Problemi di copertura per i clienti Vodafone e iliad (su rete Wind Tre) in diversi comuni della provincia di Alessandria



E’ quanto emerge dall’ultima mappatura dell’Unione Enti e Comuni Montani e riportata questa mattina dal quotidiano La Stampa: in diversi paesi in provincia di Alessandria sono riscontrati problemi di ricezione del segnale da parte di alcuni gestori.

I casi segnalati da utenti, associazioni e Comuni coinvolti sono circa una ventina, tra questi c’è il centro turistico di Gavi, Basaluzzo (in bassa Val Lemme) e Fubine Monferrato, dove nel centro risulta impossibile utilizzare il telefonino, almeno con Vodafone e iliad.

In realtà, i clienti iliad della zona di Fubine Monferrato non hanno ancora la copertura diretta del nuovo gestore, che sfrutta ad oggi quella di Wind Tre, probabilmente carente in queste zone poco densamente abitate (con l’ultimo aggiornamento dell’8 ottobre della mappa con gli impianti attivi della rete proprietaria iliad, si può notare come siano parzialmente coperte città come Alessandria e Asti, ma non le rispettive province).

Fubine Monferrato

Vengono segnalati problemi anche nella zona collinare a sud di Novi Ligure (verso Gavi), mentre la lista delle frazioni e comuni montani con problemi di ricezione è decisamente lunga: Capanne di Marcarolo (Comune di Bosio), Fraconalto, Carrega Ligure, Ponzone, Cassine, Castelletto d’Erro, Cartosio, Montaldeo, Tagliolo, Molare, Castelletto d’Orba e Mombello Monferrato.

Situazioni in cui in alcuni comuni e frazioni è totalmente assente qualsiasi segnale di telefonia mobile. Secondo l’UNCEM grazie alle tante segnalazioni ricevute, in tutta Italia sono oltre 1. 200 i Comuni con problemi di copertura, che coinvolgono circa 5 milioni di italiani.

La cosa che più fa riflettere è che stiamo assistendo a casistiche diametralmente opposte tra loro: da una parte troviamo cittadini che protestano per l’arrivo di nuovi impianti di trasmissione e per il 5G (come abbiamo segnalato in svariate occasioni su queste pagine), dall’altra persone isolate che vorrebbero che gli operatori mobili investissero di più nella copertura di certe zone poco densamente abitate.


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook e Twitter

Commenta...