iliad: in onda i nuovi spot tv e a dicembre la partnership con Storytellers su VH1



In onda da ieri (domenica 10 novembre) e per diverse settimane, la nuova campagna publbicitaria di iliad, con due nuovi spot inediti nelle varianti da 30 e 15 secondi.

Il leitmotiv utilizzato anche in questi spot è sempre quello che abbiamo imparato a conoscere dalla nascita di iliad: “Quando scopri la verità non vedi altro“.

Gli spot attualmente in onda, oltre a promuovere l’offerta commerciale da 7,99 euro al mese, che permette di avere minuti e SMS illimitati50 Giga in 4G “Per sempre. Per davvero”, pone l’attenzione anche sulla soddisfazione dei clienti: “il 98% degli utenti è soddisfatto”.

Potrete vedere questa serie di nuovi spot sui canali Rai Mediaset, oltre a diversi canali tematici nazionali come quelli gestiti dal network Viacom (Paramount Network, VH1, Spike ecc.), Discovery (NOVE, DMAX, Real Time..), La7 e La7dMarcopoloAlice e altri, sia free che pay (Sky, Mediaset Premium, Infinity..).

La colonna sonora è rimasta sempre la stessa, ovvero “Get Up” di Chinese Man feat. Ex-I, Lush One, Plex Rock. Quello che segue è invece lo spot da 15 secondi in una seconda variante.

Non è l’unica iniziativa per promuovere il brand e l’offerta iliad Giga 50. Da dicembre infatti, partirà anche una partnership con il canale VH1, dove iliad punterà a raggiungere il pubblico più giovane di questa emittente, con una serie di inserti promozionali all’interno del programma Storytellers, dove ogni artista ospite si racconta e si esibisce in versione acustica.

Le registrazioni partiranno lunedì 18 novembre, presso il Teatro Dal Verme di Milano, in occasione dell’evento di apertura della Milano Music Week 2019 e il primo ospite sarà J-Ax (la messa in onda, come detto, sarà nel mese di dicembre su VH1).

E voi, avete già visto i nuovi spot? Se sì, segnalateci nei commenti su che canale!


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook e Twitter

13 Risposte

  1. Eros ha detto:

    Peccato solo che, al momento, non sia possibile verificare online i dati statistici raccolti in funzione della suddetta ricerca Doxa. Per cui, ci fidiamo? In effetti i dati si pubblicano nella loro interezza sul sito del committente di solito. Se no rischiano di essere parole al vento senza un dimostrazione visiva della veridicitá di quanto si dichiara.

  2. Max ha detto:

    Ma il pollo super pompato con gli steroidi è fantastico ahahaah. Semplici ma geniali queste pubblicità, arrivano dritte al punto. Brava iliad!

  3. Locky ha detto:

    Tobias o…. è un dipendente di TIM o Vodafone….o….a il papà e la mamma che tutti i mesi tirano fuori un sacco di soldi per fargli la ricarica al Cell……,😂😂😂😂😂😂😂😂😂

  4. Tobias ha detto:

    Strana presa di posizione Redazione. Proprio oggi sono usciti i dati di Tim, di numerazioni in uscita verso altri gestori. I cosidetti flussi. Per cui non vedo segreti sul tonfo in un pozzo nero, di tutti i gestori concorrenti ad Iliad
    Io lo spot l’ho guardato, se no non facevo il post. Io dell’indagine Doxa, il giorno tal dei tali, su un campione di, ecc. Non l’ho visto scritto da nessuna parte. Se invece vi riferite ai caratteri microscopici che compaiono per 2 secondi in basso, leggibili solo con un fermo immagine, avete ragione voi.
    Tra parentesi, dei dati di Kena mi interessa meno di niente, visto che sono su una pagina che parla di Iliad. Di certo non mi permetto di andare fuori tema disquisendo di un’affiliata Tim che vale meno di niente.
    Ma io faccio polemiche sterili a quanto pare…
    Sarebbe stato carino se la Redazione avesse dato risposta alla mia frase “Non chiederlo a me, chiedi un parere alla Redazione, che é piu autorevole ed ha un polso della situazione piu realistico.” Peccato, dare risposta ad una domanda lecita sarebbe stato carino, ma giustamente non é un obbligo.

    • Redazione ha detto:

      Se ci giri il doumento che TIM ha pubblicato oggi sicuramente ci farà piacere consultarlo, ma non abbiamo notato nessuna nota stampa pubblicata oggi dal gruppo Telecom in merito. Nessun gestore pubblica i flussi verso i concorrenti, al massimo comunicano un dato generico sul numero di linee cessate o in uscita, che è ben altra cosa (come puoi vedere dai dati pubblicati da TIM la scorsa settimana).
      https://www.universofree.com/wp-content/uploads/2019/11/Mobile-KPIs-TIM-III-trim-2019.jpg

      Per quanto riguarda le diciture nello spot, sono le classiche che trovi in qualsiasi altra pubblicità di qualsiasi gestore. Abbiamo preso il primo spot pescato su Youtube di quelli trasmessi anche in tv, guarda qui sotto, secondo te in uno spot di pochi secondi c’è qualcuno che riesce a leggere queste note di Vodafone? Quindi sì, per noi rimane una polemica sterile, un conto una sensazione di una persona, un conto un sondaggio realizzato da professionisti (che puoi contestare o non condividere, ma è sicuramente più reale di una “sensazione”).
      https://www.universofree.com/wp-content/uploads/2019/11/Spot-Giga-network.jpg

      I numeri di Kena Mobile (più di 1 milione di clienti) vengono calcolati insieme a quelli dei clienti TIM, quindi hanno il loro valore e sicuramente è un dato interessante per capire se uno dei due MVNO nati per contrastare iliad sulle offerte prepagate sta crescendo o no… come abbiamo fatto con ho. di Vodafone, che al 30 settembre è cresciuto a 1,4 milioni di clienti.

  5. Nicola ha detto:

    Eh io purtroppo da quando ho cominciato a fare il pendolare faccio parte del 2% a causa delle prestazioni della rete in treno. Per ora sono passato ad Ho (consapevole che prima o poi mi fregheranno), e quando la rete di iliad si espanderà ulteriormente tornerò indietro.

  6. Tobias ha detto:

    “Il 98% degli utenti é soddisfatto”. Come sono stati intervistati i 4.000.000 di utenti (a me non mi ha contattato nessuno per chiedermelo)? 80.000 utenti non sono soddisfatti e 3.920.000 utenti sono soddisfatti? Scusate ma é un’affermazione che ritengo discutibile. A quanto si legge qui, direi che il 70% é soddisfatto e il restante 30% non soddisfatto. Diciamo che il Marketing Iliad ha forse esagerato? 🙂
    Comunque si, la nuova pubblicitá si vede anche sul gruppo Discovery

    • Filippo ha detto:

      E tu su che base sosterresti che il 30% è insoddisfatto? Loro hanno in mano i dati di un sondaggio che hanno commissionato ad una azienda che si occupa di questo, tu su cosa ti basi, su qualche decina di commenti sui social? Dai su, cerchiamo di essere seri…

      • Tobias ha detto:

        Caro Filippo, se loro hanno in mano sondaggi che hanno commissionato a qualcuno, vanno resi pubblici. Chi é la societá? Sondaggio effettuato dal al? Su un campione di quanti intervistati? In che fasce di etá? Normalmente quando un’azienda o altri commissionano un sondaggio, lo pubblicano, tutto qui. Su cosa mi baso per scrivere che qui su Universo Free il 70% é soddisfatto? Non chiederlo a me, chiedi un parere alla Redazione, che é piu autorevole ed ha un polso della situazione piu realistico. Comunque Filippo, apprezzo la tua appartenenza alla tifoseria di Iliad, ma apprezzo (come chiunque legga qui) la coerenza di pubblicare i dati del sondaggio commissionato su una base di 4.500.000 di utenti, anche se non é un obbligo. É solo come dici tu,questione di essere seri e dare una completezza di informazione sul come si é arrivati a dichiarare che il 98% degli utenti é soddisfatto. Altra questione sarebbe il sapere quante sim in uscita ci sono state dal 30 Maggio 2018 ad oggi. Ma questi indubbiamente sono dati interni. Strano perché quelli di Wind Vodafone Tim sono pubblicati trimestralmente (parlo sempre delle sim in uscita. Non sapremo mai nemmeno dei 4.700.000 sim vendute, quante non vengono ricaricate e finiscono in un cassetto. Sarebbe una completezza di informazioni

        • Redazione ha detto:

          Tobias, invece di fare polemiche sterili, ti bastava guardare lo spot, dove è riportato “Indagine Doxa effettuata ad ottobre 2019 su un campione di 1.000 clienti iliad” che hanno risposto dichiarandosi “abbastanza/molto soddisfatti”. Una società certi numeri non può mica inventarseli, avrebbero subito i concorrenti pronti a denunciarla (come accaduto in passato). Non deve essere ogni volta una “sfida” tra sostenitori di iliad contro quelli di Vodafone o altre compagnie. I numeri parlano da soli, nel terzo trimestre iliad è cresciuta (e anche tanto), Vodafone e TIM hanno perso clienti.

          I dati sono questi, quello che riguarda i flussi di clienti che vanno verso un gestore o un altro, nessuno te li verrà mai a dichiarare. E per completezza di informazione, perché non vai a chiedere ad esempio a TIM come mai non ha pubblicato i dati di Kena Mobile del terzo trimestre? Sarebbe interessante conoscere la risposta. 😉

          • Luca ha detto:

            Piacerebbe tanto anche a me sapere come è andata Kena nel terzo trimestre, questo vizio di dare mega enfasi ad un dato finché è in crescita e poi nasconderlo quando (deduco) è in calo o non cresce più indica poca serietà. Ma d’altronde cosa aspettarsi da mamma TIM. Mi auguro con tutto il cuore che la fusione con Open Fiber non vada a buon fine o sarà la rovina di un’altra aienda che ad oggi è un gioiellino, sotto TIM finirà in rovina e per i consumatori una volta tolto un concorrente significherà inevitabilmente aumento dei prezzi. 🙁

  7. Diego ha detto:

    Quello con il pollo è stupendo 🤣🤣. Perché bisogna essere proprio polli x rimanere con aziende come Vodafone o Tim che rimodulano un giorno sì e l’altro pure 😂😂

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: