Rete proprietaria iliad: oltre 400 impianti operativi. Ecco la lista aggiornata delle città raggiunte



Continua a crescere la rete proprietaria iliad, con il numero di impianti operativi che ha toccato oggi quota 400 in tutta Italia, +100 in sole due settimane dal nostro ultimo aggiornamento.

Le prime città in cui l’operatore mobile guidato da Benedetto Levi ha iniziato ad implementare la propria copertura di rete sono state Milano e Roma e, proprio qui, si registra il numero maggiore di impianti attivi (più di 100 a testa).

Ma nelle ultimissime settimane sono diverse le accensioni anche in altre città, da nord a sud Italia. Vediamo le ultime implementazioni (qui la mappa sempre aggiornata).

iliad nord ItaliaNel nord Italia, oltre la città metropolitana di Milano e la provincia di Monza, ci sono anche Torino e provincia, Asti, Verona e provincia, Padova,  la città metropolitana di Venezia, oltre alle già segnalate Vercelli, Alessandria, Novi Ligure, Casale Monferrato e la città metropolitana di Bologna (con circa 30 impianti attivi).

iliad centro sud ItaliaNel resto d’Italia le principali implementazioni riguardano la città metropolitana di Roma, Prato e la città metropolitana di Bari (con oltre 30 impianti attivi).

In tre mesi (dalle primissime rilevazioni su Milano di fine marzo) iliad ha reso operativi oltre 400 impianti di circa 1.500 che, a fine 2018, l’operatore aveva dichiarato come già completamente equipaggiati (diventeranno circa 3.500 a fine 2019). Dunque il numero di attivazioni da qui a fine anno è destinato a crescere e di molto.

Ricordiamo che oltre alla mappa aggiornata con le ultime attivazioni, nella nostra sezione “Wiki iliad” è possibile trovare una comoda e dettagliata guida su come identificare la rete proprietaria iliad da smartphone Android e iPhone (potete accedervi direttamente da questo link) e verificare se la vostra zona è già coperta o meno.


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook e Twitter

40 Risposte

  1. Simonetta Luciani ha detto:

    Salve, comunico che da Domenica 7 Luglio ho problemi di rete per cui non posso telefonare né ricevere!

    • Graziano ha detto:

      Se ti puó consolare Simonetta io a Lodi non vedo piu i dati funzionare da Venerdi 5 con Iliad. Poi torno a casa e
      con il wifi domestico arriva la valanga di messaggi WhatsApp non ricevuti nella giornata. Comodo rispondere dopo 12 ore… Metto sim delle Poste e fuori casa tutta va

      • Pietro ha detto:

        Ormai quando leggo certe cose sorrido e sto rispondendo ironicamente…..ma sono l’unico che da Giugno 2018 non ha mai avuto nessun problema….vai a vedere che sono io l’A.D. di Iliad…boooh mai dire mai 🙂

  2. Ilario ha detto:

    Se la qualitá dell’uso della sim Iliad aumenterá con l’implrmentazione di nuovi ripetitori in giro per l’Italia, probabilmente con il passaparola, molti fuoriusciti da Iliad torneranno indietro. Ma mi domando, visto che ad oggi tutti i gestori mvno compresi, hanno le offerte livellate e paritetiche a Iliad, perché uno dovrebbe cambiare gestore? Capisco quando un anno fa Iliad ha rotto gli equilibri, ma un anno dopo sono tutti in perfetto equilibrio. La parola “trasparenza” é sicuramente stata il cavallo di battaglia, con una sola paginetta semplice semplice di regole per l’utente. Ma un anno dopo non sarebbe il caso di cambiare strategia di Marketing? Il non incremento a passi da gigante del numero di sim Iliad vendute, forse ci da la spiegazione, e puó far capire che per incrementare le sim ci vogliono solo 2 cose: la qualitá e di conseguenza i 3500 pali proprietari entro fine 2019. Li si che allora non leggeremo piu di chi si lamenta perche la rotella del buffer continua a girare, oppure che chi lo chiama non trova nessuno e il proprio cellulare non suona, e tanti disservizi che qui continuiamo a leggere. Tireremo le somme solo a capodanno e li sapremo se il bagno di sangue continua con indebitamento come nell’appena passata stagione fiscale, oppure se sono stati raggiunti gli obbiettivi prefissati, che permetteranno un grosso incremento di sim Iliad, l’anno prossimo, perché per quest’anno, mi sa che i giochi sono giá fatti. Altri hanno il 5g attivo, e forse qualche maniaco tecnologico li seguirá, anche se qui ho letto (!) che c’é chi pensa che il 4g e il 5g siano solo Marketing

    • Pietro ha detto:

      Si son stato io ahahah ???? Risatina a parte “solo marketing” era per riassumere il concetto che l’ultra velocità su uno smartphone ha un peso relativo (il dettaglio era nel post precedente quindi evito di ripetermi) per il resto condivido il tuo commento ma ci sono precisazioni da fare. Io sono stato uno degli audaci a sceglierla subito ed avere tutto a 6 euro resta l’offerta più vantaggiosa mai vista tanto è che la stessa Iliad l’ha tolta dopo qualche mese. Tornando al sodo, livellate relativamente. Si prezzi simili o eguali però se leggi nel dettaglio i virtuali di tim e vodafone ti limitano la velocità anche in 4G, ti danno pochi o zero sms, non ti danno le chiamate internazionali incluse, nel mio caso (unico caso anche per iliad) ho anche il trasferimento di chiamata gratuito. Sul resto non ho studiato gli altri ma con Iliad anche avviso di chiamata e segreteria sono incluse… insomma il pacchetto va studiato nei dettagli perchè si se è vero che “ho” o “kena” offrono allo stesso prezzo di Iliad oggi come oggi bisogna poi vedere cosa l’offerta include. Logico che a livello di prezzi siamo lì e ci sarà (condivisibile) chi potrà dire che preferisce la copertura e qualità dei 2 grandi gestori e se ne frega di trasferimenti,segreteria,chiamate internazionali, sms…..dipende dalle esigenze però era per dire che bisogna paragonare offerte equivalenti non solo guardare al prezzo.
      Sul discorso copertura, l’ho detto e ridetto….Iliad (scordiamoci per un’attimo gli impianti proprietari) si appoggia su WindTre, dire che non “prende” Iliad significa dire che non prende WindTre cosa falsa per definizione visto che WindTre che (riporto) “Per numero di clienti Wind Tre è in Italia il primo operatore di telefonia mobile (30,8% del mercato al 31/03/2018) alla pari con TIM (se vi si include la percentuale della partecipata Kena Mobile) ” quindi significa che al 31% degli utenti mobili in Italia non “prende”? Oppure per essere cattivicello dire che un terzo sono degli idioti e gli altri due terzi sono furbi? Non credo propio. Poi, come ogni cosa, anche se sembra (ed a volte può esserlo) inspiegabile dipende dalla riuscita (ripeto non dovrebbe esserlo parlando da tecnico) a me Iliad che si appoggia a WindTre da un’anno funziona meglio della stessa WindTre che avevo in abbonamento nei 2 anni precedenti. Ma ripeto sono cose soggettive come soggettive sono le abitudini delle persone. Io praticamente staziono sempre fra Milano e provincia e problemi mai avuti, magari chi gira l’Italia giornalmente troverà pecche in performance e copertura ma il bello del libero mercato è che alla fine ognuno opta per cosa gli conviene di più considerando offerta/prezzo/servizi/copertura.

  3. Roby ha detto:

    1) fate tariffe col 5 G sempre con tanti giga a disposizione

    2) mettete i social è Facebook, WhatsApp che usandoli non consumi giga

    3) ampliate la rete e vedrete che ci sarà più gente. Io sono dovuto andar via perché anche se il cellulare era acceso spesso dava spento a chi mi chiamava . Un peccato…………

  4. Pietro ha detto:

    Il commento al quale volevo rispondere sarà stato rimosso. Comunque non son un “tuttologo” visto che oltre ad aver lavorato per più di 20 anni per gestori mobili ho il “cellulare” da quando in molti neanche erano nati e quindi conosco non dico benissimo ma sicuramente molto più di altri funzionamento delle reti mobili che siano 2G/3G/4G.
    Secondo non sponsorizzo ne Iliad ne tantomeno sono affiliato al sito universofree chi ha memoria ricorda che in alcune occasioni ho avuto a che dire sui post/commenti della redazione.
    Tornando a quanto avevo scritto. Se leggo che si naviga in alcune zone non velocemente ci stà, se leggo di quelli che dicono che da 15 giorni non riescono a telefonare o trollano o dovrebbero cambiare sim e telefono e magari gestore che (ripeto) meno siamo in Iliad meglio è.

  5. Tiziana ha detto:

    Da 1 settimanea non ho linea tra Arezzo e Siena

    • Maurizio Tosetti ha detto:

      non ci credo 1 settimana. Chiami il 177 e segnali. Comunque lei sta raccontando una bugia guardi che le si allunga il naso come Pinocchio ????

  6. Davide ha detto:

    Confermo Asti primo ripetitore acceso ero in corso Dante.. spero altri a breve e anche in provincia Villanova San Damiano ecc ecc

  7. Maurizio Tosetti ha detto:

    Alla gentile redazione: il titolo dell’ articolo e’ sbagliato. Ad oggi 28/06/2019 ci sono 400 impianti attivi . Quindi e’ conto tondo.

    • Redazione ha detto:

      E’ perché ci piace anticipare i tempi, visto che a breve ne vedrai comparire altri, così non avremo bisogno di aggiornare il titolo 😛 (e perché non vedevamo l’ora di leggere il tuo commento in proposito) 🙂

      • Maurizio Tosetti ha detto:

        La mia non vuole essere una polemica ma solo una puntuluizzazione. Comunque 400 impianti o poco piu’ sono troppo pochi. Vi ricordo che Iliad ha obblighi di copertura a 2600 mhz al 20% della popolazione. Allo stato attuale arriviamo al 40% circa prima di centrare l’ obiettivo.
        Quindi c’e poco da festegggiare…

        • Maurizio Tosetti ha detto:

          Specifico 20% di 2600 mhz entro il 30 giugno 2019

          • Redazione ha detto:

            Lo sappiamo Maurizio, ma la mappa viene aggiornata quotidianamente, infatti già oggi sono 410, quindi abbiamo ritenuto più corretto quel titolo, nel caso che qualche ora dopo ci fosse stato un nuovo aggiornamento ;).
            Sulla copertura della popolazione se ci sono dei vincoli non rispettati, ci saranno dei provvedimenti, se non vengono presi, vuol dire che o l’hanno raggiunta o sono intervenuti altri fattori di cui non siamo a conoscenza.

      • Enrico Gigli ha detto:

        Non intravedo nulla di che nel commento della Redazione. Né carne, né pesce. L’osservazione di Maurizio Tosetti era doverosa, su una inesattezza. L’ironia in questo caso gioca poco, bastava un misero e banale mea culpa invece del solito “stile” che ormai chi legge, conosce bene. Difficilissimo avere un contraditorio educato qui. Scarsa moderazione e appoggio incondizionato all’arroganza del “tuttologo” Pietro sponsorizzato. D’altra parte sono scelte editoriali, chi vuole ci rimane, chi non vuole se ne va. Che filosofia del c…..

        • Redazione ha detto:

          Enrico se questo stile non ti piace, cosa ci fai sempre qui a polemizzare ad ogni occasione? O forse perché da altre parti già ti conoscono e ti hanno bannato da tempo?
          Fare il pelo su una cosa inutile, perché di questo si tratta. Il titolo era più che corretto, e guarda un po’, siamo già a 410 impianti attivi oggi, quindi chi leggeva l’articolo solo oggi se doveva usare la tua stessa logica ci avrebbe dovuto contestare che erano 410 e non 400 (errorissimo, eresia!). Per cortesia, un po’ di serietà, dai.
          https://www.universofree.com/wp-content/uploads/2019/06/Mappa29062019.png

          Più che scarsa moderazione forse siamo fin troppo tolleranti (e tu ne sei l’esempio palese), ma a questo rimediamo senza problemi, se continui ad insultare, testiamo subito una moderazione un po’ più efficace. P.s. è davvero ironico come un sito web che parla di iliad, concentri una mole così alta di persone che vengono per insultare, offendere e anche parlar male di questo operatore… e sempre casualmente, sono tutti commenti provenienti da chi utilizza principalmente solo due gestori concorrenti. Ah la casualità.

  8. Gaspare ha detto:

    Nella città di Torino, ancora zone scarse dal segnale, per non parlare di prima e seconda cintura come: Rivoli, Collegno etc si era detto con cin Ran sharing di wind3 ne beneficiavano anche i clienti iliad, ma di questo beneficio se ne vede molto poco mi rispondete come mai? E come mai in tutta Torino esistente una sola antenna Iliad per tutto Torino e un po’ pochino no?!

    • Maurizio Tosetti ha detto:

      Wind3 sta facendo update dei propri impianti. Porti pazienza. Comunque l’ impianto e’ fuori dal centro citta’

  9. Feiore ha detto:

    La peggiore truffa che è stata perpetrata nei confronti di iliad, è stata farli appoggiare su rete Wind, la peggiore in Europa e anche fallita oramai. Se li avessero fatti appoggiare su rete H3g avrebbero avuto moltissimi più consensi.
    Allo stato attuale iliad va benissimo solamente dove la rete è stata unificata e in quelle rare zone dove wind ancora non è unificata, ma minimamente accettabile.

    • Pietro ha detto:

      A me dispiace che prima di scrivere non si controllano dati e fonti. Allora riporto da Wikipedia : “Per numero di clienti Wind Tre è in Italia il primo operatore di telefonia mobile (30,8% del mercato al 31/03/2018) alla pari con TIM (se vi si include la percentuale della partecipata Kena Mobile) e il terzo di telefonia fissa (13,1% del mercato al 30/06/2018) dopo TIM e Vodafone Italia[6].” WoW se mi dici che sta fallendo manco sai leggere A,B,C fino a Z. Il progetto di rete unificata WindTre va avanti da almeno 2 anni ed è completato in quasi tutta Italia…se poi vivi in cima all’ermo colle sinceramente problemi tuoi. Si ci hanno stando mettendo tempo? Verissimo ma sinceramente a colllemaggiu (paese immaginario) in mezzo all’aspromonte (esempio) non gliene fregherà come priorità mai nulla a wind a tre a vodafone a tim ed ad iliad…perchè per 200 abitanti si forse l’alta velocità quando avranno grasso che cola. Triste ma così. L’unificazione della rete WindTre ha aggiunto diversi slot di frequenze per il 2G/3G/4G/4g+ Avevo pubblicato anche gli screenshot dei miei speedtest sotto Iliad aggangiata a rete WindTre…non vi darò il link ve lo cercate se non ci credete. E poi quale truffa? Una ricaricabile a costo fisso e che puoi disdire in ogni momento? E’ questa una truffa? La truffa probabilmente viene da voi rivenditori tim/vodafone che vendevate ricaricabili vincolate a 24/30 mesi ed oggi con Iliad nessuno vi entra nei negozi. Neanche mi dispiace per voi, cambiate lavoro…ancora ad oggi forse zappare la terra vi renderebbe più di vendere tim e vodafone

