iliad sempre più accerchiata: Kena gioca l’asso dei 70 Giga, ho. proroga l’offerta da 5,99 euro, oltre alle promo ad hoc di TIM e Vodafone



Quella in corso è, sempre più, una vera e propria “guerra” di tariffe, che vede da una parte TIM e Vodafone (supportate dai rispettivi second brand Kena e ho.) e dall’altra iliad, l’operatore mobile che da oltre un anno a questa parte ha stravolto gli equilibri di un settore dove per troppo tempo i gestori hanno fatto un po’ quello che volevano, dalla fatturazione a 28 giorni fino alle intramontabili (ancora oggi) rimodulazioni.

iliad vs tutti

Un equilibrio che iliad ha stravolto perché è riuscita a conquistare una larga fetta di utenza sempre più insoddisfatta, stufa di continue modifiche alle condizioni contrattuali che ha subito per anni, senza poter fare nulla (anche perché cambiando gestore spesso si finisce dalla padella alla brace).

E proprio come in una “guerra”, le due corazzate TIM e Vodafone le stanno tentando tutte per cercare di bloccare la crescita di iliad, con continue offerte e promozioni in quello che sembra sempre più un vero e proprio accerchiamento.

E’ di oggi infatti il lancio della Kena Flash (70 Giga, minuti e SMS illimitati a 7,99 euro al mese), l’ultima proposta del virtuale di TIM che così affianca non una, ma ben due promozioni rivolte sostanzialmente ai clienti iliad (l’altra è la Kena 5,99 con 50 Giga, minuti e SMS illimitati a 5,99 euro al mese).

Non solo, a completare l’accerchiamento ci pensano anche TIM e Vodafone, con le promozioni proposte dai negozi o con chiamata da call center e dedicate a specifiche tipologie di clienti – come appunto quelli iliad – così come ho., che sta proseguendo nel proporre l’offerta ho. 5,99 con 50 Giga, minuti e SMS illimitati a 5,99 euro al mese (praticamente l’offerta gemella a quella lanciata nelle scorse settimane da Kena).

Di suo, in questo che è un vero e proprio “attacco” su più fronti, iliad continua per la propria strada, ad investire nella rete (proprio di oggi l’annuncio dell’accordo con Nokia per lo sviluppo del 5G) e a mantenere le stesse offerte, senza costi nascosti e aperte a tutti (non limitandole quindi alla portabilità da uno specifico operatore o da un altro):

Nel frattempo, gli ultimi report finanziari di TIM e Vodafone hanno confermato un rallentamento della crescita dei rispettivi second brand e domani conosceremo invece i numeri di iliad in Italia e se questi continui “attacchi” per conquistarne i clienti dell’operatore mobile guidato da Benedetto Levi hanno avuto o meno l’effetto desiderato.


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter (o nel nostro nuovo Gruppo Facebook). Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

iliad community

5 Risposte

  1. GiòLanza ha detto:

    Sono cliente Iliad da oltre un anno, abito a Milano centro, non ho mai avuto problemi e sono soddisfatto del servizio. Nella zona in cui abito (la stessa dove è ubicata la sede amministrativa di Iliad) visualizzavo speed test eccellenti con download/upload 70/40 circa. Lavoro in zona Montenapoleone, dove gli speed test sono download/upload 40/30 più o meno. Nel quartiere in cui abito però, da qualche tempo, Iliad trasmette il segnale con sue antenne proprietarie (verifica effettuata con NetMonster) e il calo si è fatto vistosissimo con downolad/upload 10/5 costantemente (in Montenapoleone aggancia ancora il segnale Wind, e non ci sono state variazioni). Per quanto poco apprezzato dai più, il segnale Wind almeno a Milano, è di gran lunga superiore a quello erogato dalle antenne proprietarie Iliad. E questo un po’ mi da pensiero per il futuro.
    Di fatto tuttavia, anche con speedtest bassi, per l’uso che faccio io del telefono, il servizio erogato è comunque eccellente e il prezzo davvero onesto. Aggiungo per chi dice il contrario, che in quest’anno ho viaggiato molto all’estero: Svizzera, Uk, Ungheria, Bulgaria, Slovacchia, Germania, Spagna, Grecia. In un solo caso, la Grecia (compagnia di appoggio in roaming Wind Hellas) ho avuto problemi. Per il resto copertura perfetta, seppur sempre e soltanto in 3G.

  2. Franco ha detto:

    Prima o poi doveva succedere. I lobbysti si sono coalizzati. Peró, sta accadendo qualcosa che é poco chiamare scorretto. In alcune zone WIND, gestore delle antenne in affido a IIiad, non effettua la manutenzione. Crea cosí un disservizio agli utenti, costringendoli, di fatto, a cambiare gestore. Leale concorrenza, vero?

    • Fabio Prandini ha detto:

      Non è esattamente così. Wind3 stanno unificando la loro rete e nel corso dell’unificazione stanno lanciando nelle provincie già coperte da rete unica il 4.5g. nella sostanza non stanno lanciando 5g al momento, puntando a migliorare la rete 4g in modo da arrivare il più possibile a colmare il gap con gli altri operatori più performanti. Normale che durante questi lavori ci possano essere disservizi anche di una settimana. Iliad si appoggia a Wind3 nelle aree in cui Iliad non ha già attivato le proprie antenne. Non è a farequindi wind3 manutenzione alle antenne Iliad.

  3. Patrick ha detto:

    Ragazzuoli… In realtà è Iliad a lasciarsi accerchiare perché potrebbe rispondere con altrettanti offerte shock!!!

    • Stefano ha detto:

      E certo, per poi essere costretta in futuro a rimodulare e giocarsi tutta la reputazione. Fa bene a muoversi così, Kena e ho. reggeranno finché verranno sostenute economicamente da TIM e Vodafone, ma quando non serviranno più o il gioco non varrà più la candela, vedrai che arriveranno anche lì rimodulazioni o chiusure e passaggio dei clienti all’operatore madre.

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: