Deutsche Bank: per Coronavirus rischio ritardi espansione della rete mobile iliad



Dopo JP Morgan e Société Générale ora anche gli analisti di Deutsche Bank hanno alzato il target price sul Gruppo Iliad, portandolo da 130 a 140 euro.

La banca ritiene che Iliad (che opera in Francia con i brand Free e Free Mobile) sia l’operatore con la maggiore influenza sul mercato francese e che sia stato uno dei motori di una migliore dinamica operativa nel paese. Tuttavia, il broker è preoccupato per la filiale italiana.

Gli analisti sottolineano il rischio di potenziali ritardi nell’espansione della rete mobile in Italia dovuti all’emergenza Coronavirus e le misure messe in atto per isolare il paese, che potrebbero avere un impatto sui margini a causa dell’aumento dei costi di roaming.

Dunque per Deutsche Bank in questo momento difficile, si teme uno stop dei lavori di installazione e attivazione di nuovi impianti proprietari, costringendo iliad ad utilizzare maggiormente la rete WINDTRE nelle zone non coperte direttamente.

Sviluppo rete iliad

Qual è lo stato attuale dei lavori? Dopo che a fine febbraio la rete proprietaria iliad aveva raggiunto i 2.500 impianti 4G attivi (di cui oltre la metà – 1.700 – operavano anche in banda 2100 MHz), ad oggi questi sono saliti a 2.639, di cui oltre l’80% operano anche in banda 2100 MHz (2.139 per la precisione).

Mappa rete iliad 14 marzo 2020

Per ora non sembrano registrarsi rallentamenti, ma come sempre terremo monitorata la situazione, per verificare se nelle prossime settimane si verificherà qualche cambiamento dopo le misure restrittive prese dal Governo negli ultimi giorni.


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter. Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta...