Rete iliad: proteste e stop in diverse zone d’Italia. A Tortoreto (TE) iliad vince al TAR contro il Comune



Per una volta, partiamo dalle buone notizie, ovvero che l’ennesimo tentativo di fermare nuove installazioni di impianti iliad non ha avuto successo. E’ quanto accaduto a Tortoreto (in provincia di Teramo, Abruzzo).

Ripetitore iliad

Qui iliad Italia ha vinto al TAR la battaglia legale contro il Comune che aveva negato l’autorizzazione all’installazione di un impianto sul tetto di una struttura alberghiera, in zona lido, al confine con Alba Adriatica.

A questo punto il Comune si è dovuto arrendere, senza impugnare la sentenza davanti al Consiglio di Stato, dando così la possibilità al quarto operatore mobile italiano di procedere con i lavori di installazione.

Secondo quanto riportato dall’edizione locale del quotidiano il Centro, il “Tar sostanzia la propria decisione basandola sul fatto che l’ente non può prevaricare la scelta di un gestore su uno specifico sito, pur se ha adottato un proprio piano antenne”.

Rimanendo sempre in provincia di Teramo, nel Comune di Nereto, qui iliad ha invece ricevuto tutte le autorizzazioni necessarie (compreso l’esito positivo da parte della ASL) per la modifica di un impianto ex WINDTRE richiesta lo scorso anno.

Non va meglio invece in altre zone d’Italia. A Villa San Giovanni (in provincia di Reggio Calabria), iliad ha ricevuto una diffida dal Comune per stoppare i lavori di installazione di una nuova stazione radio base che dovevano ripartire nella giornata odierna.

A San Benedetto del Tronto (in provincia di Ascoli Piceno) protestano invece i cittadini del quartiere Agraria e, con una nota stampa diffusa dal Comitato Ambiente e Salute “Agraria”, rendono nota la loro contrarietà all’installazione di un traliccio di circa 30 metri da parte di iliad Italia all’interno di un’area privata.

Come ormai leggiamo abitualmente in casi simili, anche stavolta viene contestato il fatto che nelle vicinanze (diverse centinaia di metri) sono già presenti altre due antenne “di una certa rilevanza” (oltre ad un Istituto privato) e si chiede al Comune di San Benedetto del Tronto di fermare i lavori.

Notizie, quelle relative a proteste o blocchi di nuove installazioni iliad che, per chi ormai ci legge e segue da anni, non sono di certo una novità.

Purtroppo, nonostante la legislazione nazionale non ponga particolari paletti sulle installazioni di nuovi impianti di telefonia mobile sul territorio (che naturalmente devono rispettare i limiti sulle emissioni di campi elettromagnetici), le azioni messe in campo dai singoli Comuni portano spesso a degli inevitabili rallentamenti nella costruzione della rete del quarto operatore mobile italiano.

Per conoscere lo stato di avanzamento delle attivazioni degli impianti 4G iliad in tutta Italia, è possibile come sempre consultare la mappa aggiornata a questo link.


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter. Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

2 Risposte

  1. Michele ha detto:

    La mia proposta è molto più modesta:aboliamo il TAR e mandiamo i magistrati nei tribunali ordinari a lavorare seriamente,subito dopo facciamo una moratoria di almeno 80 anni per i comitati e sottocomitati che escono come funghi dopo la pioggia in Italia e che sono sistematicamente contro qualcuno e/o qualcosa.Il governo ha fatto i bandi?Sono stati aggiudicati?Questi hanno investito e pagato ed hanno il diritto di installare antenne ed ogni altra apparecchiatura utile,non esiste che ci sia di volta in volta qualche filosofo arringapopolo che trovi il modo di tenere inchiodato un paese.Secondo me la nostra economia,con queste due piccole modifiche scalerebbe rapidamente le vette a livello mondiale raggiungendo il posto che ci compete.E mi fermo qui,perchè se mi sale l’Ezechiele 25:17 tiro fuori altre proposte veramente efficaci..

  2. Gianmaria ha detto:

    Io propongo lo spegnimento per 7 giorni di tutte le celle di tutti gli operatori. Dopo vediamo tutti i problemi che vengono fuori

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: