Nuovi stop alla rete iliad in provincia di Padova. Salgono a 38 i Comuni contrari al 5G



Mentre salgono ad oltre 640 gli impianti iliad già attivi in diverse regioni italiane (qui la mappa della rete proprietaria iliad sempre aggiornata), arrivano anche nuovi stop. L’ultimo, in ordine di tempo, arriva dalla provincia di Padova.

Per la precisione nel Comune di Torreglia, che insieme ad altre realtà come Montegrotto Terme e Tribano, ha deciso di vietare nuove installazioni iliad e la sperimentazione e la diffusione del 5G sul proprio territorio comunale con una ordinanza datata 9 agosto 2019.

Secondo quanto riporta il quotidiano locale il mattino di Padova (nell’edizione attualmente in edicola),  ad oggi sono 38 i Comuni in tutta Italia che hanno deciso di bandire la sperimentazione della nuova rete di quinta generazione.

Se questo divieto vale per tutti i gestori che intendano installare nuove antenne 5G, il Comune di Torreglia ha inoltre diffidato iliad Italia dall’eseguire l’intervento segnalato lo scorso 10 giugno tramite SUAP (Sportello Unico Attività Produttive), in cui comunicava l’installazione di una “stazione radio base iliad su infrastruttura esistente” (qui di seguito lo screenshot della pratica).

SUAP iliad Torreglia

Pratica SUAP Comune di Torreglia (PD)

Peccato che in questo caso non si tratta di installazione di una antenna per il 5G (in tal caso dovrebbe essere chiaramente riportato nella pratica inviata al SUAP, come nell’esempio che segue), oltre al fatto che in questo momento iliad (così come gli altri gestori) sta investendo sulla rete di nuova generazione inizialmente nelle principali città e nei 120 Comuni a forte digital divide, su cui c’è l’obbligo di garantire la copertura da parte di TIM, Vodafone e appunto iliad, come da Delibera AGCOM n. 231/18/CONS (la lista dei Comuni coinvolti a fondo pagina).

Pratica SCIA attivazione 5G

Esempio di pratica SCIA per attivazione 5G

Uno stop ad un impianto iliad che al momento con il 5G non ha nulla a che fare. Prendendo l’ordinanza del Comune di Torreglia, si aggiungono poi ulteriori dettagli, ovvero che si tratta di una richiesta di una modifica di un impianto già esistente e che un rifiuto ad una nuova installazione è stato emesso anche dal vicino Comune di Montegrotto Terme.

Ordinanza Torreglia

Ordinanza Comune di Torreglia del 9 agosto 2019

Anche questi fatti rendono ancora più chiari tutti i riferimenti citati dall’AD iliad – Benedetto Levi – durante l’ultima audizione in Senato lo scorso luglio:

Ci scontriamo come operatore su due cose: i limiti delle emissioni elettromagnetiche che sono di un livello estremamente inferiore rispetto a tutti gli altri Paesi europei e la disomogeneità dei regolamenti urbanistici in Italia: a seconda del Comune e della Regione, ci troviamo ad affrontare procedure estremamente diverse che vanno a rallentare lo sviluppo della nostra infrastruttura

Qui di seguito, l’elenco dei 120 Comuni italiani in forte digital divide per cui è previsto l’obbligo di copertura in 5G da parte di TIM, Vodafone e iliad.

ABRUZZO. Gagliano Aterno (L’Aquila) – Civita d’Antino (L’Aquila) – Morino (L’Aquila) – Castiglione a Casauria (Pescara) – Brittoli (Pescara) – Canistro (L’Aquila) – Introdacqua (L’Aquila) – Barete (L’Aquila) – Tossicia (Teramo) – Montebello di Bertona (Pescara) – Fresagrandinaria (Chieti).

CALABRIA. Sorbo San Basile (Catanzaro) – Sorianello (Vibo Valentia) – Canolo (Reggio Calabria) – Capistrano (Vibo Valentia).

CAMPANIA. Letino (Caserta) – Savignano Irpino (Avellino) – Raviscanina (Caserta) – San Gregorio Matese (Caserta) – Montecorice (Salerno).

EMILIA ROMAGNA. Vernasca (Piacenza) – Bore (Parma) – Ventasso (Reggio Emilia).

FRIULI VENEZIA GIULIA. Pontebba (Udine) – Tramonti di Sopra (Pordenone) – Bordano (Udine) – Resiutta (Udine) – Lauco (Udine) – Ragogna (Udine) – Comeglians (Udine).

LAZIO. Nespolo (Rieti) – Pozzaglia Sabina (Rieti) – Rocca Sinibalda (Rieti) – Pico (Frosinone) – Varco Sabino (Rieti) – Petrella Salto (Rieti) – Trivigliano (Frosinone) – Cittareale (Rieti) – Santopadre (Frosinone) – Morro Reatino (Rieti).

LIGURIA. Nasino (Savona) – Zignago (La Spezia) – Prelà (Imperia) – Vendone (Savona) – Rezzoaglio (Genova) – San Colombano Certenoli (Genova) – Valbrevenna (Genova).

LOMBARDIA. Cergnago (Pavia) – Oltressenda Alta (Bergamo) – Tartano (Sondrio) – Val di Nizza (Pavia) – Rosasco (Pavia) – Tornata (Cremona) – Canevino (Pavia) – Bianzano (Bergamo) – Crotta d’Adda (Cremona) – Brallo di Pregola (Pavia) – Santa Margherita di Staffora (Pavia) – Mezzana Rabattone (Pavia) – Rognano (Pavia) – Comazzo (Lodi) – Lanzada (Sondrio).

MARCHE. Genga (Ancona) – Monte Grimano Terme (Pesaro e Urbino) – Montegallo (Ascoli Piceno).

MOLISE. Conca Casale (Isernia) – San Pietro Avellana (Isernia) – Fossalto (Campobasso) – Pietracupa (Campobasso) – Cercemaggiore (Campobasso) – Pizzone (Isernia).

PIEMONTE. Sambuco (Cuneo) – Isasca (Cuneo) – Sabbia (Vercelli) – Valloriate (Cuneo) – Falmenta (Verbano-Cusio-Ossola) – Rossa (Vercelli) – Valmala (Cuneo) – Campiglia Cervo (Biella) – Cortandone (Asti) – Celle Enomondo (Asti) – San Giorgio Scarampi (Asti) – Villaromagnano (Alessandria) – Solonghello (Alessandria) – Paroldo (Cuneo) – Prasco (Alessandria) – Druogno (Verbano-Cusio-Ossola) – Premia (Verbano-Cusio-Ossola) – Brondello (Cuneo) – Trezzo Tinella (Cuneo) – Cerretto Langhe (Cuneo) – Pontestura (Alessandria) – Ricaldone (Alessandria) – Revigliasco d’Asti (Asti) – Avolasca (Alessandria) – Roascio (Cuneo) – Vigliano d’Asti (Asti) – Marsaglia (Cuneo) – Montemarzino (Alessandria) – Gabiano (Alessandria) – Montabone (Asti).

SARDEGNA. Segariu (Medio Campidano) – Pompu (Oristano) – Noragugume (Nuoro).

SICILIA. Sclafani Bagni (Palermo).

TOSCANA. Monteverdi Marittimo (Pisa).

TRENTINO ALTO ADIGE. Valfloriana (Trento) – Sover (Trento) – Castel Condino (Trento) – Terragnolo (Trento).

VALLE D’AOSTA. Bionaz (Aosta) – Perloz (Aosta) – Cogne (Aosta).

VENETO. Laghi (Vicenza) – San Germano dei Berici (Vicenza) – La Valle Agordina (Belluno) – Cinto Euganeo (Padova) – Bevilacqua (Verona) – Gambugliano (Vicenza) – Vallada Agordina (Belluno).


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook e Twitter

Commenta...