iliad: attenzione alle telefonate truffa da finti consulenti che richiedono dati personali


Non solo gli SMS truffa con la promessa di un qualche premio e catturare così importanti dati personali di utenti inconsapevoli (come accaduto lo scorso dicembre ad alcuni clienti iliad), ora anche telefonate di finti consulenti di uno o l’altro operatore di telefonia, con lo stesso identico scopo finale.

Phishing telefonico

In ballo anche il rischio di dare in mano a professionisti della truffa dati come il numero della propria carta di credito o del documento di identità.

Sono stati segnalati al servizio di Assistenza Utenti di iliad e di altri operatori di telecomunicazioni, episodi in cui finti consulenti contattano i clienti e propongono loro offerte commerciali inesistenti dichiarando di agire per conto degli operatori. Sulla base di queste proposte viene poi richiesto l’invio di dati personali e/o di documenti d’identità.

iliad ci fa sapere di essere naturalmente del tutto estranea a queste circostanze e non esegue, né direttamente né tramite terzi, chiamate o comunicazioni promozionali.

iliad contatta i propri utenti solo attraverso i canali ufficiali (Assistenza Utenti 177, pagine social ufficiali su Facebook, Instagram e Twitter, indirizzi email a dominio iliad.it, it.iliad.com) e non svolge alcuna attività di telemarketing (un’altra garanzia questa, rispetto ai concorrenti).

“Nel caso in cui si riceva una telefonata, un SMS o messaggio Whatsapp da parte di soggetti che propongono offerte per conto di iliad richiedendo dati personali, copia di documento di identità o qualora si abbia il dubbio di subire un’attività di phishing, consigliamo di non rilasciare alcun dato né inviare alcun documento, ma di contattare subito il numero 177 per le opportune verifiche”, ci spiegano dall’azienda.

Dunque se qualcuno vi contatta telefonicamente per proporvi una nuova offerta o una promozione che non è presente nel listino di quelle ufficiali iliad (attualmente sono la Giga 50, Giga 40 e iliad Voce), interrompete la chiamata e avvisate il Servizio Clienti 177 per le opportune verifiche (magari fornendo, se disponibile, il numero di telefono che vi ha contattato).


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook e Twitter

Commenta...