Salt Mobile (Xavier Niel) si affida a Huawei per accelerare lo sviluppo del 5G in Svizzera



Dopo Sunrise, anche l’operatore svizzero Salt (di proprietà dell’imprenditore francese Xavier Niel) ha deciso di affidarsi a Huawei per lo sviluppo della sua rete mobile.

Salt Huawei

A comunicarlo è lo stesso operatore in una nota stampa diffusa in mattinata, spiegando che in futuro il fornitore cinese di telecomunicazioni fornirà all’operatore di telefonia mobile la tecnologia di accesso radio 3G, 4G e 5G in alcune parti della Svizzera.

Salt da sempre ha avuto Nokia come partner per lo sviluppo della sua infrastruttura di rete e continuerà a farlo, ma sul fronte 5G non è un segreto che Nokia oltre ad avere costi maggiori è anche indietro rispetto ai concorrenti Ericsson e Huawei, per questo l’operatore ha deciso di dare una accelerata scegliendo un secondo partner per le infrastrutture.

Per Salt la scelta è stata obbligata, “per garantire la robustezza del piano di espansione della rete in vista del rapido sviluppo della tecnologia 5G.”

L’operatore controllato da Xavier Niel ci tiene però a comunicare (e a rassicurare) che la manutenzione e il funzionamento della rete continueranno ad essere eseguiti direttamente da Salt: “I fornitori di componenti di rete non hanno accesso ai sistemi di Salt e i componenti di rete critici per la sicurezza continuano a funzionare completamente internamente”.


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook e Twitter

Commenta...