      • Gaspare ha detto:

        Se pubblichi il link non è un reato e saresti di aiuto e cortese

      • Feiore ha detto:

        Pietro, Link e dati lasciano il tempo che trovano. La realtà è una sola. Wind dopo 20 anni non è riuscita a mettere sù una rete decente. In più wind aveva tutti i conti in profondo rosso.
        H3g stessa cosa, conti in rosso e rete a macchia di leopardo un pelo migliore rispetto a wind.
        Entrambe per non fallire sono state costrette ad unirsi per i tanti debiti che avevano. Unendosi al 50%, è normale che hanno sommato i rispettivi numeri dei clienti. Non c’è nessun fatto eclatante, ma solo una semplice somma di numeri. Se Tim e Vodafone si unissero, a quanti milioni arriverebbero? Ma la bella storiella di wind non finisce qui.
        Wind e i suoi russi, hanno venuto ai cinesi di H3g il proprio 50%. Di conseguenza wind non esiste più! Ora il 100% è solo in mano ai cinesi di H3g. Wind ha fallito su tutti i fronti.
        Di conseguenza il peggior operatore d’ Europa! Se domani mattina l’amministratore delegato di H3g impazzisce e volesse cambiare il nome alla join venture, nessuno potrebbe impediglierlo. Semplicemente perché la ex wind avendo venduto il 100%, non ha più nessun russo nel suo organigramma societario.
        Vogliamo parlare poi di questa farsa della rete unica? I lavori per una provincia durano mesi e mesi. Si fermano da una parte sul più bello iniziano da unaltra parte, senza completare quella di prima. Nella mia città sono mesi e mesi che i lavori procedono ad una lentezza esasperante. Ci sono cadute di linea e velocità ridicole di navigazione. Uno schifo. Ma le scuse sono senpre le solite, la colpa è di Trump che blocca huawey… e poi la colpa è di Ericsson che è lenta e non organizzata , ma d’altronde se due falliti si uniscono, può mai venir fuori una realtà decente?
        Ma tanto non c’è problema, lo swap sarà completato entro luglio e l’unificazione ottimizzata entro fine anno! Si ma a fine di quale anno??
        Quindi prima di leggere le notiziette su wikipedia, informativi prima di parlare.

        • Pietro ha detto:

          Quello che scrivi è vero ma diciamo in parte. Premetto ho anche lavorato per Tre anzi sono stato il primo dipendente IT nel lontano 2003. Mai piaciuta ne da dipendente ne come cliente. Wind l’ho solo provata nulla di più. Cosa dirti che sono i peggiori d’Europa? Forse si, cosa dire che l’unificazione delle reti sta prendendo quasi un decennio? Forse si….Ma ti dico io non lavoro più per i gestori, non sono azionista di nessuno e quindi come penso sia tu parlo da semplice cliente di uno o altro gestore. E da semplice cliente ti posso dire che Tre per almeno 10 anni si è pagata e venduta grazie al roaming 2G con TIM…. al 4G sono arrivati l’anno scorso….ma per più di 10 anni chi andava (avendo 3) in roaming aveva il GPRS e dati limitati. Vogliamo dire che Wind/WindTre è la peggiore rete Europea? Ci può anche stare ma Iliad che a loro si appoggia ti offre anche lato dati il 4G+ (spermentato ma basta dirlo) e le sue di tariffe…Iliad non ti mette in GPRS o 3G quando ti connetti (cosa che faceva Tre con TIM) anzi sperimentato Iliad su rete WindTre funziona meglio di chi ha abbonamento nativo 3…per chi ci vuole credere. Ecco per un gestore nuovo lo vedo un buon inizio e vedo e considero tutto nel rapporto prestazioni/prezzo. Non tifo per un gestore o l’altro perchè, ripeto, sono un’utente e la vedo da utente.
          Per il resto di defaillances le hanno tutti perfetti non sono nessuno. Vodafone ha avuto un fault di rete mobile e fissa pochi giorni fa…nessuno ne parla…però se nel Gennargentu Iliad arriva a 2mbps diventa caso nazionale, se io scrivo che arrivo a 200mbps dico scemenze….Allora ragazzi ma chi se ne frega, scegliete il gestore che più vi piace, pagate quanto volete..non ho mai indirizzato nessuno verso uno o altro gestore solo che bisogna conoscere le cose prima di sentenziare. Solo questo.

          • Jonny g. ha detto:

            ” Allora ragazzi ma chi se ne frega, scegliete il gestore che più vi piace, pagate quanto volete..non ho mai indirizzato nessuno verso uno o altro gestore solo che bisogna conoscere le cose prima di sentenziare. Solo questo.”
            Sembra proprio che qualcuno sentenzia! Boh!

  10. Regina Coccodi ha detto:

    15 gg senza linea.. gli operatori non sono stati in grado di fare nulla. Ora basta. Cambio operatore.

    • Pietro ha detto:

      La solita Trollata. 15 giorni senza segnale radiomobile non è mai esistito per nessun gestore. Considerando che tranne queste 400 installazioni il 99% degli utenti Iliad si collegano alla rete WindTre che è diventata la più estesa rete Italiana trovo impossibile quello che dici perchè vorrebbe dire che anche gli utenti WindTre erano senza linea. Quindi o hai telefono e/o sim guasta oppure sono le solite cose buttate ad caxxum per screditare Iliad. Comunque son sempre dell’idea che meno siamo meglio è…quindi cambia pure operatore ????

    • Maurizio Tosetti ha detto:

      Non e’ che ha inserito male sim. ? Ha provato la sim su altri smartphone? Forse puo’ essere difettosa ed necessaria una sostituzione…

  11. Pietro ha detto:

    Per una volta voglio essere io controcorrente verso Iliad. A casa mia (prov. di MI) in RAN Sharing arrivo quasi a 200mbps. Ho identificato e collegato il primo impianto vicino casa mia ma in comune di Milano ed ahimè anche sotto l’antenna navigava a non più di 8/10mbps cioè ai livelli del vecchio 3G. Spero o meglio voglio sperare che siano problemi di “gioventù” tecnicamente non capisco perchè una cella solo Iliad (avendo anche meno clienti) dovrebbe avere performance maggiori di quelle condivise con WindTre….ma per quanto visto beh preferisco il ran sharing da utente, oggi…speriamo le cose migliorino.

    • Jonny g. ha detto:

      Credimi pietro, tu hai semplicemente vissuto cìó che molti utenti vivono da un anno. Ma la pazienza ha un limite, il disagio pure

      • Jonny g. ha detto:

        Non vorrei essere preso per quello che viene qui a “parlar male di questo operatore… ” (parole della Redazione). Ma seriamente ci sono dei limiti, che rispetto per esempio a Coop si fanno sentire eccome. Ma non solo per la sfortuna di non avere una buona copertura a casa mia, ma muovendosi per Monza Brianza, il piu delle volte vedo una bella H sul display. Il 4G é una raritá. Tolto la sim e inserita dal mio S10 ad un Iphone X, non é cambiata una virgola. Metto nel mio S10 una sim Coop e rivedo la luce! Rimetto la sim Iliad e… Solita H! Ricontrollo i parametri, Apn ecc, tutto a posto ma niente a posto. Essendo questo un sito che parla di Iliad, dove dovrei andare a parlare di Iliad nel bene o nel male? Dalla prima frase virgolettata che ho riportato all’inizio di questo intervento, sembrerebbe che qui si dia la preferenza ad un’Iliad rose e fiori. Ma nella realtá, non é cosí per tutti. Ci sono persone sfortunate che un paio di mesi fa hanno voluto provare una sim Iliad, ma non si trovano bene della qualitá del servizio, di vedere in continuo la rotellina del buffer che gira, mentre con il wifi casalingo il mio speed test va a 290 in download, mentre fuori casa piu di 6-8 é impossibile in download con Ookla speed test.

        • Pietro ha detto:

          Jonny bisogna considerare che CoopVoce è Operatore Virtuale di TIM quindi ovviamente ha copertura migliore e performance migliori rispetto ad Iliad che si appoggia a WindTre che da sempre non eccelle in performance. Quindi semmai sarebbe interessante paragonare sim iliad con sim windtre.
          Altra considerazione superpartes. Il 4G/4G+ è stato implementato dai gestori in modo graduale e “mirato”.
          Quindi mentre nelle grandi città è una realtà ormai da più di un’anno non sono sicuro che ovunque in giro per l’Italia sia presente e per tutti gli operatori.
          Passando a dettagli tecnici. Il4G non sempre assicura performance migliori una conessione HSDPA/HSUPA. Io stesso noto che dentro la casina di 50mq se iphone prende il segnale 4G a 1800Mhz non supera i 40mbps mentre vicino alla finestra quando prende i 2600Mhz e per la carrier aggregation ho sfiorato (con Iliad) i 245mbps, massima velocità registrata e solo una volta ma generalmente i 150mbps in quella posizione sono all’ordine del giorno. Una buona connessione HDSPA i 30/40Mbps li raggiunge comunque. Quindi come da sempre detto, eccitazione a parte da leggere numeri a 3 cifre, da smartphone già “H” è più che sufficiente considerando che lo streaming di filmati FullHD richiede “solo” 8/10mbps ed è diciamo una delle applicazioni più gravose in consumo dati di uno smartphone. Di fatto quindi il 4G ed il 5G sono più trovate di marketing che altro perchè comunque la tencologia va avanti e si devono vendere le nuove infrastrutture etc.
          Visto che cattivamente ho sempre pensato che chi si lamenta della velocità è solo perchè pretende di usare come hotspot lo smartphone sostituendo quindi la connessione fissa con la mobile anche in quel caso ricordo che non siamo a 10 anni fa che la gente si scaricava i DVD da 4.7Gb oggi i film la musica li guardi in streaming 10mbs costanti son più che sufficenti. Se poi vogliamo sorridere lato connessioni fisse le cose vanno anche peggio. Il mio amico che abita a Gaggiano cioè a 20km dal centro di Milano solo l’hanno scorso ha avuto l’ADSL a 20mbps prima l’aveva a 8mbps che nella pratica diventavano 4/5mbps e questo pagando 20 e passa euro al mese….consoliamoci che se già anche in “H” andiamo 20/30mbps va più che bene.
          P.S: ma lo saprai già. il 4G è solo per i dati quindi quando chiami/ricevi telefonate il telefono va sempre in 3G.

          • Jonny g ha detto:

            Pietro: “Di fatto quindi il 4G ed il 5G sono più trovate di marketing che altro … ” Posso cercare di capire la tua competenza nelle tlc, ma con una sola frase, che ho da te riportato qui sopra, hai cancellato tutto!

  12. SALVATORE ha detto:

    CAMPANIA ANCORA ZERO IMPIANTI.
    SI VALUTI IL RAPPORTO ABITANTI/KmQUADRATI.

  13. Windfeuer ha detto:

    Scrivere Torino è una presa in giro dai, sono tutti in provincia e FUORI dai confini della città, vi consiglio di correggere.

    • Redazione ha detto:

      E per quale motivo? Abbiamo scritto Torino e provincia, infatti un ripetitore è in un quartiere di Torino (quindi in città) e gli altri appena fuori (Nichelino etc. quindi in provincia). https://www.universofree.com/wp-content/uploads/2019/06/Madonna-di-Campagna-TO.jpg

  14. Riccardo ha detto:

    Dai dai ragazzi arrivate a Parma e provincia

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: