Benedetto Levi (AD iliad Italia): stiamo lavorando per portare trasparenza, semplicità e chiarezza anche nel fisso



Benedetto Levi (AD di iliad Italia) è tornato a dire la sua in una “veloce” intervista pubblicata ieri dal quotidiano economico Milano Finanza, con un accenno anche al prossimo debutto nel fisso, anticipato rispetto alla precedente roadmap del Gruppo.

Conferenza stampa Benedetto Levi

Levi ha spiegato che l’accordo con Open Fiber (ufficializzato pochi giorni fa) “è un passo che ci avvicina più concretamente all’ingresso nel fisso, cui abbiamo sempre guardato con interesse e verso il quale abbiamo accelerato negli ultimi tempi.

Stiamo lavorando per portare trasparenza, semplicità e chiarezza anche in questo segmento“.

Ha anche ricordato il valore della connettività durante l’emergenza Covid-19, senza la quale nei mesi scorsi per molti italiani sarebbe stato impossibile lavorare, studiare, fare la spesa online o rimanere in contatto con amici e parenti.

Ma soprattutto, il ruolo importante che ha avuto iliad nell’aumentata disponibilità di Giga messi a disposizione dei consumatori italiani:

Prima del nostro ingresso, la media di dati disponibili nel mercato del mobile era di circa 7 GB, ora siamo a 50 GB [ in riferimento all’offerta Giga 50 di iliad proposta a soli 7,99 euro al mese]. Avere a disposizione molto più traffico ha aiutato milioni di persone a gestire meglio un periodo complesso.

Benedetto Levi ha inoltre ricordato che nonostante il Covid-19, il 2020 per la società sarà “sicuramente in crescita, sia in termini di fatturato sia di nuovi utenti, sia rispetto allo sviluppo dell’infrastruttura di rete.

Nei primi mesi abbiamo lavorato senza sosta garantendo sicurezza alle persone che lavorano in iliad e continuità nell’erogazione del servizio a milioni di utenti che hanno continuato ad apprezzare trasparenza e qualità dell’offerta.

Dopo un periodo necessario di chiusura dei nostri store, siamo ripartiti aggiungendo a questi e agli oltre 300 iliad Corner, anche gli iliad Point (qui maggiori dettagli), che permettono di acquistare una SIM sottoscrivendo l’offerta direttamente presso tabaccherie, edicole o bar”.

La speranza di Levi, per il futuro del settore tlc, è quella di un contesto istituzionale che crei le condizioni per facilitare investimenti e sviluppo futuro.


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter. Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

4 Risposte

  1. Michele ha detto:

    Dopo l’ultima (ed ennesima)por**ta che mi hanno fatto quei “mattacchioni” di windtre confermo che passerò con Iliad sul fisso anche se l’abbonamento dovesse costare il DOPPIO e la velocità fosse la META’.

  2. BARBINI ha detto:

    La crescita è destinata sicuramente a rallentare se la qualità della rete rimane pessima in molte zone d’Italia. Un vero peccato, ormai son trascorsi più di due anni da quando sono passato ad Iliad, ma la qualità della rete, nella zona dove abito, al posto di migliorare è peggiorata decisamente con grande instabilità del segnale.

  3. Marco ha detto:

    Non ci sono novità per l’attuale numero di clienti?
    Sarei curioso se iliad cresce ancora così velocemente oppure la crescita si sta per rallentare, per colpa della concorrenza come poste mobile con creami WOW 30 GB a 4,99 euro.

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: