro per sentire e capire che di problemucci qualitativi oggi ce ne sono. Sicuramente entro il prossimo quinquennio (come dice il buon Xavier) i problemucci saranno risolti e Iliad sarà qualitativamente a livello di chi da 25 anni ha costruito le sue reti.

          • Gino Chienna ha detto:

            io ho due sim una 30gb a 5,99 con deviazione gratuita e una 70gb a 9,99 le uso in provincie di pesaro. rimini. milano. ho chiuso due adsl da 72euro al bimestre e evunque sono faccio le stesse cose. solo a milano la velocita della fibra era superiore nello streaming… ma non guardo film 24/24ore

            pago 15 euro al mese invece di 36+36 (due linee adsl) e faccio le stesse cose sia coi tablet che con i notebook xp e win 10

            a chi non vuol vedere chiarezza consumi e risparmi dico solo… restate con le adsl e pagate (oltre ai servizi le penali)

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: