Salt (di Xavier Niel) è il provider svizzero più performante secondo Netflix | Giugno 2019


A poco più di un anno dal lancio di Salt Fiber, l’offerta in fibra ottica con velocità fino a 10 Gigabit in download dell’operatore svizzero Salt (di proprietà del fondatore di iliad, Xavier Niel), Netflix ha pubblicato il suo primo ISP (Internet Service Provider) Speed Index con all’interno anche i valori relativi proprio a Salt.

E l’ingresso in quello che è l’indice che misura “il bitrate medio durante il prime time (la prima serata) per i contenuti di Netflix resi disponibili in streaming agli abbonati in un determinato mese” – come spiegato direttamente da Netflix – è stato il migliore che l’operatore poteva sperare: il primo posto assoluto, battendo l’ex monopolista Swisscom e Sunrise, i due diretti concorrenti anche su rete mobile.

ISP Speed Index Netflix Svizzera Giugno 2019

Per Salt Fiber il bitrate medio registrato in Prime Time da Netflix nel mese di giugno è stato di 4.64 Mbps, al secondo posto Swisscom con 4.55 Mbps e al terzo Sunrise con un valore di 4.43 Mbps.

Non è la prima volta che Salt viene premiata per il suo servizio: lo scorso febbraio Salt Fiber ha ottenuto il miglior risultato nel Barometro 2018 di nPerf, con valori 418,8 Mbps in download, contro una media in Svizzera di 73 Mbps.

LEGGI ANCHE: Salt ha i clienti più soddisfatti tra tutti i provider svizzeri

Pascal Grieder, CEO di Salt, ha così commentato i risultati dei test: ” Vogliamo offrire ai nostri clienti svizzeri la migliore tecnologia al miglior prezzo, e l’indice di velocità di Netflix dimostra ancora una volta che rispettiamo questa promessa”.

A seguire, a puro titolo di confronto, la classifica Netflix relativa ai provider italiani (Giugno 2019).

ISP Speed Index Netflix Giugno 2019 Italia

Salt (ex Orange Svizzera), è stato acquisito nel 2015 da Xavier Niel tramite la sua holding personale NJJ Capital e da allora ha provveduto a rilanciare questo provider sia in ambito rete mobile che nel fisso (dove ha debuttato nel marzo del 2018) e negli ultimi anni la “cura Niel” sembra stia dando i suoi effetti (qui il bilancio 2018).


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook e Twitter

Commenta...