Zuckerberg ufficializza la nuova criptovaluta Libra, tra i partner anche l’operatore europeo Iliad


Come anticipato nei giorni scorsi, arriva oggi la conferma ufficiale del lancio dell’associazione Libra, che gestirà la nuova criptovaluta voluta dal fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg.

E’ proprio lui infatti a spiegare come l’obiettivo di Libra è quello di poter usare il denaro senza portarlo con sé e senza pagare commissioni extra sui trasferimenti, puntando a conquistare anche chi non ha un conto corrente in banca ma possiede un cellulare (oltre un miliardo di persone nel mondo).

Ad oggi sono  27 le organizzazioni e società che hanno aderito, ma Zuckerberg punta ad arrivare a 100 entro il lancio, programmato per il prossimo anno. L’obiettivo della nuova criptovaluta Libra è di rendere facile per tutti inviare e ricevere soldi proprio come condividere messaggi e foto sui social.

Oltre a tante società di settori diversi, faranno parte del progetto anche alcune ONG e istituzioni accademiche come Creative Destruction Lab, Kiva, Mercy Corps, Women’s World Banking (qui sotto l’elenco completo).

Libra FacebookCome avevamo riportato nei giorni scorsi, al progetto aderisce anche il Gruppo Iliad e, sempre in ambito telecomunicazioni, sarà affiancato dal concorrente Vodafone.

Proprio poche ore fa, quasi congiuntamente al lungo post di Mark Zuckerberg sul suo profilo Facebook ufficiale, è arrivata la nota stampa di Iliad, che conferma l’adesione all’associazione indipendente e senza scopo di lucro Libra, con l’obiettivo di creare una moneta elettronica con commissioni di transazione minime.

Il network Libra sarà basato su una blockchain sicura, open source, scalabile e affidabile e avrà davvero poco in comune con il Bitcoin. Si tratta sostanzialmente di una nuova moneta virtuale che sarà garantita da una riserva di asset reali (“a bassa volatilità, come depositi bancari e titoli di Stato a breve termine denominati in valute di Banche centrali stabili e ad alta reputazione”) e governata da un’associazione indipendente, dove ogni membro avrà diritto di voto sulle decisioni più importanti.

Ci sarà poi una nuova divisione del gruppo, denominata Calibra, che introdurrà un wallet digitale per la gestione delle transazioni della nuova criptovaluta e sarà integrato su Messenger, Instagram e WhatsApp oltre ad una app dedicata. Tra gli obiettivi futuri, aggiungere sempre nuovi servizi, come anche la possibilità di pagare bollette, un caffè al bar o acquistare il biglietto della metropolitana.

Da parte sua, iliad ha spiegato come, “facendo affidamento alle proprie infrastrutture tecniche e sul know-how dei suoi team, si propone di essere uno dei nodi di validazione del network Libra. Il contributo di Iliad come operatore europeo riflette la dimensione decentralizzata e multilaterale di questo progetto collaborativo”.

“Questo progetto è perfettamente in linea con il DNA di Iliad, che è sempre stato quello di rendere le innovazioni digitali accessibili a quante più persone possibile”.


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook e Twitter

Commenta...