Rete iliad: il primo semestre 2020 si chiude con quasi 4.000 impianti 4G attivi e un giugno da record



Come anticipato poche settimane fa, in questo mese di giugno lo sviluppo della rete proprietaria iliad ha visto una forte accelerazione, con oltre 340 nuovi impianti 4G attivati alla data del 17 giugno, mentre il mese si è chiuso oggi con +630 attivazioni,  il miglior dato di sempre, superando il precedente “picco” registrato a dicembre 2019.

Il totale impianti 4G attivi è salito a quota 3.921, sfiorando quindi i 4.000 nel primo semestre 2020, su un obiettivo prefissato dal Gruppo Iliad di 5.000 impianti per fine anno, che a questo punto può essere facilmente raggiunto e superato.

Aggiornamento rete iliad Italia

Aggiornamento rete iliad Italia – Giugno 2020

Di questi, 3.089 operano anche in banda 2100 MHz, nelle disponibilità di iliad solo da gennaio 2020. Le bande utilizzate dal quarto operatore mobile italiano, per quanto riguarda il 4G, sono la 3 (1800 MHz), la 7 (2600 MHz) e la 1 (2100 MHz).

Segnaliamo anche una piccola novità che potete trovare sulla mappa sempre aggiornata degli impianti 4G iliad, ovvero la possibilità di verificare – da diversi giorni – la velocità massima raggiungibile collegandovi ad uno specifico impianto.

Nello screenshot di esempio (qui sotto), è possibile vedere la posizione di un impianto iliad e, cliccandoci sopra (o con un tap dal proprio smartphone), anche la velocità massima, oltre a quante bande aggrega (3CA sta per 3 bande aggregate, 2CA per due bande aggregate).

Si tratta di velocità massime potenziali, che possono variare in base al traffico e alle persone collegate, oltre al fatto che per ottenere la migliore prestazione dovete necessariamente avere uno smartphone che permetta l’aggregazione delle bande.

Impianti iliad e loro velocità Un primo semestre 2020 decisamente performante per quanto riguarda la rete proprietaria di iliad, se si pensa anche ai mesi di lockdown per Coronavirus e a tutte le difficoltà che si incontrano a livello locale, tra proteste dei cittadini (in particolare per il terrore di nuovi impianti 5G), blocchi imposti da diversi Comuni italiani e la tanta burocrazia.


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter. Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

7 Risposte

  1. Anto ha detto:

    Ma quando si aggancia la rete proprietaria iliad perche quando chiamo o ricevo una chiamata mi passa in 3g con rete wind ? i ponti che mettono servono solo per la connessione dati ?

  2. ALBERTO ha detto:

    Da due anni sono cliente Iliad. Purtroppo da mesi la qualità del segnale, al posto di migliorare, è sempre più scadente,risultando sempre molto instabile.

    L’ultimo speedtest non ha superato i 2 Mbps in download. Non può essere assolutamente una qualità accettabile, altro che 4g+. Purtroppo le mie numerose segnalazioni non hanno portato a nulla di positivo.

    Perchè, al posto di migliorare, il segnale della rete peggiora?

    Sinceramente non so quanto potrò resistere con questa velocità. Le mie figlie sono sempre più insofferenti, anche perché hanno avuto moltissimi problemi con i collegamenti via web durante quest’ultimo anno scolastico.

    Peccato perché se non ci fosse stata Iliad chissà dove sarebbero arrivate le altre compagnie telefoniche con i continui rincari, senza dimenticarci della furbata della fatturazione a 28 giorni.

    Non posso che ringraziare Iliad per la correttezza, la trasparenza del suo contratto e la cortesia dei suoi operatori, ma deve assolutamente migliorare la qualità della rete altrimenti perderà presto sicuramente credito e conseguentemente parecchi clienti, tra cui il sottoscritto.

  3. McGiver ha detto:

    Non diamo troppa colpa ai blocchi imposti dai Comuni , in realtà lavorano con i peggiori professionisti pagati pochissimo. Dal punto di vista tecnico gli impianti sono rudimentali e sono lontani anni luce non solo dal 5G ma anche dall’LTE .Vodafone e Telecom che hanno insieme quasi 10 volte gli impianti di Iliad stanno pesantemente aggiornando l’LTE . Se devi chattare con un amico va bene , ma se devi parlare in autostrada senza interruzioni o scaricare dati in treno, meglio lasciare perdere .
    Purtroppo sull’onda di ILIAD le tariffe si sono abbassate ma tutto il settore tlc si è impoverito tecnicamente.

    • Luca ha detto:

      Che paragone del cavolo, TIM e Vodafone sono sul mercato da decenni ormai, iliad ha attivato le sue primissime antenne a fine marzo 2019, in pratica ha attivato quasi 4.000 impianti in poco più di un anno, tanto di cappello.

      Da che punto di vista gli impianti iliad sarebbero rudimentali scusa? Ma se hanno un accordo con Nokia per la nuova tecnologia AirScale e antenne MiMo 5G? https://www.universofree.com/2020/02/14/rete-iliad-5g-nokia-e-huawei/

  4. Leo ha detto:

    Mi aggancio quasi giornalmente con i ripetitori Iliad ma la velocità in Download non supera mai i 25 mega. A volte addirittura 3.upload scansaloso.. 0,80!

    • Luca ha detto:

      In che città sei Leo? Consiglio spassionato, valuta uno smartphone che supporti la carrier aggregation, da quando ho cambiato modello son passato da speedtest di media intorno ai 20/22 a quasi 40 Mbps in download (poi ovviamente dipende anche quanto sei distante dall’antenna, l’orario, quante persone sono connesse ecc. ecc).

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: