Xavier Niel continua ad investire nell’operatore senegalese Tigo: 4G, fibra ottica e servizi per battere Orange



Continua a crescere l’operatore mobile senegalese Tigo, acquisito nel maggio del 2018 da un consorzio (Saga Africa Holdings Limited) tra società controllate da Yerim Sow, Xavier Niel (tramite la sua holding personale NJJ) e la famiglia Hiridjee.

La sua quota di mercato è infatti salita al 25,86 nel primo trimenstre 2019, rispetto al 24,29% dello stesso periodo del 2018, confermandosi come il secondo operatore mobile del paese e rosicchiando utenti sia al leader di mercato Orange (52,85%) che a Express (21,29%).

Quota mercato Tigo marzo 2019

Quota di mercato Tigo al 31 marzo 2019

In Senegal si contano 16.977.104 linee di telefonia mobile al 31 marzo 2019 (di cui 16.734.506 prepagate, le restanti abbonamento), di queste 8.973.223 sono clienti Orange, 4.390.186 sono clienti Tigo e 3.613.695 clienti Expresso.

Su base annua, Tigo ha conquistato oltre mezzo milione di linee (+507.354), contro +40.102 di Expresso e +444.714 di Orange.

Tigo 4G

Xavier Niel e soci, in fase di acquisizione dell’operatore, avevano annunciato un investimento di oltre 100 milioni di euro per far crescere Tigo, migliorare la sua rete mobile, sviluppare nuovi servizi, dispiegamento della fibra ottica e puntare a diventare leader di mercato (posto attualmente ricoperto da Orange).

A distanza di un anno molto è stato già fatto: a dicembre 2018 Tigo ha ottenuto la licenza 4G dalla ARTP – Autorità di regolamentazione per la posta e le telecomunicazioni – per 27 miliardi di Franchi CFA (circa 41,2 milioni di euro), fino ad allora detenuta solamente da Orange. In Senegal infatti, l’unica rete 4G attualmente attiva è quella dell’incumbent.

Poche settimane dopo è arrivata la firma dell’accordo triennale con Ericsson per la modernizzazione della rete di Tigo. Nello specifico, Ericsson si sta occupando della sostituzione di tutte le apparecchiature radio dell’operatore, un aumento del 50% del numero di siti esistenti e l’attivazione della rete LTE e LTE-Advanced.

Tigo nel frattempo ha migliorato la rete mobile in Dakar (la capitale del paese) e il suo Amministratore Delegato – Mamadou Mbengue – ha fatto sapere che è partita la seconda fase dei lavori, che prevede l’ottimizzazione della rete 3G+ e l’attivazione del 4G “a breve”.

Forti investimenti per il 4G ma anche la fibra ottica (in continua espansione) e servizi, per diventare leader di mercato. Il guanto di sfida ad Orange è stato lanciato.


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook e Twitter

Commenta...