Gruppo Iliad: l’assemblea generale straordinaria autorizza offerta pubblica di riacquisto azioni fino a 1,4 miliardi di euro



Il Gruppo Iliad, che controlla Free in Francia e iliad Italia nel nostro paese, ha annunciato oggi con apposita nota stampa che l’assemblea generale straordinaria riunitasi questa mattina ha adottato la risoluzione che autorizza la riduzione di capitale fino ad un importo massimo di 1,4 miliardi di euro attraverso un’offerta pubblica di riacquisto azioni (massimo 11.666.666) ad un prezzo unitario di 120 euro.

“La condizione sospensiva per la realizzazione dell’offerta di riacquisto delle proprie azioni da parte di Iliad è stata pertanto revocata”, spiega il gruppo.

Questa operazione coinvolgerà il 19,7% del capitale dell’azienda e sarà finanziata da un aumento di capitale, interamente garantito da Xavier Niel. Per gli azionisti significa contare su un margine del 38% rispetto al prezzo medio delle azioni negli ultimi tre mesi.

Alcuni azionisti come Xavier Niel saranno in grado di rafforzare il loro capitale in Iliad mentre altri saranno in grado di disimpegnarsi. Attualmente Niel possiede poco più del 52% del capitale del gruppo e si è detto pronto ad aumentare la sua esposizione (potenzialmente potrebbe arrivare fino ad una quota del 72%).

Xavier Niel

L’offerta pubblica di riacquidsto azioni aprirà ufficialmente lunedi 23 dicembre 2019 e terminerà il 13 gennaio 2020. Nel momento in cui pubblichiamo questo articolo, il titolo Iliad alla Borsa di Parigi era attestato a 115,25 euro.

fonte: comunicato stampa


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook e Twitter

Commenta...