Rete proprietaria iliad, fine 2019 col botto: oltre 2.000 impianti attivi



Quale migliore notizia per chiudere l’anno se non quella del superamento dei 2.000 impianti iliad attivi (qui la mappa aggiornata).

Sono, per la precisione, 2.057 con l’aggiornamento di questo ultimo giorno dell’anno, con un vero boom a novembre e dicembre, dove ci sono state più di 1.000 attivazioni.

Ecco il report aggiornato della rete proprietaria iliad mese per mese:

  • marzo: 9 impianti attivati
  • aprile: 86
  • maggio: 150
  • giugno: 166
  • luglio: 156
  • agosto: 166
  • settembre: 104
  • ottobre: 159
  • novembre: oltre 500
  • dicembre: oltre 500

Un ottimo risultato ottenuto praticamente in soli 9 mesi (i primi impianti sono stati attivati negli ultimi giorni di marzo), augurandoci per questo 2020 che le implementazioni possano proseguire a questi ritmi.


Ne approfittiamo per augurare a tutti i nostri lettori un Buon 2020, oltre che per ringraziarvi, in questo 2019 che ormai ci ha salutato, siete stati in tantissimi a seguirci! Buone Feste da tutta la Redazione di Universo Free.


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook e Twitter

14 Risposte

  1. graziano ha detto:

    Roberto consolati, a Mi ovest ovunque é diventata un’angoscia. Passati 7 giorni e si é ancora in 3g, fai un po te, un anno e mezzo di pazienza ma c’é un limite a tutto: dw a 0,4

  2. Fabio ha detto:

    È Wind che ha spento la 2100, la riaccenderanno, dicono, entro fine febbraio

  3. Saverio ha detto:

    Buon Anno!! E forza iliad!

  4. LEO ha detto:

    Ma cosa sta succedendo a ILIAD? All’improvviso non ha più copertura la dove raggiungeva anche i 100mbps

    • Windfeuer ha detto:

      penso sia una combo fra l’aumento di utilizzatori e i lavori in corso di wind/3 e iliad stessa.

      Ad esempio da me per alcune settimane c’erano zone dove improvvisamente mancava la copertura per poi ripristinarsi, ma sono piccoli disagi che ho messo in conto visto che appunto l’operatore deve metter su la sua rete e non è una cosa che si fa in due giorni.

  5. Roberto ha detto:

    E’ una mia impressione o hanno spento la frequenza 2100?

    • Redazione ha detto:

      Da che città scrivi Roberto? Tra poco usciamo con un articolo sul tema, la banda 1 (2100 MHz) fino ad ora non era utilizzata da iliad se non in alcune tratte della Metropolitana di Milano, anche perché è appena stata liberata da Wind Tre…

      • Carlo Alberto Fiorentino ha detto:

        Vuol dire che tra poco prenderà ancora meglio? 🤩

      • Roberto ha detto:

        Da Bologna. Fino a pochi giorni dal post (per problemi logistici di posizionamento antenna esterna) avevo impostato il router fisso su banda 1 perché di fatto mi dava i migliori risultati in download.
        Circa alle ore undici del giorno in questione il router ha funzionato senza problemi, poi è morta la portante e ho dovuto riconfigurare tutto causa assenza segnale in banda 1.

        Fintanto usavo quella banda avevo un bitrate in download attorno ai 40-50Mbps a qualsiasi orario della giornata, adesso che sono tornato in multibanda (classe 11) solo dopo le 24 ho velocità di c.a. 60Mbps ma durante il giorno al massimo si arriva a 15Mbps (congestione o ripartizione risorse?).

        Ho verificato in passato e anche oggi, confermo che sono in copertura nativa iliad … calcolando che il “palo” porta sia le celle 3 sia quelle iliad uno dei due sta facendo del casotto…

        Giusto per la cronaca, in banda 38 (2600 FDD e TDD) sempre dopo le 24 arriva senza intoppi a 70-80Mbps e forse anche più: a quanto mi risulta Wind3 non dovrebbe utilizzarla ma probabilmente sbaglio…

        • Redazione ha detto:

          Ciao Roberto,
          come abbiamo scritto anche nel nostro ultimo articolo, ad oggi le uniche frequenze in banda 1 (2100 MHz) attive in Italia con iliad sono a Milano (tutte microcelle indoor, all’interno di alcune tratte della Metropolitana). Quello che è successo negli ultimi 3 giorni di dicembre è che Wind Tre ha dismesso le ultime frequenze in banda 1 che dal 1° gennaio sono nella disponibilità di iliad e potrà iniziare ad utilizzarle.

          Quindi ti collegavi ad una antenna Wind Tre, la rete proprietaria iliad fino a fine 2019 era tutta sviluppata in banda 7 (2600 MHz) e 3 (1800 MHz), niente banda 1 (salvo le eccezioni che abbiamo elencato).

          • Roberto ha detto:

            Alzo le mani, ma a questo punto vuol dire che o l’ArpaER racconta bugie (sono circondato da antenne dichiarate attive e native iliad) o Wind3 e iliad fanno giochi strani dichiarando attive celle che di fatto non coprono l’area nativamente e lasciano la copertura in Ran sharing…

      • Roberto ha detto:

        Confermo. Banda 1 morta e la rete alle 00:44 di oggi 02-01-2020 al massimo arriva a 10Mbps… attendendo che iliad vada sulla fibra (che ho nel palazzo) mi dovrò accontentare …

      • Roberto ha detto:

        Forse ho scoperto almeno in parte l’arcano: come detto sullo stesso palo esiste Wind3 e iliad. La cella iliad è attiva e la cella Wind3 ha ancora attivo il ran sharing …
        Se forzo il router al 22250 arrivo in DL ai 50Mbps canonici, se lascio in automatico 10…

        Magari se si parlassero…

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: