Radiazioni smartphone: da Francia e USA allerta su smartphone che superano i limiti SAR (da iPhone a Nokia)



In diverse occasioni, trattando il tema delle emissioni elettromagnetiche legate all’installazione di antenne da parte dei gestori telefonici, abbiamo ricordato come rischi concreti per la salute arrivino in primis dagli smartphone, sempre più utilizzati da giovani e adulti.

Su questo fronte, sono arrivate notizie poco confortanti dagli Stati Uniti e dalla Francia, dove è stato scoperto che alcuni modelli di smartphone superano i limiti di legge in termini di emissioni di onde elettromagnetiche.

Nokia 6.1

Nokia 6.1, tra gli smartphone con SAR oltre i limiti

Partiamo dalla vicina Francia, dove l’associazione consumatori UFC Que Choisir ha pubblicato una lista di smartphone che non hanno passato i controlli della ANFR (Agence Nationale des Fréquences), perché i valori registrati come tasso di assorbimento (SAR) erano superiori i 2 W/Kg. (limite massimo consentito, secondo l’attuale normativa europea, a livello di testa e tronco).

Stando a quanto riferisce l’associazione, nel mese di luglio la ANFR per la prima volta ha applicato questa misura restrittiva, ordinando il ritiro temporaneo (fino a risoluzione della problematica) dei modelli Leagoo S8 e Allview X4 Soul Mini S.

Smartphone oltre i limiti SAR (Francia)

Dal 2018 fino allo scorso luglio, l’ente francese ha segnalato il superamento dei limiti previsti dall’attuale normativa per i seguenti modelli:

  • Alcatel Pixi 4 (6 pollici): obbligo di aggiornamento software (versione 01005 o superiore)
  • Allview X4 Soul Mini S: ritirato dal mercato. In assoluto lo smartphone con il valore SAR più alto, con ben 4,6 W/Kg.
  • Archos Access 50: obbligo di aggiornamento software (versione 20181011 dell’ottobre 2018 o superiore)
  • Echo Star Plus: obbligo di aggiornamento software (versione V02_20180307 o superiore)
  • Hisense F23: obbligo di aggiornamento software (versione L1360.6.10.01.ZA00 o superiore)
  • Huawei Honor 8: obbligo di aggiornamento software (versione B389 o superiore)
  • Leagoo S8: ritirato dal mercato
  • Logicom M Bot 60: obbligo di aggiornamento software (versione B18V01.01B12 o superiore)
  • Neffos X1 TP902: modello ritirato volontariamente dal produttore
  • Nokia 3 (TA-1032DS): obbligo di aggiornamento software (versione 00WW_4_43E o superiore)
  • Nokia 5: obbligo di aggiornamento software (versione 00WW_6_12E o superiore)
  • Nokia 6.1 (TA-1043): obbligo di aggiornamento software (versione 00WW_3_51F o superiore)
  • Orange Hapi 30: modello ritirato dal mercato da Orange
  • Wiko Tommy 2 (Bouygues Telecom): obbligo di aggiornamento software (versione V02.17.BYT.20 o superiore)
  • Wiko View: obbligo di aggiornamento software (versione V01.27.OPE.20 o superiore)
  • Xiaomi Mi Mix 2S: obbligo di aggiornamento software (versione 10.2.1 o superiore)
  • Xiaomi Redmi Note 5: obbligo di aggiornamento software (versione 10.0.6.0 o superiore).

Negli Stati Uniti d’America, dove il limite SAR è di 1,6 W/Kg. per 1 grammo di tessuto (quindi più restrittivo rispetto a quello europeo), sono invece finite nel mirino Apple, Samsung e Motorola.

Secondo un test commissionato dal quotidiano Chicago Tribune ad un laboratorio indipendente approvato dalla FCC, diversi modelli di smartphone, tra cui iPhone, hanno superato abbondantemente i limiti.

I test sono stati condotti sia ad una distanza di 5 e 15 mm. (5 mm. è anche lo standard europeo) che ad una più ravvicinata di soli 2 mm., questo perché secondo il quotidiano, rappresenta meglio la reale situazione di utilizzo da parte dei cittadini.

SAR Apple, Samsung e Motorola

Ma vediamo i risultati. Partiamo da iPhone 7, con valori oltre il limite in tutti i test effettuati.

SAR iPhone 7

Questi i risultati per iPhone X e iPhone 8 (compresa la versione Plus).

SAR iPhone X e iPhone 8

Samsung Galaxy S9, S8 e J3.

SAR Samsung

Lo smartphone è diventato ormai oggetto d’uso quotidiano di cui è difficile fare meno, possiamo però usarlo in modo consapevole ed evitare così maggiori rischi per la salute. Ecco alcuni consigli utili: usare sempre gli auricolari o, in mancanza di questo accessorio, il vivavoce, tenendo lo smartphone il più lontano possibile dalla testa.

Evitare di effettuare chiamate troppo lunghe, soprattutto quando la copertura del segnale è scarsa. Non tenere lo smartphone sotto il cuscino mentre si dorme o vicino al corpo per periodi troppo lunghi (es: taschino della camicia). In fase di acquisto, preferire modelli smartphone con il valore SAR più basso possibile.


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook e Twitter

3 Risposte

  1. dobale ha detto:

    I valori di assorbimento cambiano secondo lo standard sfruttato dallo smartphone … GSM anche 10 volte più alto rispetto a LTE … ????

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: